Alimenti astringenti: cibi contro la diarrea.

Inserire alimenti astringenti nella propria dieta può essere utile a chi soffre di particolari patologie croniche come la colite, ma soprattutto a quelli che si trovano ad affrontare episodi forti di diarrea o vomito dovuti ad influenza o ad altre condizioni particolari.Ma quali sono gli alimenti astringenti?

Alimenti astringenti: cibi contro la diarrea

    Indice Articolo:

  1. Cosa sono?
  2. Quali sono?
  3. Approfondimenti

Cosa sono gli alimenti astringenti e quando sono necessari?

Gli alimenti astringenti sono i cibi generalmente consigliati contro la diarrea, che contribuiscono ad aumentare la consistenza delle feci. L’effetto astringente di tali alimenti è dato dalla presenza di alcune sostanze, soprattutto polifenoli e tannini, che hanno la capacità di far precipitare le proteine della saliva che danno origine a sostanze colloidali insolubili in un ambiente neutro.

In genere tali alimenti hanno, in bocca, una sensazione allappante e nell’intestino danno luogo a feci poco idratate e molto compatte.

Inoltre i cibi astringenti sono poveri di fibre e quindi riducono la peristalsi intestinale e la diarrea.

Gli alimenti astringenti vanno privilegiati se ci si trova soffrire di patologie come le enteriti, le coliti o malattie croniche come il morbo di Crohn la rettocolite ulcerosa ecc.

Cibi con proprietà astringenti.

Quando si soffre di diarrea sono da evitare, almeno per i primi giorni, quasi tutti gli alimenti, ad eccezione di alcuni, che, soprattutto se preparati in modo adeguato, ovvero senza condimenti, cucinati in modo estremamente semplice o addirittura crudi, possono essere di supporto durante la riabilitazione fisica.

Tra questi vi sono:

  • riso, meglio se consumato semplicemente bollito e con un cucchiaino di olio a crudo che regola la flora intestinale,
  • carote, crude o bollite o magari passate e condite solo con un cucchiaino d’olio o del limone,
  • limone che oltre ad essere astringente è anche battericida e disinfettante per l'intestino,
  • mele da consumarsi cotte o grattugiate crude; che hanno anche effetto lenitivo sull'infezione intestinale grazie della pectina,
  • banane purché poco mature,
  • melograno e fichi d'india con semi,
  • mirtillo fresco che ha effetti antisettici e antinfiammatori, grazie alle antocianine,
  • patate lesse,
  • fragole, che hanno anche un'ottima azione disinfettante.
  • yogurt, ricco di probiotici regola e reintegra la flora intestinale,
  • acqua naturale a temperatura ambiente almeno 2 litri al giorno.

Oltre agli alimenti di cui al punto precedente, per favorire la reintegrazione dei liquidi, molto importante dopo fenomeni di diarrea o dissenteria è consigliabile anche bere del succo di limone, magari con dello zucchero, succo d’arancia e tè nero, che può essere addolcito oltre che con lo zucchero anche con del miele, che, soprattutto se di acacia o di timo, può rientrare anch’esso a pieno titolo nella categoria degli alimenti astringenti.

Puoi approfondire i benefici della spremuta di limoni.

Sono invece da evitare i cibi fritti e ricchi di grassi, i prodotti caseari, le bevande gassate, il caffè, l’alcol ed alcuni frutti e verdure come broccoli, piselli, prugne che aumentano i gasintestinali.

Consulta come articolare una dieta contro la diarrea.

Supervisione: Maria Grazia Cariello

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Alimenti astringenti: cibi contro la diarrea"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...