Prugne secche: fanno ingrassare? Calorie, proprietà nutrizionali, benefici e controindicazioni

Sappiamo tutti che le prugne secche sono il lassativo naturale per eccellenza ma le loro proprietà benefiche vanno ben oltre, tanto da renderle preziose alleate delle donne in diverse loro “battaglie”: dalla lotta contro la cellulite a quella contro i radicali liberi, dal controllo del peso alla gestione dello stress, dall’apporto di acido folico per le future mamme a quella di boro per la massa ossea delle donne in menopausa.....e molto altro ancora.

    Indice Articolo:
  1. Calorie e valori nutrizionali
  2. Fanno ingrassare?
  3. Proprietà e benefici
  4. Controindicazioni

Prugne secche: calorie e valori nutrizionali

Le prugne secche sono i frutti essiccati della pianta prunus domestica. I frutti freschi, detti susine, sono diffusi in tutto il mondo e si possono trovare in diverse varietà in base al colore della buccia che può essere gialla, rosso -violacea, o viola scuro. Le susine destinate all’essiccazione e, quindi, alla produzione di prugne secche sono soprattutto quelle californiane con colore della buccia viola intenso.

Mentre le prugne fresche sono tra i frutti meno calorici per eccellenza : 100 gr di prugne fresche apportano da 30 a 45 calorie a seconda della varietà, le prugne secche apportano circa 200 calorie per 100 gr ripartite in:

Venendo meno la quantità di acqua, il contenuto calorico aumenta, ma le prugne secche risultano più leggere come peso e più concentrate come componenti nutrizionali per cui sarà più facile mangiare il frutto secco in quantità notevolmente inferiori rispetto al frutto fresco in quanto capace di maggiore potere saziante.

Puoi approfondire le caratteristiche delle prugne.

Le prugne secche contengono elevate quantità di fibre e sali minerali quali potassio, fosforo, calcio e ferro, mentre tra le vitamine spiccano la vitamina A e la vitamina C e, in minori quantità, le vitamine del gruppo B.

Fanno ingrassare?

Le prugne secche sono decisamente caloriche in quanto ricche di zuccheri e quindi, sicuramente, non fanno dimagrire. Fanno ingrassare ma solo se se ne assumono dosi elevate, tre o quattro prugne secche al giorno non possono certo causare grossi danni alla linea! Vengono consigliate anche nelle diete dimagranti, a colazione e sempre con moderazione, per contrastare la stitichezza causata dai regimi alimentari ricchi di fibre. Inoltre, per combattere la stipsi nelle diete ma anche in età pediatrica è utile preparare un decotto con qualche prugna secca da bere caldo prima di andare a dormire.

Le prugne secche hanno un indice glicemico, definito come la capacità di innalzare il livello di glucosio nel sangue, pari a 40 definito come medio. Questo significa che i diabetici dovranno limitare il consumo di prugne secche ad una al giorno evitando le ore serali quando è più difficile smaltire gli zuccheri introitati.

Ci sono differenze tra prugne e susine?
In realtà ognuno fornisce una sua versione riguardo alla differenza tra prugna e susina: c’è chi sostiene che siano sinonimi, c’è chi afferma che la susina sia il frutto fresco appena raccolto dall’albero mentre la prugna sia il frutto essiccato e c’è anche chi fa una netta distinzione tra le due come se si trattasse di 2 frutti completamente diversi.La verità si trova un pò in ciascuna di queste versioni, iniziamo col dire che in effetti la differenza tra il frutto fresco e quello secco e molto più rilevante che in qualsiasi altra frutta tanto da ever alimentato questa confusione.Abbiamo inoltre una sostanziale differenza di sapore tra il frutto fresco che, anche da maturo e dolce, presenta dei tratti aciduli e aspri e il frutto secco che invece è di un dolce quasi stucchevole.Per finire, anche se susine e prugne vengono considerati frutti di due piante differenti: prunus domestica e prunus salicina, le due specie sono molto simili per gusto e composizione.

Proprietà e benefici delle prugne essicate.

Le prugne secche sono ricche di fibre, di antiossidanti detti antociani e di vitamine e sali minerali, insomma, un mix di benessere da cui trarre svariati benefici per il nostro corpo:

Controindicazioni.

Le prugne secche possono avere alcune controindicazioni:

Puoi approfondire i rischi della toxoplasmosi in gravidanza.

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Valentina Coviello (Biologa)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP