Pasta di legumi: proprietà, benefici, calorie e valori nutrizionali

Ultimo aggiornamento:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

Ricca di fibre e proteine la pasta di legumi ha diverse proprietà benefiche, studiata per soddisfare svariate esigenze è perfetta per i vegetariani/vegani e per i celiaci. Scopriamo insieme le calorie, i valori nutrizionali e i benefici che apporta...

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
    1. Ricetta
  2. Valori nutrizionali
    1. Pasta di lenticchie
    2. Pasta di piselli
    3. Pasta di ceci
    4. Pasta di fagioli
    5. Calorie
    6. Indice glicemico
  3. Proprietà e benefici
    1. Stitichezza
    2. Ricostituente
    3. Ossa, unghie, capelli
    4. Celiaci
    5. Diabete
    6. Sportivi
    7. Vegani
    8. Fa dimagrire
  4. Controindicazioni
    1. Quanta mangiarne?
  5. Dove si trova?

Cos’è la pasta di legumi?

La pasta di legumi viene è una pasta realizzata utilizzando la farina ottenuta dalla macinazione di legumi secchi: fagioli, ceci, lenticchie, piselli, o un mix di di farine di legumi diversi.

E’ quindi possibile trovare in commercio tanti formati di pasta, di forme e colori diversi a seconda della farina utilizzata.

La pasta si ottiene impastando la farina di legumi essiccati e macinati con acqua. Dopo aver realizzato la forma desiderata, viene essiccata e confezionata.

La ricetta per farla a casa.

In commercio è possibile trovare della pasta di legumi al 100%, in cui l’unico ingrediente è la farina di legumi. A casa, non avendo le stufe e l’attrezzatura per lavorare la pasta bisogna adoperare degli accorgimenti.

Innanzi tutto la farina dei legumi non avendo glutine non forma un impasto elastico ed omogeneo. Per ovviare a questo problema la farina di legumi va sparsa su una teglia e infornata per circa tre ore a 85 gradi per denaturare le proteine, per fare in modo, cioé, che le proteine si srotolino per compattarsi nell’impasto.

Inoltre, per ottenere una pasta facile da stendere e lavorare si posso aggiungere un uovo (se non siete vegani) e un cucchiaio d’olio per poi darle la forma desiderata. La pasta di legumi fresca cuoce in pochissimo tempo: circa due minuti dall’ebollizione dell’acqua.

Valori nutrizionali di questa pasta proteica.

La pasta di legumi è solo leggermente meno calorica della pasta di semola che contiene circa 353 kcal per 100 grammi, ma la composizione in macroelementi varia tantissimo. Infatti, nella pasta comune di farina di frumento le calorie sono fornite quasi esclusivamente da carboidrati mentre la pasta di legumi è composta soprattutto da proteine.

Vediamo qualche esempio in dettaglio…:

Pasta di lenticchie.

La pasta ottenuta con la farina di lenticchia è quella che contiene più proteine ma ha anche un buon contenuto di ferro.

Pasta di piselli.

La pasta di piselli è una pasta molto leggera e digeribile i valori nutrizionali sono così ripartiti:

Pasta di ceci.

La pasta di ceci ha un sapore molto intenso e valori nutrizionali:

Pasta di fagioli.

La pasta realizzata con la farina di fagioli ha i seguenti valori nutrizionali:

Tutti i tipi di pasta di legumi sono ricchi di fibre e sali minerali tra cui il potassio, il fosforo e il ferro. A causa dei processi di essiccazione e successiva cottura della pasta le vitamine, invece, vengono inattivate.

Calorie.

Indice glicemico.

Rispetto alla pasta normale, la pasta di legumi ha un indice glicemico più basso.

Proprietà e benefici della pasta ricavata dai legumi.

La pasta di legumi ha molteplici proprietà: contiene un’elevata quantità di proteine e pochissimi carboidrati ed è ricca di fibre.

Grazie a tali proprietà la pasta di legumi può essere sostituita alla comune pasta di semola per soddisfare alcune esigenze…

Contrasta la stitichezza.

La pasta di legumi è ricca di fibre insolubili che, aumentando il volume fecale stimolano la defecazione contrastando la stipsi.

Proprietà ricostituenti.

Le proteine contenute nella pasta di legumi sono utili per rifornire i tessuti delle loro componenti principali, le proteine appunto, carenti dopo un periodo di convalescenza o denutrizione.

Rinforza ossa, unghie e capelli.

I sali minerali, importanti per il funzionamento di tutto l’organismo, sono essenziali anche per la struttura delle ossa, unghie e capelli.

E’ adatta ai celiaci.

Non contenendo farina di frumento, la pasta di legumi non contiene glutine, il composto proteico di alcuni cereali verso il quale i celiaci mostrano intolleranza.

Può essere consumata dai diabetici.

l’indice glicemico, inteso come la capacità di un alimento di innalzare i livelli di glucosio nel sangue, è notevolmente inferiore nella pasta di legumi rispetto alla pasta di semola. Infatti, la pasta di legumi contiene una minore quantità di carboidrati e una buona concentrazione di fibre che a livello intestinale limitano ulteriormente l’assorbimento di zuccheri.

E’ ottima per gli sportivi.

La pasta di legumi contiene buone concentrazioni di proteine fondamentali per accrescere la massa muscolare.

Adatta ai vegani.

la pasta di legumi è costituita esclusivamente di ingredienti di origine vegetale, i legumi appunto, cosa che la rende adatta nell’alimentazione vegana che esclude gli alimenti di origine animale o prodotti dallo sfruttamento degli animali.

Aiuta a dimagrire.

La pasta di legumi è un alimento ideale per chi segue una dieta. Essa, infatti, consente di ridurre l'apporto di carboidrati e di perdere peso.

Ha delle controindicazioni?

Nonostante i molteplici benefici della pasta di legumi sostituirla del tutto alla pasta di semola è sconsigliato, perché potrebbe causare una riduzione notevole di carboidrati che dovrebbero rappresentare il 55-60% della totalità delle calorie assunte.

Inoltre la pasta di legumi, essendo molto ricca di fibre, deve essere consumata con moderazione da coloro che soffrono di patologie intestinali.

Quanta mangiarne?

La porzione giusta di pasta di legumi corrisponde a circa 60 grammi cioè è pari alla porzione media di legumi secchi.

La pasta di legumi ha un sapore caratteristico che si sposa bene con le verdure e le spezie. Può essere condita con passata di pomodoro e olio d’oliva o proposta fredda come piatto estivo con mais, pomodori tagliati a pezzetti e basilico.

Per bilanciare bene i nutrienti può essere completata con una porzione di pane o una patata.

Dove si trova? Quanto costa?

La pasta di legumi è acquistabile nei negozi biologici e nei supermercati più forniti.

Il costo di una confezione da 250 grammi di pasta di legumi si aggira intorno ai 3,50 euro.

La cottura della pasta di legumi varia in base al tipo di farina utilizzata e va, in media, dai 5 ai 10 minuti.

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.