Lime: proprietà, valori nutrizionali e benefici dell’agrume

Ricco di proprietà e povero in calorie, il lime è un frutto profumatissimo diffuso nelle regioni del mediterraneo. Ampiamente utilizzato in cucina e non solo… Scopriamone insieme i benefici e le caratteristiche!

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche e valori nutrizionali
  2. Proprietà benefiche
  3. Proprietà cosmetiche
  4. Utilizzo
  5. Controindicazioni

 Lime: caratteristiche e valori nutrizionali.

Il lime (citrus aurantifolia) è un agrume prodotto da una pianta originaria dell’Asia ma che si è diffusa e adattata in tutte le regioni del bacino mediterraneo. L’arbusto del lime, detto “limetta”, non è molto alto, ha numerosi rami spinosi e spesso viene usato come pianta ornamentale.

Il frutto può assumere caratteristiche diverse in base alle varietà:

  • limetta dolce: i frutti sono piccoli (più piccoli dei limoni) e possiedono buccia gialla e polpa verde. Il sapore è dolciastro, leggermente acidulo.
  • limetta di Tahiti (citrus latifolia): frutti grandi quanto dei limoni, hanno polpa verde e buccia gialla e verde, ricchi di succo hanno un sapore dolciastro gradevole.
  • limetta dolce di Palestina (citrus limettoides): hanno una buccia gialla sottilissima e polpa anch’essa gialla. Il sapore è molto dolce.
  • limetta dolce di Roma (citrus limetta pursha): con buccia polpa gialla e sapore agro-dolce, questi frutti hanno la caratteristica di avere, a piena maturazione, la buccia che si stacca dalla polpa.

Le calorie ed i nutrienti di questo agrume.

Il lime è un frutto con pochissime calorie: apporta un’energia pari a 30 kcal per 100 grammi. I valori nutrizionali sono i seguenti:

Il contenuto calorico è basso grazie alla presenza di notevoli quantità d’acqua pari a 88,2 grammi su 100. Il frutto contiene anche buone quantità di fibre insolubili. Le vitamine più abbondanti sono la vitamina C ed A e, a seguire, vitamine del gruppo B. Tra i sali minerali spiccano il potassio, il magnesio, il calcio e il fosforo.

Proprietà benefiche del Lime.

In virtù delle vitamine e dei sali minerali che contiene, il lime possiede diverse proprietà benefiche:

Proprietà cosmetiche: il lime contro ritenzione idrica e brufoli.

Il lime, ricco di potassio, possiede spiccate proprietà diuretiche. Il potassio, infatti, a livello renale, stimola l’escrezione di acqua attraverso le urine. L’aumento della diuresi si traduce nell’eliminazione dei liquidi superflui il cui ristagno causa ritenzione idrica e quindi cellulite.

Puoi approfondire stadi e tipi di cellulite.

Sia la buccia che il succo del lime, inoltre, sono ottimi disinfettanti essendo molto acidi. Oltre che per via interna, il lime può essere usato topicamente, distribuendo delle fettine sul viso per contrastare la formazione dei brufoli.

In questo modo si rifornisce l’epidermide di vitamina C, un importante costituente del collagene, la fibra che dona elasticità alla pelle.

Ma come si usa?

Il lime viene utilizzato soprattutto in cucina:

La buccia del lime è ricca di olii essenziali per questo viene utilizzata anche in campo erboristico. L’olio essenziale di lime (costo pari a circa 11,00 euro la confezione da 100 ml), contiene limonoidi e limonene, molecole che come abbiamo descritto in precedenza, hanno rispettivamente proprietà antiossidanti e disinfettanti.

Poche gocce di olio essenziale di lime:

Ricette al lime.

Il sapore del lime, gustoso, versatile ed “esotico”, si combina bene ad una serie di piatti diversi. Vediamo qualche esempio …

Pollo all’ananas e lime: Il petto di pollo si taglia a striscioline, si infarina e si frigge in poco olio bollente. Si aggiungono poi dadini di ananas e il succo e la scorza tagliata a julienne del lime. Si rosola per circa 5 minuti e si serve con fettine d’ananas.

Ciambella al lime: in una ciotola si raccoglie il succo di 4 lime e si grattugia a parte la loro scorza. Si montano i tuorli di 4 uova con 250g di zucchero e si aggiungono poco alla volta 120g di farina 00, 120 g di fecola di patate setacciate e una bustina di lievito per dolci. Si aggiungono, poi, il succo dei lime, la scorzetta e un cucchiaio di semi di papavero. Infine si amalgama il composto aggiungendo i 4 albumi montati a neve. Si inforna a 160 gradi per 60 minuti circa.

Liquore al lime: le bucce di 8 lime si immergono in mezzo di litro di alcol a 95 gradi e si lasciano macerare per almeno 15 giorni. Trascorso il tempo di macerazione, si prepara uno sciroppo facendo bollire un chilo di zucchero in un litro d’acqua. Volendo è possibile aggiungere una bustina di vanillina. Una volta raffreddato, lo sciroppo si unisce all’alcol con i lime. Trascorso un mese il liquore è pronto per essere filtrato e gustato.

Controindicazioni di questo agrume.

Il lime non ha particolari controindicazioni, ma ne viene sconsigliato comunque l’uso in caso di:

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Valentina Coviello (Biologa)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP