Paraffina: cos’è? Fa male? Usi ed effetti collaterali

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

La paraffina trova impiego nei campi più svariati: alimentare, medico e, ancora, estetico. Ma sai cos’è? Quali sono le caratteristiche che ne giustificano degli usi così vari? Inoltre, perché il suo utilizzo nei cosmetici ha suscitato grandi proteste? Scopriamolo insieme, prestando particolare attenzione agli effetti collaterali!

    Indice Articolo:
  1. Cos’è
  2. I vari usi
  3. Benefici
  4. Effetti collaterali

Cos’è la paraffina?

Estratta dal catrame del legno, resina presente nel fusto e nelle radici di alcuni alberi, la paraffina pura si presenta, una volta sottoposta a raffinazione, come un solido ceroso, bianco lucido, non solubile in acqua.

Dal punto di vista chimico, essa è formata da composti detti idrocarburi saturi, o più precisamente alcani, costituiti da venti o più atomi di carbonio legati ad atomi di idrogeno.

Molto simile alla paraffina è la vaselina, estratta da petroli grezzi e composta oltre che da alcani anche da una piccola percentuale di molecole insature (etilene e diolefine). Questa piccola differenza nella composizione chimica rende la vaselina più fluida a temperature superiori a trentacinque gradi, mentre la paraffina ha temperatura di fusione intorno ai cinquanta gradi. Tuttavia per aspetto, consistenza e utilizzi, le due sostanze sono assolutamente sovrapponibili. I composti che, come la vaselina e la paraffina, contengono soprattutto alcani, vengono definiti oli minerali.

Viene utilizzata negli stessi campi anche la glicerina, che però non appartiene alla categoria degli oli minerali, essendo costituita da glicerolo, ma è dotata di caratteristiche fisiche (consistenza, colore, viscosità...) e proprietà (inodore, incolore, insolubile...) simili.

Puoi approfondire proprietà ed usi della vaselina.

Ma, dunque, per cosa viene usata la paraffina?

I vari usi di questa miscela di idrocarburi.

La paraffina, per la sua versatilità, viene utilizzata in svariati settori e per svariati scopi, ad esempio per la fabbricazione di candele, di lubrificanti per motori, di materiali isolanti elettrici, di creme per la pulizia di scarpe e materiali in pelle o cuoio, etc.

Tuttavia, i suoi usi principali sono i seguenti:

Dell’utilizzo in cosmetica scopriremo i dettagli più avanti. Ora occupiamoci, invece, di tutte le proprietà benefiche di questa miscela di idrocarburi!

Benefici della paraffina in campo medico.

I benefici che la paraffina è in grado di apportare all’organismo sono da attribuire alla sua stessa consistenza. Viene, infatti, ampiamente impiegata per:

Adesso consideriamo gli usi che la paraffina può avere nel settore cosmetico. Sai in quali prodotti e trattamenti è impiegata questa miscela di idrocarburi?

Da questa sostanza cerosa un grande aiuto alla bellezza!

Come anticipato, la paraffina viene ampiamente utilizzata in campo cosmetico per la produzione di trucchi e creme. Essa riveste un ruolo di primaria importanza per:

  • La pelle: i prodotti a base di paraffina hanno lo scopo di creare, sulla cute del viso e del corpo (creme) o sulle labbra (burrocacao), un film protettivo che faccia da barriera contro il passaggio dell’acqua all’esterno. Impedendo l’evaporazione, questa sostanza mantiene i tessuti idratati.

  • I capelli: anche i prodotti per capelli utilizzano paraffina, in quanto questa si deposita sulla chioma evitandone la disidratazione causata da phon, piastre, vento e sole.

  • Manicure e pedicure: questo tipo di trattamento prevede l’applicazione di una crema idratante specifica su mani e piedi e la successiva stesura di uno strato di paraffina. Così i principi attivi possono entrare nella pelle più efficacemente, mentre all’aria spesso le creme si asciugano precocemente. Allo stesso modo, alcune creme anticellulite utilizzano la paraffina addizionata a principi attivi specifici contro l’inestetismo, al fine di aumentarne l’assorbimento;

  • Aromaterapia: la paraffina utilizzata in campo estetico, essendo inodore e incolore, può essere addizionata ad estratti di piante e opportunamente colorata. Così, è possibile trovare, per esempio, la paraffina profumata alla lavanda di viola chiaro, quella gialla che sprigiona una gradevole profumazione di vaniglia e così via... In questo modo, al trattamento estetico viene accoppiato quello antistress, una capacità che, secondo l’aromaterapia, è tipica dei profumi.

Avresti mai immaginato che la paraffina fosse utilizzata in tutti questi prodotti e trattamenti estetici? Probabilmente no, eppure si tratta di un vero alleato della bellezza!

Ora, invece, vediamo insieme se questa sostanza così versatile presenta anche delle controindicazioni!

Fa male? Gli effetti collaterali della paraffina.

Date le sue caratteristiche, può sembrare strano che la paraffina abbia controindicazioni, eppure è così! Questa sostanza inerte non viene assorbita dai nostri tessuti, né quando è somministrata per via interna né quando viene applicata esternamente. Infatti, le molecole che la compongono formano composti di grosse dimensioni, che non potrebbero insinuarsi nelle cellule.

Tuttavia, l’uso, soprattutto se massivo, della paraffina, può avere delle controindicazioni. Ecco le pricipali:

Dunque, a meno di non esagerare, non si corrono rischi eccessivi né dall’uso interno né da quello esterno della paraffina. Perché, allora, si è diffusa la convinzione che sia particolarmente dannosa?

Se non è naturale non significa che faccia male!

Dopo aver visto le poche controindicazioni della paraffina, quasi non si spiega come possa essere oggetto di tante polemiche da parte dei consumatori. Insomma, da dove nasce tutta la diffidenza nei confronti di questa sostanza?

L’idea che la paraffina venga estratta dal catrame del legno e che subisca una serie di processi di raffinazione, divenendo un prodotto non naturale, spaventa la maggior parte delle persone. Molti, infatti, pensano che solo ciò che è naturale non possa far male!

Non di rado si trovano, su riviste o siti web, accanite battaglie contro l’utilizzo della paraffina e dei siliconi nei cosmetici. In realtà, sono entrambe sostanze inerti, incapaci di oltrepassare i tessuti, e quindi non entrano all’interno del corpo. Non sono cancerogeni e non ci sono studi che ne abbiano dimostrato la pericolosità! Ovviamente, è consigliabile comunque non eccedere per evitare gli effetti collaterali!

Non c’è motivo, quindi, di allarmarsi inutilmente per i differenti usi della paraffina!

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Valentina Coviello
(Specialista in biologia e nutrizione)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.