Lamponi: valori nutrizionali, proprietà e benefici delle diverse varietà

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

I lamponi sono utilizzati soprattutto come ingredienti di dolci, gelati, sciroppi e marmellate, e spesso viene sottovalutato il frutto fresco, probabilmente perché è difficile da reperire! Vediamo quali sono le caratteristiche, le proprietà benefiche e gli utilizzi del lampone nelle preparazioni gastronomiche e non solo!

    Indice Articolo:
  1. Carattertistiche
  2. Benefici
  3. Proprietà cosmetiche
  4. Controindicazioni

Caratteristiche, calorie e valori nutrizionali dei Lamponi.

Il lampone è un frutto piccolo e succoso che cresce spontaneamente al limitare dei boschi e in climi collinari. Generalmente i lamponi si trovano surgelati o in alcune preparazioni come yogurt, marmellate e dolci, sempre in un mix di frutti detti frutti di bosco che, oltre ai lamponi appunto, comprendono anche altri frutti di colore rosso e viola, piccoli e succosi come fragoline di bosco, more, mirtilli, ribes, gelsi. Più raramente sul mercato si trovano i soli lamponi.

Origini e tipologie.

  • Famiglia: Rosacee
  • Genere: Rubus
  • Specie: Idae
  • Origine: Europa

Ma quali varietà sono le più diffuse, oltre al classico lampone rosso?

  • lamponi bianchi (o gialli): sconosciuti e rari, sono una varietà naturale del lampone rosso. Dal gusto intensamente dolce, ma allo stesso tempo delicato e gradevole, sono disponibili da luglio a settembre. Hanno un contenuto in antiossidanti di dieci volte superiore ai lamponi rossi e inoltre non presentano spine!
  • lamponi neri: detto anche lampone Americano, il lampone nero ha un colore viola intenso, è il più dolce tra tutte le varietà di lampone e matura in estate.
  • lamponi selvatici: se vi incamminate per delle belle scampagnate, potreste avere la fortuna di trovare dei lamponi selvatici e poterli gustare freschi e appena colti! Si possono trovare anche fino a 1500 metri di altitudine, in spazi ombrosi o parzialmente soleggiati. Fate attenzione: sono ben maturi quando si staccano senza alcuno sforzo dal peduncolo che li tiene appesi all’arbusto!

Quando non si ha la possibilità di cogliere i lamponi freschi, si possono comunque acquistare surgelati al supermercato e consumarli come tali o utilizzarli per arricchire le nostre golose ricette casalinghe!

Così piccolo e dolce il lampone ha un ridotto contenuto calorico se confrontato con altri tipi di frutti che sono considerati ipocalorici! Vediamo qualche esempio:

Frutti Valore energetico per 100 g
Lamponi 30 kcal
Mele stark 42 kcal
Mandarini 44 kcal
Melagrane 65 kcal
Prugne 51 kcal

Nonostante sia un frutto poco calorico il lampone è estremamente dolce e saporito!

Quali sono i nutrienti che contiene? Quanti zuccheri e grassi? Scopriamolo:

Nutriente
Carboidrati: 11,94 g
di cui zuccheri: 4,42 g
Proteine: 1,2 g
Grassi: 0,65 g
Fibre: 6,5 g
Acqua: 85,75 g
Sodio: 3,0 mg
Potassio: 220,0 mg
Ferro: 1,0 mg
Calcio: 49,0 mg
Fosforo: 52,0 mg
Tiamina: 0,05 mg
Riboflavina: 0,02 mg
Niacina: 0,5 mg
Vitamina A: 13,0 µg
Vitamina C: 25,0 µg

Proprietà e benefici di questi piccoli, dolci frutti.

Ricche di vitamine, sali minerali e antiossidanti, tutte le varietà di lampone sono caratterizzate dal possedere notevoli proprietà capaci di donare all’organismo alcuni benefici.

Vediamoli in dettaglio:

Puoi approfondire quali sono gli alimenti a basso indice glicemico.

Proprietà cosmetiche dei lamponi.

I lamponi sono particolarmente richiesti in campo cosmetico, non a caso sul mercato si possono trovare moltissime formulazioni per il viso e per il corpo a base di lamponi. Questi frutti, infatti, possono essere considerati dei veri e propri alleati della bellezza perché, topicamente, svolgono una duplice azione sulla pelle:

Per giovare di tutti i benefici estetici dei lamponi non è necessario ricorrere ai cosmetici presenti in commercio, per chi preferisce si possono utilizzare anche direttamente i frutti.

Maschera di bellezza fai da te ai lamponi:

macerare con un mortaio 2 cucchiai di lamponi freschi o surgelati, 2 cucchiaini di argilla bianca e 2 cucchiaini di farina d’avena. Stendere il composto sul viso delicatamente per permettere che i semini dei lamponi, attraverso un’azione meccanica di sfregamento sulla pelle, esercitino un’azione esfoliante. Lasciare in posa 20 o 30 minuti per permettere agli antiossidanti di agire. Quindi sciacquare abbondantemente.

Controindicazioni di questi frutti.

Anche se apparentemente innocui, i lamponi possono avere delle controindicazioni:

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.