Antirughe naturali: integratori, creme e maschere fai da te

Consulente Scientifico:
Dottoressa Denise Albani
(Specialista in biologia e genetica)

Gli antirughe naturali sono una delle numerose strade a cui si può ricorrere per cercare di combattere questo inestetismo. Per quanto infatti sia vero che non si può sfuggire dalla loro comparsa è anche vero che si può cercare di contrastarne la diffusione. Vediamo con quali ingredienti preparare creme e maschere fai da te, ma anche come l’alimentazione e gli integratori possano supportare chi desidera mantenere giovane la pelle nonostante gli anni!

    Indice Articolo:
  1. Benefici
  2. Norme comportamentali
  3. Tipologie
    1. Oli
    2. Maschere
    3. Creme
    4. Alimentazione
    5. Integratori  

I benefici degli antirughe naturali.

Invecchiare, si sa, fa parte della vita. Eppure, l’inevitabile presenza di rughe non deve destare timore o rassegnazione: è la natura a correre in nostro soccorso!

Sebbene molti ritengano che la chirurgia estetica sia l’arma più efficace contro i segni del tempo, è utile sapere che anche gli antirughe naturali sono efficaci in tal senso grazie alle loro molteplici proprietà.

In particolare:

Ma, di preciso, cosa sono le rughe? E perché fanno la loro comparsa? Scopriamolo!

Quanti tipi di rughe ci sono?  E perché compaiono?

Le rughe sono piccoli solchi della pelle di profondità variabile, dovuti a un processo fisiologico di rilassamento dei tessuti.

Tale condizione comporta:

  • Diminuzione della quantità di collagene ed elastina, causa di ridotta resistenza ed elasticità tissutale (la pelle diventa più sottile e fragile).
  • Diminuzione nella sintesi di acido ialuronico e glicosaminoglicani, responsabile di una condizione di disidratazione della pelle.
  • Diminuzione del grasso sottocutaneo e della produzione di sebo, che porta a inaridimento dei tessuti esterni.

Le rughe interessano principalmente due zone del viso:

  • Il contorno occhi, che può presentare derma delicato e molto sottile. In particolare, possono manifestarsi:
    • Zampe di gallina: sono la forma di rughe più comuni. Si tratta di solchi profondi che si estendono dall’angolo esterno dell’occhio fino alle tempie. Sono tipiche di soggetti ansiosi sottoposti a costante stress psico-fisico.
    • Piccole rughe d’espressione: si tratta di pieghe meno marcate che si sviluppano in direzione tempie.
    • Rughe perioculari con borse e occhiaie: sono tipiche di un viso stanco e affaticato e sono sinonimo di intossicazione metabolica (a livello di reni e stomaco). La sensazione di fatica può essere dovuta anche a una condizione emotiva repressa: secondo la medicina tradizionale cinese, infatti, sul meridiano dello stomaco è localizzato il “vaso delle lacrime” ed è importante che questo venga “svuotato” per impedire che i tessuti si appesantiscano.
  • Il contorno labbra, dove appaiono le “rughe di espressione o di senescenza”, causate da continue sollecitazioni da parte della muscolatura sottostante e da una perdita di elasticità del derma. Esse possono essere distinte in:
    • Rughe verticali a “codice a barre” o rughe periorali, tipiche dei fumatori o di chi ha spesso le labbra corrucciate.
    • Rughe o solchi labiali commissurali detti anche “rughe della marionetta”, caratterizzate da un aspetto triste che si estende dalle labbra fino al mento.
    • Rughe del sorriso, in corrispondenza delle fossette.

Inoltre, va detto che questi solchi della pelle, seppure con minore frequenza, possono comparire anche su collo, naso e fronte.

Che dire, poi, delle cause della comparsa delle rughe? L’avanzare dell’età è forse la più importante, ma decisamente non la sola! A tale processo naturale, infatti, si associano:

  • Fattori genetici ed ereditari, responsabili della comparsa di rughe sin dalla giovane età (qualità della pelle in termini di quantità di collagene ed elastina e grado di untuosità).
  • Stress e ansia, con eccesso di cortisolo (ormone dello stress) che influisce negativamente sulla funzionalità delle cellule della cute.
  • Movimenti facciali ripetuti, in grado di indebolire la pelle soprattutto nella zona perioculare.
  • Eccessiva esposizione al sole, aggravata da una mancata o inadeguata protezione solare o eccessiva esposizione a basse temperature.
  • Inquinamento ambientale, causa di esposizione costante a sostanze potenzialmente dannose.
  • Errata cura nella detersione del viso, causa di disidratazione della pelle.
  • Fumo, fonte di radicali liberi che determinano una riduzione della quantità di collagene ed elastina, rendendo la pelle secca. L’atto del fumare, inoltre, induce i soggetti a strizzare involontariamente gli occhi per proteggerli da eventuali irritazioni: ciò comporta la comparsa di rughe nella zona perioculare.
Ma, allora, cosa puoi fare per ritardare la comparsa di questo inevitabile nemico della bellezza?

Alcuni rimedi quotidiani utili nella lotta all’invecchiamento cutaneo.

Come è naturale che sia, prima o poi tutti abbiamo a che fare con le rughe, ma alcuni fattori comportamentali, causa della loro comparsa, possono essere modificati attraverso dei semplici gesti quotidiani che migliorano la salute della pelle.

In particolare ti consigliamo di:

Adesso, invece, vediamo quali sono i rimedi forniti dalla natura per l’invecchiamento cutaneo.

Quali sono le varie tipologie di antirughe naturali?

Gli antirughe naturali sono numerosi e di diverso genere!

Nei prossimi paragrafi analizzeremo, una alla volta, le diverse possibilità a disposizione per chi voglia combattere i segni del tempo con l’aiuto della natura, come ad esempio:

Cominciamo dalla prima tipologia di rimedio: gli oli.

Oli naturali contro le rughe.

Gli oli vegetali sono validi alleati contro l’invecchiamento cutaneo poiché hanno un’azione idratante e nutritiva e mantengono la pelle morbida. Inoltre, sono potenti antirughe grazie al loro contenuto in tocoferoli, carotenoidi, steroli e fitosteroli, importanti sostanze antiossidanti. E ancora: essi sono ricchi in acidi grassi in grado di riparare e rigenerare i tessuti cutanei, migliorando l’aspetto, il tono e l’elasticità della pelle e contrastando il rilassamento tissutale.

Per tutti questi motivi, un metodo naturale ed efficace in grado di migliorare la microcircolazione e alleviare il problema “rughe”, è effettuare massaggi drenanti localizzati con oli naturali due volte al giorno (movimenti circolari delle dita per consentirne l’assorbimento).

Tra gli oli antirughe più utilizzati annoveriamo:

Se, invece, la sensazione di unto creata dall’olio proprio non fa per te, ecco di seguito altri rimedi ugualmente efficaci!

Come realizzare delle maschere antiage fai da te?

Una corretta detersione del viso spesso non può prescindere dall’applicazione di una maschera idratante e nutriente. In commercio ne esistono numerose tipologie, ma utilizzare prodotti naturali e materie prime per la sua formulazione è la vera garanzia di genuinità!

Tra i trattamenti antiage fai da te ci sono:

E quando le rughe colpiscono gli uomini?

Nel prossimo approfondimento troverai alcune maschere antietà particolarmente indicate per la pelle maschile!

Gli antirughe più adatti per l’Homo cosmeticus.

Rispetto a quello di una donna, il viso di un uomo è più soggetto a irritazioni e desquamazioni, per via, ad esempio, della rasatura. Il pH acido e lo spessore della cute, però, conferiscono alla pelle maschile una maggiore protezione, motivo per cui l’invecchiamento cutaneo negli uomini sopraggiunge intorno ai 40-50 anni.Attualmente anche molti uomini desiderano mantenere la pelle giovane e sana. Quale maschere per il viso possiamo consigliare loro? Eccone alcune:

  • Maschera esfoliante all’avena (per tutti i tipi di pelle): macinare un cucchiaio di farina di avena, uno di yogurt bianco intero, uno di miele, mezza mela grattugiata e un cucchiaino di succo di limone. Massaggiare delicatamente sul viso con movimenti circolari, esercitando una leggera pressione ai lati del naso, sul mento e sulla fronte. Lasciare in posa per circa 15 minuti e risciacquare con acqua tiepida. L’avena contiene oligoelementi e vitamine del gruppo B.
  • Maschera idratante al cetriolo e menta (ideale per pelli tendenzialmente grasse): tritare un cetriolo fresco con foglie di menta (fresca o essiccata), un cucchiaino di limone, uno yogurt e un albume. Applicare il composto e lasciare in posa per circa 20 minuti, poi risciacquare con acqua tiepida. Il cetriolo, ricco di acqua, ha un effetto rinfrescante e detossificante, potenziato dalla presenza della menta, ricca in vitamina C e flavonoidi.
  • Maschera antirughe tonificante alla mela e mandorle (per pelli secche): mixare una mela, 4 cucchiai di panna fresca e 60 grammi di mandorle dolci. Applicare e lasciare in posa per circa 20 minuti, poi risciacquare. La vitamina E delle mandorle e la quercitina delle mele cooperano per garantire la protezione della cute.
A questo punto possiamo illustrare un altro importante rimedio contro le rughe, molto utile per la prevenzione!

Quali sono le migliori creme contro le rughe?

Ora ci occupiamo di coloro che non hanno ancora le rughe e vogliono tenerle lontane il più a lungo possibile!

L’applicazione quotidiana e costante di creme antirughe, a partire dai 25-30 anni, può aiutare a prevenire la comparsa di questo inestetismo cutaneo. In particolare, tra le creme più adatte, ricche in vitamine e principi attivi benefici per la cute, ricordiamo quelle a base di:

I medesimi risultati si ottengono applicando qualche goccia di un siero antirughe preparato a partire da:

La combinazione di questi tre oli ha un effetto rigenerante e rassodante, però è importante che l’applicazione su viso e decolletè sia costante, ogni sera prima di andare a dormire.

Ora cerchiamo di capire se, come molti sostengono, è veramente possibile combattere le rughe mangiando!

Combatti l’invecchiamento a tavola con i cibi antietà!

Quando il peso corporeo aumenta, la pelle tende a rilassarsi e un dimagrimento successivo non è sufficiente a ripristinare l’elasticità e la compattezza originarie. Ecco perché l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione dei segni dell’invecchiamento!

Per tale motivo è opportuno seguire una dieta bilanciata (ricca in antiossidanti e “vitamine della giovinezza”: A,C,E) e priva di eccessi (fritti, cibi grassi e zuccheri): una condizione di iperglicemia cronica, ad esempio, determina la produzione di composti che alterano l’organizzazione strutturale della cute.

Tra gli alimenti ritenuti antietà ci sono:

Una sana alimentazione, associata ad un’attività sportiva controllata e costante, dunque, stimola i sistemi antiossidanti endogeni, tutelando il benessere della cute e dell’organismo.

E se proprio la dieta non basta a sconfiggere le rughe, vediamo in che modo possono venire in aiuto gli integratori!

Sai quali sono i principali integratori antirughe?

Gli integratori antirughe, appartenenti ai nutricosmetici, sono formulati soprattutto per preservare la qualità delle pelli mature. Essi contengono, infatti:

Ma quali sono i principali integratori antiage?

Tra questi annoveriamo:

Ovviamente, i soli integratori antirughe non fanno miracoli e non portano all’eliminazione definitiva delle rughe più profonde!

La scelta migliore è consumarli in abbinamento con un’alimentazione sana e bilanciata. Attraverso un uso costante e controllato, che inizi ai primi segnali di invecchiamento cutaneo, però, è possibile ottenere buoni risultati nel caso di rughe più sottili, con un considerevole miglioramento della salute della pelle!

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Denise Albani (Biologa)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP