Latte di mandorla: proprietà, benefici, calorie e ricetta fatta in casa

Dal colesterolo alle proprietà antiossidanti, il latte di mandorla assicura molteplici benefici all'organismo ed è una buona alternativa in caso di intolleranza al lattosio. Approfondiamo i benefici, gli usi cosmetici per pelle e capelli e la ricetta per realizzare in casa un ottimo latte di mandorle completamente naturale.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Calorie e valori nutrizionali
  3. Benefici per la salute
  4. Ricetta fatta in casa
  5. Proprietà cosmetiche

Cos’è il latte di mandorla? 

Il latte di mandorla è un alimento liquido di colore bianco ottenuto mettendo in infusione le mandorle, che somiglia al classico latte vaccino ma viene chiamato latte solamente per il suo aspetto in quanto la sua composizione chimica e le caratteristiche organolettiche sono estremamente diverse da quelle del latte vaccino.

Approfondisci proprietà e benefici delle mandorle.

Il latte di mandorla ha un sapore particolarmente dolce, molto spesso viene usato come sciroppo e prima di poter essere bevuto deve essere allungato con l’acqua. Si può acquistare in un qualsiasi supermercato e viene usato soprattutto dai vegani, che lo assumono al posto del latte vaccino, data la sua origine completamente vegetale.

Calorie e valori nutrizionali: il nutrimento che viene dal mandorlo.

Grazie alla sua composizione chimica, il latte di mandorla è un alimento dall’elevato valore nutrizionale che può apportare all’organismo diversi benefici.

In realtà, è molto difficile dare delle informazioni univoche sulle calorie apportate e, più in generale, sulla composizione in nutrienti del latte di mandorla in quanto questi parametri dipendono molto dalla tipologia di mandorla utilizzata e dal processo di preparazione.

Secondo alcuni studi, la mandorla che può donare al suo latte i migliori valori nutrizionali sarebbe la “pizzuta di Avola” ma in commercio si trovano diversi tipi di latte di mandorla e ognuno ha diverso apporto calorico e diverse caratteristiche nutrizionali.

In generale comunque le calorie apportate da 100 g di latte di mandorla possono variare da 25 kcal/50 kcal, quindi si tratta di un alimento decisamente dietetico. Queste calorie derivano essenzialmente dagli zuccheri presenti mentre l’apporto proteico arriva raramente all’1%, anche se studi di composizione hanno dimostrato la presenza di una proteina dagli effetti benefici chiamata amandina, presente anche nel latte di soia.

L’apporto lipidico è invece più rilevante, così come ci si aspetta da un prodotto a base di frutta secca. Ma non bisogna demonizzare questi grassi in quanto si tratta di lipidi ad alto valore nutrizionale, ossia gli acidi grassi insaturi. In particolare, l’acido oleico in quantità paragonabili a quelle presenti nell’olio di oliva e altri acidi grassi polinsaturi. Essendo un prodotto vegetale non contiene inoltre colesterolo.

Scopri i benefici e le proprietà dei grassi insaturi.

Il latte di mandorla possiede un elevato valore nutrizionale anche per la presenza di micronutrienti, ossia vitamine e sali minerali:

Tutti i benefici di questo latte vegetale.

Grazie alle sue proprietà nutrizionali, il latte di mandorla può apportare diversi benefici al nostro organismo. Vediamo in dettaglio quali sono.

Insomma, il latte di mandorla si inserisce benissimo in una dieta mediterranea varia ed equilibrata, contribuendo a mantenere in buono stato il nostro organismo prevenendo la comparsa delle diffuse malattie cardiovascolari e altre patologie degenerative.

Il latte di mandorla per lattanti.

Nonostante il latte di mandorla sia buono e nutritivo, oltre che naturale, non può assolutamente sostituire il latte materno in fase di allattamento e, più in generale, anche dopo lo svezzamento e durante i primi anni di vita.

Spesso le mamme con carenza di latte preferirebbero integrare il latte materno con un latte vegetale. Il latte di mandorla non è adatto a questo scopo. Esiste,invece, del latte di soia modificato (proprio perché i nutrimenti necessari ai bambini sono diversi) se non si vuole usare il latte vaccino o di capra.

Il latte di mandorla può essere solo un integratore ai tipi di latte per bambini, perché comunque buono e ricco di proprietà benefiche.

A tutto gusto! Ricetta per fare in casa un ottimo latte di mandorle sano, fresco e naturale.

Come già detto, in commercio esistono diverse marche produttrici di latte di mandorla; ma se abbiamo a disposizione delle mandorle fresche o essiccate possiamo facilmente prepararlo in casa visto il procedimento estremamente semplice.

Quello che serve:

Procedimento.

Il trito di mandorle rimasto dalla spremitura non è ovviamente un prodotto di scarto ma può essere utilizzato come parte dell’impasto per la preparazione di dolci, oppure per granite e gelati.

Esistono inoltre dei panetti di composto per latte di mandorla. In questo caso basta sciogliere il panetto in acqua e servire in tavola!

Qualche cenno storico: Si tratta di una bevanda della tradizione siciliana, anche se soprattutto negli ultimi anni il suo consumo si è diffuso anche nel resto delle regioni del sud Italia e non solo. Il suo uso è infatti, vastissimo dalla penisola iberica fino all’Asia, spesso in sostituzione del latte vaccino o caprino.

Storicamente si pensa che fosse preparato già nel medioevo, soprattutto nei monasteri dove era considerato un alimento da preferire in periodo di Quaresima.

Buono dentro, ma anche fuori! Gli usi del latte di mandorla in cosmesi.

Ma il latte di mandorla non è solo un ingrediente da introdurre nella nostra dieta per le sue benefiche proprietà, ma anche un prodotto molto utilizzato in ambito cosmetico, grazie alla presenza dei principi attivi che svolgono delle azioni specifiche importanti per la cura del corpo e della persona.

Un latte multiuso.

Il latte di mandorla non è solamente un’ottima bibita dolce e rinfrescante ma può essere utilizzata anche in altri modi, sia in campo culinario che in altri campi.

  • Cucina. Il latte di mandorla è un ingrediente che può essere utilizzato per la preparazione di diversi piatti, sia dolci che salati. Alcuni esempi sono le torte, i budini, le granite ma anche tortini salati, salse come la besciamella e condimenti vari.

  • Farmaci. Il latte di mandorla è sempre più spesso utilizzato come eccipiente in diversi farmaci, grazie al suo sapore dolce è infatti adatto a rendere meno sgradevoli le medicine da assumere.

E’ chiaro come il latte di mandorla sia un alimento completo che può apportare diversi benefici al nostro organismo. Nonostante il tenore proteico non sia paragonabile a quello del latte vaccino, risulta essere un alternativa per coloro che per scelta o per altri motivi non possono assumerlo, assicurandosi comunque un ottimo apporto energetico e di nutrienti necessari a mantenersi in buona salute.

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Valentina Coviello (Biologa) - Teresa Spadaro

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP