Fagiolini: proprietà, calorie e valori nutrizionali

Ultimo aggiornamento:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Delia Belluccia
(Specialista in biologia, nutrizione e nutraceutica)

Analizziamo insieme le proprietà dei fagiolini: diamo uno sguardo alle calorie e ai valori nutrizionali, per trarre al meglio i numerosi benefici di questo legume entrato ormai a pieno titolo nella nostra tradizione culinaria.

    Indice Articolo:
  1. Cosa sono
  2. Tipologie
  3. Valori nutrizionali
    1. Calorie
    2. Indice glicemico
  4. Proprietà e benefici
    1. Intestino
    2. Gastrite
    3. Diabete
    4. Osteoporosi
    5. Sistema immunitario
    6. Diuresi
    7. Pelle
    8. Gravidanza
    9. Bambini
  5. Fanno dimagrire?
  6. Controindicazioni ed effetti collaterali
  7. Come cucinarli

Cosa sono i fagiolini?

I fagiolini sono dei legumi appartenenti alla famiglia delle Fabaceae. La parte commestibile è il baccello immaturo della pianta del fagiolo il cui nome scientifico è Phaseolus vulgaris. Proprio perché vengono raccolti in questo stadio precoce della maturazione, i fagiolini hanno proprietà nutrizionali molto diverse dai più comuni legumi, tanto che le proprietà organolettiche sembrano accomunarli più agli ortaggi che ai legumi stessi.

L’imbarazzo della scelta: varietà e tipologie in commercio.

In Italia vengono coltivate diverse varietà di fagiolini, grazie alla selezione di molte specie adatte a particolari territori e climi: tutte le varietà di fagiolini sono comunque raccolti nel periodo estivo, in particolare da luglio a settembre nelle regioni del nord e nei periodi maggio-giugno e settembre-ottobre nelle regioni del sud Italia.

Le diverse varietà di fagiolini differiscono nella forma e nella colorazione mentre le caratteristiche nutrizionali sono essenzialmente le stesse per tutte le tipologie; le più comuni sono:

Valori nutrizionali.

In 100 g di fagiolini troviamo:

Le differenze nei valori nutrizionali con i fagioli sono le seguenti:

Se i macronutrienti sono presenti in quantità molto moderate, lo stesso non si può dire dei micronutrienti quali vitamine e sali minerali che sono presenti in quantità elevate e donano ai fagiolini gran parte delle proprietà benefiche.

Potrebbe interessarti quali sono sono i macronutrienti e quali i i micronutrienti da inserire nella piramide alimentare.

Calorie.

In 100 g di fagiolini ci sono solo 18 Kcal.

Indice glicemico.

I fagiolini hanno un basso indice glicemico.

L’indice glicemico dei fagiolini è pari a 30

Proprietà : perchè mangiare fagiolini fa bene.

L’assunzione regolare dei fagiolini apporta all'organismo numerosi benefici grazie alla presenza bilanciata di macro e micronutrienti in questo alimento fresco e saporito.Vediamo quali sono questi effetti e a cosa fanno bene i fagiolini.

Stimolano il transito intestinale.

la notevole quantità di fibra presente nei fagiolini è un ottimo aiuto per stimolare il transito intestinale e ripulire l’intestino dalle sostanze tossiche che si possono accumulare, in questo modo si possono prevenire anche disturbi infiammatori (come la colite) e alcuni tipi di tumori intestinali.

Contrastano gastrite e reflusso esofageo.

I fagiolini, essendo un alimento con un basso grado di acidità sono l’ideale per migliorare l’equilibrio acido-basico della digestione. Per questo motivo vengono spesso consigliati a chi soffre di gastrite o reflusso gastroesofageo.

Sono adatti ai diabetici.

Come tutti i legumi, sono tra gli alimenti a più basso indice glicemico (ossia il valore che rappresenta la velocità con cui aumentano i livelli ematici di glucosio dopo il pasto). Per questo motivo sono consigliati nelle diete dei soggetti diabetici.

Sono nemici dell’ osteoporosi.

Alla vitamina k viene ormai riconosciuto l’importante merito di contribuire significativamente al mantenimento dell’apparato osseo in buon stato e alla prevenzione dell’osteoporosi.Essa, infatti, è fondamentale per la produzione di osteocalcina, una proteina necessaria per la mineralizzazione delle ossa. Essendo un’ottima fonte di vitamina K, i fagiolini non possono mancare in particolare nella dieta di anziani, donne in gravidanza e in menopausa.

Rinforzano il sistema immunitario.

la vitamina C presente nei fagiolini aiuta a rinforzare il sistema immunitario in quanto essa stimola la produzione di alcuni globuli bianchi necessari per combattere l’attacco di agenti infettivi.

Stimolano la diuresi e contrastano la ritenzione idrica.

Il potassio svolge un ruolo fondamentale nella regolazione dei liquidi all'interno dell’organismo e aiuta a combattere allo stesso tempo gli effetti negativi del sodio, presente sempre in grandi quantità nella nostra alimentazione quotidiana. I fagiolini quindi stimolano la diuresi e contrastano patologie ed inestetismi come la cellulite.

Proteggono la pelle dall'invecchiamento.

La presenza di vitamine A e C, dalle conclamate proprietà antiossidanti, protegge le cellule dallo stress ossidativo, una condizionre dannosa per l'organismo provopcata dai radicali liberi e principale causa di invecchiamento e morte cellulare.

Sono utili in gravidanza.

Un deficit di acido folico durante la gravidanza può portare a difetti nella formazione del tubo neurale creando dunque gravi problemi allo sviluppo del feto; per questo motivo è molto importante assumere cibi ricchi di acido folico come i fagiolini.

I fagiolini per lo svezzamento.

Nella fase dello svezzamento dei neonati è molto importante inserire le verdure in modo che non manchi nessun importante nutriente nell'alimentazione del bambino.

I fagiolini si prestano facilmente a questo scopo sia per la ricchezza dei valori nutrizionali, sia per la semplicità di preparazione!

Una crema di verdure facile da preparare.

Vediamo come preparare una passato veloce e molto apprezzato dai bimbi:

Ingredienti:

Dopo aver cotto i fagiolini, avendo cura che rimangano abbastanza sodi e non si spappolino, fatene una purea con l’aiuto del mixer o del minipimer.

Aggiungete il brodo, l’olio e la crema di riso (che potete sostituire anche con il mais o la tapioca) e mescolate finché la pappa non sarà omogenea e pronta da gustare!

I fagiolini nella dieta. Fanno dimagrire?

Come molte verdure, anche i fagiolini sono l’ideale per chi vuole dimagrire o ha comunque la tendenza ad ingrassare, trattandosi non solo di un alimento ricco di fibre, ma anche caratterizzato da un ridottissimo apporto calorico. È preferibile abbinarli a pesce o carni magre, per un pasto bilanciato e completo che non manchi di nessun nutriente essenziale.

Eventuali controindicazioni ed effetti collaterali.

Non esistono particolari controindicazioni al consumo dei fagiolini, che rappresentano un cibo adatto all'alimentazione di adulti e bambini.

Tuttavia è consigliabile seguire poche e semplici regole per evitare i rischi più comuni:

Uso dei fagiolini in cucina.

Come consumare i fagiolini? Qualche consiglio per sceglierli e prepararli al meglio.

Vediamo insieme come scegliere i fagiolini e come prepararli una volta acquistati.

Comunque si vogliano consumare, i fagiolini non possono davvero mancare nella nostra dieta: fondamentale è però prestare attenzione alla preparazione dei condimenti, visto che anche l’alimento più leggero può trasformarsi in una vera e propria bomba calorica se vengono aggiunti oli e grassi in eccesso!

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Delia Belluccia
(Specialista in biologia, nutrizione e nutraceutica)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.