Acqua e sale: a cosa serve? Proprietà, benefici ed usi

Ultimo aggiornamento:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Federica Fersini
(Specialista in biologia e nutrizione)

Acqua e sale è una soluzione chimica formata da acqua e cloruro di sodio. Grazie alle proprietà disinfettanti e antinfiammatorie, bere dei bicchieri di acqua e sale o fare degli impacchi o dei lavaggi con questa miscela può alleviare disturbi come emorroidi, afte della bocca gambe gonfie e mille altri piccoli fastidi. Vediamo quali sono gli altri usi in cosmetica e in casa.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. A che serve?
  3. Benefici
    1. Infezioni pelle e bocca
    2. Ritenzione idrica
    3. Geloni
    4. Intestino
    5. Raffreddore
    6. Scottature
    7. Pressione bassa
    8. Prurito intimo ed emorroidi
    9. Punti neri e brufoli
    10. Denti
    11. Unghie
    12. Capelli
  4. Fa dimagrire?
  5. Controindicazioni
  6. Utilizzo

Acqua e sale: caratteristiche.

Acqua e sale è una soluzione chimica formata da due elementi: l’acqua, elemento indispensabile per tutti i metabolismi organici, tanto che senza di essa la vita sulla terra non sarebbe possibile, e il cloruro di sodio, o più comunemente detto sale da cucina.

Una soluzione è una miscela omogenea in cui una o più sostanze, dette soluti, sono disciolte perfettamente in un solvente. Nel nostro caso il soluto è il sale e il solvente l’acqua.

Questa soluzione così formata si presta bene a svariati usi per i benefici che apporta al nostro organismo, noti sin dall’antichità, e che la collocano tra i rimedi naturali per molteplici disturbi.

Puoi approfondire le proprietà del sale.

A cosa serve? Le molteplici proprietà di questa soluzione.

Secondo la medicina naturale, acqua e sale ha le seguenti proprietà benefiche:

I benefici della miscela idrosalina.

In virtù delle sue proprietà, la soluzione idrosalina trova impiego in campo terapeutico ed estetico per migliorare alcuni disturbi:

Aiuta a ridurre le infezioni della pelle e della bocca.

L’azione antibatterica e disinfettante della soluzione idrosalina viene sfruttata per la cura ed il trattamento di ferite, ascessi, giradito, ed ancora infezioni della bocca come afte o postumi di operazioni odontoiatriche.

L’azione disinfettante si esplica sfruttando il potere osmotico del sale.

Si prepara una semplice soluzione costituita da un cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua tiepida, e si imbevono delle garze da passare delicatamente sulle ferite, o la si usa come colluttorio per le infezioni della bocca. In questo modo i germi presenti venendo a contatto con la soluzione salina si disidratano fino alla morte.

Contrasta la ritenzione idrica.

La miscela di acqua e sale sgonfia le gambe e le caviglie colpite da ritenzione idrica. Preparando un bagno di acqua calda e 3/4 kg di sale grosso e immergendo i piedi fino alle caviglie si potrà eliminare l’eccesso di liquidi sempre grazie al potere osmotico della soluzione. Questa stesso principio può essere utilizzato per sgonfiare, ad esempio la caviglia dopo una frattura, quando appunto troppo rigonfia di liquidi per poter essere trattata con fisioterapia; o per sgonfiare piedi e caviglie gonfie, tipico delle donne in gravidanza.

Riduce i fastidiosi geloni.

Lo stesso pediluvio di acqua calda e sale è un toccasana per chi soffre di geloni a piedi e mani. La pressione osmotica della soluzione aiuterà ad eliminare i liquidi che si sono accumulati nella zona, diminuendo il gonfiore e di conseguenza il dolore.

Purifica l’intestino.

In India acqua e sale viene utilizzata come soluzione per purificare il colon dall'accumulo di tutte quelle tossine prodotte da un’alimentazione scorretta, dall’uso di farmaci o da abuso di alcool. Questa pratica, nota con il nome pronunciabile a pochi di Shankprakshalana, si abbina con esercizi di yoga. Basta addizionare un cucchiaio di sale ad 1 l di acqua e dividerlo in 10 o 16 bicchieri d’acqua che andranno bevuti mentre si fanno degli esercizi specifici. La prima sensazione sarà quella della minzione che indicherà appunto l’efficacia depurativa della soluzione.

Allevia i sintomi del raffreddore.

Per curare i sintomi del raffreddore come naso chiuso, mal di gola, sensazione di tappo nelle orecchie dovuto ad accumulo di catarro, ma ancora asma ed allergie, si possono fare delle irrigazioni nasali con acqua e sale. Anche questa tecnica arriva da lontano, ma una volta imparato ad effettuarla diventerà subito una buona abitudine, adatta anche per i bambini. Sempre come rimedio per il mal di gola di derivazione batterica, si possono effettuare dei gargarismi con acqua e sale o si possono direttamente lasciar cadere, senza ingoiarli, dei granelli di sale nella gola.

E’ un toccasana per le scottature casalinghe.

Chi stirando o cucinando non si è mai bruciato un dito? Il dolore che ne segue può essere alleviato aggiungendo all’acqua fredda, che di solito si usa, un pizzico di sale e lasciare in ammollo la parte ustionata per qualche minuto. Oltre ad alleviare il dolore grazie al fresco apportato dall’acqua il sale, con il suo ormai famoso potere osmotico, tirerà subito fuori i liquidi che si riversano della zona bruciata evitando la formazione di quella antiestetica e brutta bolla che normalmente si formerebbe.

Ristabilisce i valori in caso di cali di pressione.

Una valida alternativa al bicchiere d’acqua e zucchero, il bicchiere di acqua e sale aiuta a ristabilire i giusti valori pressori. Non solo, infatti, l’acqua aumenta la pressione, ma se vi si aggiunge un po' di sale, il sangue diventa più denso e la pressione sale. Chiaramente la soluzione va consumata nei limiti per non incorrere nel problema opposto.

Aiuta a ridurre il prurito intimo e le emorroidi.

Quasi tutte le donne almeno una volta nella vita avranno sofferto di un fastidioso e imbarazzante prurito intimo. Le cause possono risiedere in candidosi, infezioni batteriche di diversi generi ed è chiaro che per curarle bisogna rivolgersi ad un esperto e all’uso di farmaci; ma per un sollievo immediato si può ricorrere all’uso di lavaggi intimi con acqua e sale. Aggiungendo 2 cucchiaini di sale all’acqua con cui ci si lava, si sfrutta il potere antibatterico del sale che può aiutare a contrastare almeno per un primo momento la presenza di batteri “cattivi”. Lo stesso metodo si può sfruttare per trattare le emorroidi, facendo dei bagni della zona d’interesse con acqua e sale e sfruttando il potere astringente del sale che tenderà a ridurre il prolasso che forma appunto le emorroidi.

Elimina punti neri e brufoli.

La soluzione di acqua e sale ha un potere esfoliante ed astringente, permette quindi di far seccare prima i brufoli. Il potere esfoliante del sale elimina le cellule morte dalla superficie corporea e anche tutte le impurità presenti nell’aria che si depositano sul nostro viso; contemporaneamente il calore dell’acqua calda permette di allargare i pori della pelle per facilitare l’uscita di tutto il contenuto accumulato nei pori e di eliminare gli antiestetici punti neri. Dopo aver lavato per bene il viso con acqua calda, applicarvi sopra un impacco costituito da acqua calda e sale grosso, e lasciare agire anche per un’ora.

Rende i denti più bianchi.

Il calcio, il potassio, il magnesio, ed ancora il sodio ed il fosforo contenuti nel sale lo rendono adatto alla cura dei denti. Il sale, infatti, elimina il tartaro, rende i denti più bianchi e lo iodio e il manganese svolgono ancora un’azione battericida. Basta sciogliere del sale in un pò d’acqua tiepida e spazzolare i denti con questa soluzione.

Rinforza le unghie.

Immergere le dita nella stessa soluzione di acqua e sale per 15/20 minuti al giorno, significa aiutare le nostre unghie deboli che si sfaldano e si rompono spesso, e renderle più chiare combattendo quel colore giallo che spesso appare dopo manicure troppo invasive.

Il sale sciolto nell’acqua rende i capelli più belli.

Facendo bollire 1 bicchiere d’acqua per eliminare eventuali impurità e versandoci dentro poi 2 cucchiaini di sale si ottiene un prodotto naturale che, spruzzato sui capelli, dona brillantezza e soprattutto rende i ricci perfetti.

Fa dimagrire?

Assumere un bicchiere di soluzione idrosalina al mattino, è una pratica antica che consente di depurare il corpo dalle tossine accumulate e di perdere peso eliminando i liquidi in eccesso.

Naturalmente non è una dieta, in quanto la perdita di peso è dovuta alla perdita di liquidi, ma un bicchiere di acqua purificante aiuta a mantenersi in forma se inserito in una corretta dieta alimentare.

L'acqua e sale ha controindicazioni?

Bere acqua e sale se da una parte apporta molti benefici, non è una abitudine che può essere praticata da tutti.

Gli sciacqui idrosalini, le frizioni e gli impacchi, dove le proprietà del sale agiscono dall’esterno, possono essere utilizzati senza controindicazioni, mente la soluzione di acqua e sale che agisce all’interno, va sicuramente evitata dalle donne in gravidanza , da chi soffre di ulcera o patologie gastrointestinali e dagli ipertesi, perché il sale fa aumentare la pressione.

Inoltre è necessario dosare l’assunzione di soluzioni di acqua e sale in modo tale da regolare il consumo di sodio giornaliero che, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, non deve essere superiore ai 5 grammi di sale da cucina, che corrispondono a circa 2 grammi di sodio.

Come usarla? I diversi utilizzi della miscela idrosalina.

Oltre ai molteplici utilizzi consigliati dalle nostre nonne in campo terapeutico e cosmetico, la soluzione di acqua e sale viene largamente utilizzata anche per la pulizia quotidiana di tessuti , stoviglie, igienici e pavimenti. L’acqua e sale, infatti, è un potente anticalcare naturale e quindi è utile per rendere brillanti le superfici in acciaio, pulire pavimenti bagni e smacchiare i tessuti.

Inoltre, il potere disinfettante dell’acqua e sale, accennato precedentemente, può essere sfruttato anche in ambito casalingo per la pulizia di spugne e frigorifero. Aggiungendo del sale a mezzo litro di acqua fredda si possono eliminare con un solo gesto cattivi odori e batteri.

Ricordiamo che l’articolo ha uno scopo puramente informativo.

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Federica Fersini
(Specialista in biologia e nutrizione)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.