Smagliature: rimedi naturali, trattamenti, prevenzione e chirurgia.

Come eliminare le smagliature? E soprattutto è possibile? Vediamo quali sono i rimedi ed i trattamenti per attenuare le striae distensae e come prevenire la formazione di questo inestetismo che colpisce maggiormente le donne ma non risparmia neanche gli uomini.

Smagliature: rimedi naturali, trattamenti, prevenzione e chirurgia

    Indice Articolo:

  1. Come eliminarle?
  2. Rimedi naturali
  3. Trattamenti estetici
  4. Trattamenti medici
  5. Prevenzione
  6. Approfondimenti

Come eliminare le smagliature?

Le smagliature sono un inestetismo difficile da eliminare del tutto. L’efficacia del trattamento dipende in particolare dallo stato in cui le stesse si trovano, dalla loro profondità, dalla posizione e dal metodo utilizzato per rimuoverle.

Esistono, infatti, diversi trattamenti contro le striae distensae:

  • rimedi naturali
  • cosmetici
  • peeling
  • trattamenti estetici e di microchirurgia,

Naturalmente nessuno garantisce la totale scomparsa, se non nei casi di smagliature in via di formazione quindi ad un livello ancora superficiale.

Vediamo, dunque, quali sono questi rimedi nello specifico, ma prima cerchiamo di capire cosa sono e perché si formano queste cicatrici della pelle tanto difficili da eliminare.

Cosa sono e perché si formano le smagliature?

Le smagliature sono sono delle microlesioni del tessuto epidermico, dovute alla perdita di elasticità. Paragonabili a delle cicatrici, si presentano come delle linee che corrono parallele tra loro, in orizzontale o in verticale, lungo le linee delle fasce muscolari. All’inizio hanno un colore rossastro, poi pian piano si schiariscono fino a diventare completamente bianche segno che la pelle è ormai completamente atrofica e priva di elasticità.La causa che porta alla formazione di queste atrofie è la perdita di elasticità della pelle, dovuta alla modificazione delle fibre di collagene ed elastina di cui è costituito il derma. Questa condizione, che di solito è un processo naturale dovuto alla vecchiaia ed a cui è legata anche la formazione delle rughe, nel caso delle smagliature più che all’età è legata a fattori costituzionali (predisposizione familiare) meccanici (cambiamento repentino di peso) ed ormonali (gravidanza, pubertà).Le zone più sensibili alla formazione delle smagliature sono quelle in cui la pelle è più delicata come seno, per le donne, addome, particolarmente a rischio per le donne nel periodo della gravidanza, ma anche fianchi, cosce e glutei.

Rimedi naturali: principi attivi benefici.

Molti sono i principi attivi sfruttati dalla fitoterapia per contrastare le smagliature: tali antichi rimedi sono in grado di migliorare l'aspetto soprattutto delle striae rubrae di formazione più recente.

Tra essi ricordiamo:

  • La Centella asiatica: le sue foglie sono ricche di saponine che stimolano i fibroblasti, responsabili della produzione di collagene, e migliorano la circolazione venosa. Può essere assunta sotto forma di:
    • infuso (circa tre tazze al giorno).
    • compresse: seguendo la dose indicata sul prodotto,
    • creme ed oli da applicare una o due volte al giorno sulla zona con un massaggio circolare.
  • Rosmarino, Lavanda, Eucalipto e Timo: sono ricchi di oli essenziali che stimolano la microcircolazione e favoriscono il drenaggio dei liquidi in eccesso e delle tossine. Vengono utilizzati facendo una miscela di oli essenziali e di oli base con la quale massaggiare la pelle fino a loro completo assorbimento.
  • L’Alchemilla: le sue foglie sono ricche di tannini e quindi contribuiscono a lenire l’infiammazione. Viene utilizzata preparando degli impacchi (80 g di foglie di Alchemilla e succo di un limone bolliti in un litro di acqua e poi filtrato) da applicare sulla parte interessata.
  • Burro di karitè: si ricava dai semi della Vitellaria paradoxes ed è ricco di sostanze insaponificabili dalle proprietà rassodanti, emollienti e nutritive. Può essere applicato ogni giorno dopo la doccia sui punti critici per mantenere la pelle morbida, elastica e ben idratata.
  • Olio di oliva: ricco di vitamina E e acidi grassi favorisce e mantiene attiva la microcircolazione locale.

Puoi approfondire i benefivci dell'olio extravergine di oliva.

  • Olio di Mandorle: ricco di vitamine B ed E essenziali per per mantenere l’elasticità della pelle e controllare la disidratazione cutanea
  • Olio di germe di grano ricco di lipidi, vitamina E, vitamina F e lecitina nutre e migliora il trofismo cutaneo favorendone l'elasticità.

Trattamenti estetici.

Per le smagliature vengono proposti numerosi trattamenti, la cui reale efficacia è comunque variabile. Si tratta di un inestetismo difficile e che può essere attenuato ma non eliminato.

Tra le innumerevoli tecniche estetiche troviamo:

  • massaggi: fatti da un estetista, con un prodotti che contengano principi attivi che stimolano la formazione del collagene e l’elasticità della pelle, possono essere utili, sempre che le smagliature siano ad uno stadio iniziale. Alcuni massaggi come quello circolatorio o il linfo-drenaggio inoltre, migliorano il microcircolo vascololinfatico.
  • Peeling chimico: il principio è lo stesso di quello di un normale peeling, ovvero eliminare le cellule morte dalla superficie, solo che in questo caso vengono usate particolari sostanze che arrivano a rimuovere tutto un sottile strato di pelle andando così pian piano, nel corso delle varie sedute, a livellarla fino a rendere praticamente invisibili le smagliature. Tra le sostanze maggiormente utilizzate nei peeling troviamo l’acido glicolico. Ricavato dalla canna da zucchero, oltre ad agire sullo strato superficiale esfoliando la pelle, penetra anche in profondità stimolando la produzione di collagene ed elastina. Può essere utilizzato in varie concentrazioni, dal 20 al 70 %, in base della profondità delle smagliature. Nel caso di striae rubrae ha ottimi risultati anche su superfici piuttosto estese. Con varie sedute di applicazione si può ottenere il riequilibrio della pelle fino a rendere meno visibile anche l’inestetismo delle smagliature più vecchie.
  • Microdermoabrasione: è una tecnica utilizzata per ridurre alcuni inestetismi cutanei come cicatrici, smagliature, rughe ecc.. Essa consiste nell’applicare sulla zona da trattare dei microcristalli di idrossido di alluminio che sfregando rimuovono gli strati superficiali della pelle levigandola. La rimozione dello strato cutaneo superficiale stimola la rigenerazione delle cellule e ne migliorano l’aspetto. Dopo ogni seduta viene applicata sulla cute una crema idratante e nutriente. La tecnica è indicata per attenuare anche smagliature di vecchia data e necessita di almeno dieci sedute da effettuare ogni dieci giorni.
  • Radiofrequenza. E' un trattamento con cui, attraverso un macchinario che emette calore, si va stimolare la produzione di collagene. Usato anche come trattamento per la cellulite, in quanto favorisce lo scioglimento delle cellule di grasso e la circolazione, questo può essere utile anche per eliminare smagliature ancora non molto profonde, per restituire compattezza alla pelle dopo un dimagrimento o anche dopo il parto. La durata ed il numero delle sedute da effettuare naturalmente varia in relazione allo stato delle smagliature ed alla reattività della pelle.
  • Biodermogenesi: è un trattamento che associa alla radiofrequenza gli impulsi elettrici. L' emissione combinata di questi due tipi di impulsi va ad agire in profondità nel derma stimolando il rinnovamento della cellule e la produzione di collagene ed elastina, il che porta, nel tempo, e dopo una serie di trattamenti, quasi ad un riempimento naturale della zona della smagliatura

Trattamenti medici.

Nel campo dei trattamenti per le smagliature negli ultimi anni sono stati fatti grandi progressi anche in campo medico. Fino a non molti anni fa, infatti, le smagliature sembravano essere una condanna definitiva, mentre oggi finalmente è possibile eliminarle con buoni risultati.

 

Tra i trattamenti medici abbiamo:.

  • laser. La laser terapia, ad oggi, è il rimedio che ottiene il risultato migliore contro le smagliature. Ciò perché gli impulsi dei laser utilizzati (Laser Ablativo CO2 e quello non Ablativo YAG) provocano la naturale produzione di nuovo tessuto che sarà quindi capace di sanare la cicatrice. Per vedere risultati concreti occorrerà attendere circa un mese in cui si compiranno un certo numero di sedute in base allo stato delle smagliature. Il principio ed il funzionamento sono molto simili a quelli della radiofrequenza solo che in questo caso il macchinario non emette calore ma un fascio di luce che, penetrando nell’epidermide, stimola la formazione del collagene e quindi porta progressivamente al riempimento delle smagliature. Anche per questo trattamento sono di solito necessarie più sedute, in relazione al tipo di smagliatura che si deve trattare. Può essere utilizzato anche su smagliature già formate, sebbene non sia garantita la totale scomparsa dell’inestetismo si possono ottenere buoni risultati nel renderlo molto meno visibile. Naturalmente l’efficacia del trattamento dipende sia dalla profondità della smagliatura e dallo stato di salute della pelle e quindi dalla sua reattività alla stimolazione del laser. In base al tipo di smagliatura viene scelto un tipo di laser e calibrata l’intensità di utilizzo. I laser più utilizzati sono:
    • Laser Diodico 808: utilizzato nel trattamento di smagliature di formazione recente, quindi ancora rossastre. La sua azione, infatti, è volta soprattutto a fermare il processo degenerativo stimolando la riformazione cellulare e portando quindi ad una naturale attenuazione della formazione della smagliatura.Le sedute devono essere effettuate solitamente a cadenza settimanale ed il numero delle stesse varia naturalmente a seconda della profondità dell’inestetismo.
    • Laser frazionato CO2: è un laser chirurgico utilizzato soprattutto nel trattamento delle smagliature bianche, quindi già formate da tempo.

Dovendo agire su inestetismi radicati più in profondità anche l’effetto del laser è naturalmente più invasivo, in alcuni casi, infatti, il trattamento va effettuato in anestesia locale. E’ necessario inoltre seguire particolari precauzioni anche tra un trattamento e l’altro che vanno effettuati con cadenza bisettimanale o mensile a seconda dell’intensità del laser e quindi dei tempi di ricostruzione dell’epidermide. Anche in questo caso naturalmente il numero di sedute varia in base alla profondità della smagliatura. La terapia laser contro le smagliature non è più lusso e possono permettersela tutti dato che un trattamento di 6- 8 sedute può arrivare a costare anche intorno ai mille euro.

  • Peeling con acido tricloroacetico (TCA) Il peeling con tricloroacetico (TCA), è un trattamento medico poichè comporta una desquamazione molto evidente che richiede una degenza di circa 1 settimana e medicazioni appropriate. L' Acido Tricloroacetico si utilizza a varie concentrazioni che variano dal 10% al 50% a seconda del tipo di smagliatura.
  • Microchirurgia. Come intuibile dal nome questo trattamento è un piccolo intervento chirurgico, in cui vengono letteralmente rimosse le smagliature. Può essere effettuato anche per smagliature molto vecchie e profonde purchè però la zona intorno sia sana, mentre non si può applicare in zone ad alto contenuto di smagliature.

E’ bene sottolineare che molti dei trattamenti sopra citati, possono avere delle controindicazioni.

Necessitano inoltre di tutta una serie di precauzioni prima e post trattamento, come:

  • non esporsi al sole,
  • non fare il bagno in acqua di mare, motivo per cui il periodo migliore per questi trattamenti è l’autunno-inverno,
  • usare solo certi tipi di creme e saponi.

A ciò va aggiunto che di solito è necessario aspettare almeno una o due settimane tra una seduta e l’altra, per cui la cura può richiedere un certo impegno sia in termini di tempo che da un punto vista economico.

Il miglior trattamento per le smagliature: la prevenzione.

Oggi sono stati messe a punto diversi trattamenti che permettono di ottenere buoni risultati attenuando la visibilità anche delle smagliature bianche.

Puoi approfondire le caratteristiche delle smagliature bianche.

 

Comunque, come per altri inestetismi, anche per le smagliature l’arma migliore e più efficace è senza dubbio la prevenzione.

Cosa fare per prevenirle?

Nutrire la pelle.

Una delle regole basilari per la prevenzione è nutrire la pelle:

  • seguendo una dieta povera di grassi saturi e ricca di frutta, verdura, cereali integrali, che sono gli alimenti che contengono una più alta percentuale di vitamine ed antiossidanti ovvero nutrienti indispensabili per la salute e la tonicità dell’epdermide, e pesce ed olio extravergine di oliva ricchi di acidi grassi essenziali.
  • Applicando quotidianamente una buona crema idratante e nutriente, scelta in base alle caratteristiche naturali ed alle esigenze specifiche della pelle soprattutto quando questa è sottoposta a periodi di maggiore stress come la gravidanza, durante una dieta etc..La scelta naturalmente va fatta in base a tutte le caratteristiche della pelle, secca, grassa etc.. per cui magari all’inizio si possono provare anche due tre prodotti e poi scegliere quello che meglio risponde alle proprie esigenze. L’importante è che, quando si applica il prodotto, si massaggi bene la zona con movimenti rotatori per far si che questo penetri in profondità. Per quanto riguarda il numero di applicazioni può essere sufficiente una volta al giorno, magari dopo la doccia, quando la pelle è più recettiva. Se si sta seguendo una dieta dimagrante, durante la gravidanza o se già vi sono i primi segni delle smagliature è necessario salire a due applicazioni al giorno.
  • Mantenendo il peso corporeo con una dieta equilibrata ed un quotidiano esercizio fisico.
  • Mantenendo l’organismo ben idratato anche dall’interno cioè bevendo almeno 2 l di acqua al giorno.
  • Evitando di fumare e di bere alcolici che riducono l’elasticità della pelle.

Supervisore: Maria Grazia Cariello

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Smagliature: rimedi naturali, trattamenti, prevenzione e chirurgia"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...