Grifola frondosa: proprietà, benefici ed effetti collaterali del fungo maitake

Ultimo aggiornamento:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

Fungo poco comune, la grifola frondosa, gustoso e gradevolmente profumato possiede pochissime calorie. Disponibili in commercio essiccati o sottoforma di integratori i funghi sono caratterizzati dall’avere molte proprietà benefiche utili per il nostro organismo…

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Valori nutrizionali
    1. Calorie
  3. Proprietà e benefici
    1. Sistema immunitario
    2. Tumori
    3. Colesterolo
    4. Diabete
  4. Controindicazioni ed effetti collaterali
    1. E' velenosa
  5. Dove si trova?
    1. Integratori

Grifola frondosa: cos è?

Appartenente alla famiglia delle Meripilaceae, Grifola frondosa (Grifos frondosus) è un fungo parassita che cresce alle pendici degli alberi di castagno. Diffuso in Giappone dove è conosciuto con il nome di “maitake”, in Italia si trova sulle montagne più alte soprattutto sulle Alpi e sugli Appennini.

La grifola frondosa è caratterizzata da un cappello ampio e ondulato di colore marrone chiaro e gambi bianchi e ramificati. Possiede un sapore delicato e profumazione intensa.

Valori nutrizionali.

Come tutti i funghi il contenuto calorico basso è dovuto alla elevata quantità di acqua. Il fungo maitake, inoltre, presenta buoni livelli di vitamine B e di ergosterolo, precursore della vitamina D. Abbondano alcuni sali minerali come sodio, potassio e magnesio.

100 grammi di funghi le calorie sono così ripartite:

Calorie.

Il fungo maitake ha un basso contenuto calorico.

100 grammi di tale fungo apportano solo 31 kcal.

Proprietà e benefici del fungo maitake.

I funghi maitake sono conosciuti sin dall’antichità in Giappone come funghi medicamentosi per le grandi proprietà che possiedono. Infatti, antiossidanti e beta-glucani, peculiari dei funghi, agiscono nell’organismo umano apportando importanti benefici.

Rinforza il sistema immunitario.

Le proprietà immunostimolanti della grifola frondosa sono dovute a particolari zuccheri presenti nel maitake e, in generale, nei funghi, detti beta-glucani. Questa sostanza presente nella parete cellulare del fungo stimola la produzione di alcune cellule del sistema immunitario come macrofagi e cellule T, migliorando la risposta contro batteri e virus responsabili di infezioni e e influenza.

Aiuta a prevenire i tumori.

L'azione immunostimolante dei beta glucani ha anche un azione antitumorale. Infatti, le cellule del sistema immunitario stimolate del maitake comprendono anche quelle deputate al riconoscimento e all’eliminazione delle cellule neoplastiche. Una ricerca effettuata nel 2002 (Noriko Kodama, Kiyoshi Komuta, Norio Sakai, Hiroaki Nanba) ha dimostrato che la grifola frondosa stimola le cellule Natural Killer in pazienti affetti da cancro. Tali cellule NK sono cellule del sistema immunitario che riconoscono e distruggono ogni elemento cellulare riconosciuto estraneo e quindi anche le cellule tumorali.

Inoltre il maitake possiede altri antiossidanti naturali, i terpeni, in grado di contrastare l’azione deleteria dei radicali liberi, molecole reattive che spesso causano alterazioni cellulari che danno origine ai tumori.

Riduce il colesterolo.

Secondo meccanismi d’azione non ancora noti, sembra che i funghi maitake siano in grado di aumentare a livello epatico la produzione di HDL, molecole che fungono da spazzini rimuovendo il colesterolo dal circolo sanguigno. Tale effetto è stato dimostrato sui topi in uno studio del 2001 condotto in Giappone.

Riduce la glicemia nei pazienti affetti da diabete di tipo 2.

Ricchi di fibre, i funghi limitano l’assorbimento degli zuccheri a livello intestinale evitando l’innalzamento della glicemia (livelli di zuccheri nel sangue). Inoltre, da uno studio condotto a Tokio nel 2001 (H Horio, M Ohtsuru) è emerso che i glicani presenti nel fungo sono in grado di aumentare la sensibilità delle cellule all’insulina, ormone che impone, appunto, l’ingresso del glucosio dal circolo ematico alle cellule del corpo e migliorare i sintomi del diabete.

Controindicazioni della grifola frondosa.

La grifola frondosa possiede alcuni effetti collaterali soprattutto se consumata in grandi quantità:

Anche le controindicazioni legate al consumo di grifola frondosa non sono molte, ma è bene ricordare di evitarne l’assunzione in alcuni casi:

E' velenosa? E' commestibile?

La grifola frondosa è un fungo commestibile che si può mangiare fresco, secco ma viene spesso utilizzato sott'olio.

Dove si trova il maitake ? Quanto costa?

Essendo un fungo raro, difficile da trovare, viene commercializzato nei negozi biologici soprattutto essiccato (costo paria a circa 8,00 euro la confezione da 20 grammi). I funghi essiccati possono essere utilizzati in cucina al pari di quelli freschi, tuttavia è necessario farli rinvenire in acqua fredda per qualche minuto prima di cucinarli. I funghi maitake sono consumati fritti o come condimento per primi piatti.

Gli integratori.

In alternativa nelle erboristerie è possibile acquistare compresse e capsule contenenti l’estratto secco del fungo maitake (la confezione da 90 compresse ha un costo pari a circa 45,00 euro). Questi integratori vengono utilizzati soprattutto per aumentare le difese immunitarie ma anche come rimedio naturale per ridurre la glicemia. La posologia è di tre compresse al giorno.

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.