Alimenti ricchi di zinco: tabella e valori nei cibi

Quali sono gli alimenti ricchi di zinco? Vediamo quali sono i cibi più ricchi di questo minerale e quali i valori in essi contenuti.

    Indice Articolo:
  1. Quali sono?
  2. Perchè è necessario?
  3. Carenza ed eccesso

Alimenti ricchi di zinco: quali sono?

Gli alimenti che contengono le maggiori quantità di zinco sono di solito quelli ricchi di proteine, come le ostriche, il pesce, le carni rosse e bianche, i legumi, soprattutto fagioli, ed i cereali. Vediamoli nel dettaglio.

Tabella dei valori (mg100 g di alimento)

Ostriche - 45
Cereali - 16
Germe di grano - 12
Fegato - 10
Cioccolato fondente - 9,50
Lievito di birra - 8
Semi di zucca - 7,5
Carne di manzo - 5
Aragosta - 4,5
Fagioli - 3,70
Latte - 3,5
Ceci - 3,43
Mandorle - 3,3
Mozzarella/parmigiano - 2,75
Pollo arrosto - 2,70
Uovo (tuorlo) - 2,5
Pane bianco - 1,35
Pesce azzurro - 0,85

Non sono pochi, quindi, gli alimenti che contengono una buona percentuale di zinco, per cui, se si segue una dieta sana e variata, è difficile che si possa incorrere in carenze gravi di questo minerale.

Perchè lo zinco è necessario per l’organismo?

Lo zinco è un minerale necessario al corretto funzionamento dell’organismo umano. Esso, infatti, è un elemento costitutivo di molte proteine ed enzimi compresi quelli coinvolti nella sintesi del DNA.

E’ indispensabile per il buon funzionamento di vista, udito, memoria, olfatto, per la salute della cute per la guarigione delle ferite e per la crescita.

L’organismo ne contiene generalmente da 1,5 a 2,5 grammi che si trovano nei muscoli e nel sangue, ma non è in grado di creare riserve durevoli, motivo per il quale è necessario assumere quotidianamente alimenti ricchi di zinco, in modo da provvedere al relativo fabbisogno.

Il fabbisogno giornaliero di zinco varia in base all’età e sono di circa:

Lo zinco e la produzione dello sperma.

Lo zinco è essenziale anche per alcuni ormoni sessuali di genere maschile, infatti ha un ruolo di rilievo nella produzione dello sperma, tanto che una scarsa fertilità maschile può essere generata anche da una carenza di zinco, come un' intensa attività sessuale può portare ad una carenza di questo minerale.

Carenza ed eccesso di zinco: i sintomi.

In assenza di patologie o disfunzioni particolari, è sufficiente seguire un'alimentazione equilibrata per assumere le giuste dosi di zinco attraverso gli alimenti.

I sintomi che possono far intuire che vi sia una carenza di zinco sono di solito rappresentati da problemi nella crescita o nell’attività riproduttiva.

Un eccesso di zinco può dare origine a problemi sul metabolismo e provocare un sensibile abbassamento del colesterolo HDL, causato di solito da difficoltà dell’organismo ad espellere giorno per giorno le quantità di zinco in eccesso, la qualcosa nel lungo periodo porta ad un sovradosaggio.

Abbiamo detto nel lungo periodo, dal momento che è difficile si possa avere un'eccessiva assunzione di zinco concentrata in un'unica soluzione.

Supervisore: Maria Grazia Cariello