Zanzara tigre: rischi e rimedi contro le punture

Le punture delle zanzare tigre possono provocare forti reazioni allergiche e la trasmissione di malattie virali quali la febbre gialla o la febbre dengue e la malattia associata al virus Zika. Vediamo come prevenire le fastidiose punture e quali sono i trattamenti farmacologici o naturali per alleviare la sintomatologia.

    Indice Articolo:
  1. Cosa sono?
  2. Rischi
  3. Rimedi
  4. Prevenzione

Che cos’è la zanzara tigre?

La zanzara tigre, nome scientifico Aedes albopictus, è una varietà di zanzara che appartiene alla famiglia delle Culicidae. Le sue dimensioni variano dai 2 ai 10 millimetri ed suo nome deriva dal fatto che sul corpo nero presenta delle striature bianche e ricorda, in qualche modo, il mantello della tigre. È un insetto ematofago, ovvero si nutre di sangue, che si procura attraverso un pungiglione che viene introdotto nelle vittime; esso secerne una sostanza (responsabile poi del classico ponfo post - puntura) in grado di impedire la coagulazione del sangue così che l'animale possa succhiarlo agevolmente. A differenza di altre specie di zanzare, la zanzara tigre è un insetto diurno e tende quindi a pungere le sue vittime durante il giorno e sono soltanto le femmine le responsabili delle punture. La ritroviamo prevalentemente nelle regioni calde ed umide, ed è originaria del Sud - Est asiatico.

Ciclo vitale di questo insetto.

La zanzara tigre si riproduce in luoghi in cui vi è acqua stagnante (vasi, fognature, sottovasi, specchi d'acqua e così via) in quanto le uova vengono deposte sopra la superficie dell'acqua. Il ciclo vitale è così composto:

  • La femmina depone le uova a livello dell'acqua; si stima che le uova vengano deposte all'incirca 60 ore dopo che la zanzara ha consumato l'ultimo pasto. In linea generale una singola zanzara può deporre dalle 40 alle 80 uova.

  • Se vi è una quantità d'acqua sufficiente le uova si schiudono nel giro di un'ora dando origine alle larve. Qualora invece la quantità d'acqua non sia sufficiente le uova possono sopravvivere in uno stato quiescente fino a 4 mesi, purché vi siano una temperatura di circa 25°C e un tasso di umidità compreso tra il 60% e il 70%.

  • Le larve passano attraverso quattro stadi di sviluppo fino a diventare pupe, ovvero lo stadio finale da cui poi avrà origine l'adulto nel giro di 1 - 2 giorni. La tempistica di sviluppo dalla larva all'adulto va da un massimo di 15 - 20 giorni in primavera, ad un minimo di 6 - 8 giorni in estate.

  • Una volta originato l'adulto, questo si accoppia, facendo ricominciare il ciclo.

Quali sono i rischi del morso per l'uomo?

La zanzara tigre, come le altre zanzare, può causare problemi all'uomo che vanno dal semplice ponfo post - puntura, alla trasmissione di gravi patologie che possono mettere a rischio salute e vita umana.

Ponfo post - puntura e malattie trasmesse.

Il problema meno grave che la zanzara tigre può provocare all'essere umano è lo sviluppo del cosiddetto ponfo dopo la puntura. A livello del ponfo possiamo avere:

Il problema più grave rappresentato dalla zanzara tigre è che questo insetto può essere vettore di agenti patogeni i quali svolgono il loro ciclo vitale all'interno della zanzara e vengono inoculati nell'ospite al momento della puntura. Tra quelli possibili abbiamo:

Rimedi e prevenzione contro la zanzara tigre.

Vediamo adesso quali sono i rimedi per contrastare i fastidiosi sintomi legati alle punture della zanzara tigre. Vediamo, inoltre, in che modo è possibile prevenire lo sviluppo di questi insetti in modo da evitare di essere punti.

Rimedi per le contrastare i fastidi causati dalle punture.

Per contrastare il fastidio provocato dal morso della zanzara tigre è possibile ricorrere ai rimedi naturali o ai farmaci che si utilizzano comunemente per il trattamento delle punture della zanzara comune. Tra i rimedi naturali più indicati dalla medicina alternativa troviamo:

Per quanto riguarda i farmaci, quelli maggiormente utilizzati sono le pomate da applicare sulla zona da trattare, a base di cortisone o sostanze antistaminiche, per ridurre prurito ed infiammazione.

Misure di prevenzione.

Le misure di prevenzioni sono fondamentali per evitare la diffusione della zanzara tigre e le conseguenze relative ad essa.

In linea generale si consiglia di:

Lo sapevate che…

Non sembrano invece essere utili i dispositivi che emettono ultrasuoni ed i comuni insetticidi in quanto non sembrano riuscire a tenere lontane le zanzare in modo efficace.

Ricordiamo che l’articolo ha uno scopo esclusivamente informativo; per maggiori informazioni sui rimedi contro le punture di zanzara tigre consultate il medico.

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista) - Dottoressa Francesca Vassallo

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP