Bardana: proprietà curative e controindicazioni di radice e foglie

Ultimo aggiornamento:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Delia Belluccia
(Specialista in biologia, nutrizione e nutraceutica)

Scopriamo le proprietà curative di della bardana, una pianta depurativa, antiossidante ed antifungina. Valida alternativa alla medicina tradizionale, i decotti e gli infusi che si ottengono con radici e foglie della Arctium lappa apportano molteplici benefici e non presentano particolari controindicazioni.

    Indice Articolo:
  1. Cos'è?
  2. Valori nutrizionali
    1. Calorie
  3. Proprietà
  4. Benefici medici ed estetici
    1. Acne e dermatite
    2. Fegato e reni
    3. Pelle
    4. Infezioni
    5. Intestino
    6. Diabete
    7. Colesterolo
  5. Fa dimagrire?
  6. Controindicazioni
  7. Utilizzo e dosaggio
  8. Dove si compra?

Cos’è la bardana?

La bardana, o Arctium lappa, è una pianta erbacea con fiori di colore porpora che si adatta bene ai vari climi e cresce spontaneamente.

Conosciuta fin dall’antichità per le proprietà benefiche e terapeutiche la bardana è molto rappresentata nella medicina tradizionale cinese.

Le parti di questa pianta da secoli utilizzate in campo erboristico, per la preparazione di decotti o infusi, sono le radici e le foglie.

Le radici, estratte nel periodo autunnale, prima di essere utilizzate devono essere tagliate longitudinalmente e trasversalmente e lasciate ad essiccare per tutto l’inverno mentre le foglie possono essere usate fresche.

La bardana è inoltre utilizzata anche in campo alimentare, soprattutto nella cucina orientale, per la preparazione di piatti tipici come insalate.

Valori nutrizionali.

La radice cruda di bardana è ricca sali minerali in particolare di potassio ma anche ferro, zinco, fosforo e manganese.

La bardana contiene anche un buon apporto vitaminico, soprattutto di vitamina C, vitamina E e piridossina, vitamina appartenente al gruppo B.

In 100 g di radice troviamo:

Calorie.

100 g di radice fresca di bardana contengono solo 72 kcal.

Le proprietà di questa pianta: principi attivi di foglie, radici e semi.

La bardana è una pianta ricca di principi attivi ed è grazie a queste sostanze che i prodotti che ne derivano sono ricchissimi di proprietà benefiche per l’organismo.

Come spesso succede, sono però i principi attivi a rendere ricca di effetti benefici la bardana, cioè delle sostanze che prendono attivamente parte al metabolismo per apportare quei cambiamenti necessari in caso di patologia.

In primo luogo, la bardana è costituita per oltre il 50% del suo peso da polisaccaridi e in particolare dall’inulina, una sostanza prebiotica comune nel mondo vegetale.

Tra gli altri principi attivi contenuti nella bardana possiamo ricordare i lignani, gli acidi fenolici (come ad esempio l’acido caffeico) alcuni principi amari come la arctiopicrina e ancora tannini e resine.

I composti con attività antibatterica si ritrovano principalmente nell’estratto di foglie ma altri principi attivi, come gli antiossidanti e gli antidiabetici, si trovano abbondanti anche in semi e radici.

I benefici.

Grazie ai principi attivi la bardana viene utilizzata per combattere diversi disturbi a carico della cute e non solo.

Tuttavia occorre precisare che non vi sono claim ufficialmente approvati dall’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) che certifichino indicazioni terapeutiche circa l’uso della bardana.

E’ efficace per la cura di acne e dermatiti.

La bardana è la pianta dermopatica più conosciuta ed utilizzata. Grazie alle sue proprietà antibatteriche ed antiossidanti, dovute ai composti quali gli acidi fenolici, la bardana viene utilizzata per contrastare dermatiti, eczemi, ulcere e acne.

Essa, infatti, aiuta a regolare la secrezione sebacea a livello della cute e quindi riduce i processi infiammatori.

Purifica reni e fegato.

L’ effetto depurativo si traduce anche in una maggiore attività epatica e della cistifellea, nonchè dell’intestino e dei reni, insomma di tutti quegli organi deputati al metabolismo e allo smaltimento delle tossine prodotte. L’azione depurativa della bardana è dovuta alla sinergia di vari principi attivi, dagli acidi fenolici che stimolano il drenaggio fino all’inulina che ha un’azione diuretica ed aiuta quindi ad eliminare i liquidi in eccesso.

Ha effetto anti age.

la presenza delle vitamine e di altri composti antiossidanti assicura una protezione contro gli effetti dannosi dei radicali liberi, che sono i responsabili dell’invecchiamento e dei danni cellulari.

Contrasta le infezioni fungine.

L’ azione, svolta in particolare dal succo estratto dalle foglie che contiene molti acidi fenolici, è utile soprattutto per l’infezione da batteri gram positivi (per esempio lo Stafilococco) e contro le infezioni fungine.

Regola l’intestino.

La presenza dell’inulina, un prebiotico, produce una regolarizzazione del transito intestinale con un leggero effetto lassativo; ricordiamo che un prebiotico è una sostanza non digeribile che arriva inalterata all’intestino crasso dando così nutrimento ai batteri normalmente presenti e aumentando la massa fecale. In questo modo l’intestino si mantiene attivo e sano.

Riduce la glicemia e contrasta il diabete.

Grazie all’azione di sostanze che svolgono un ruolo importante nel controllo dei livelli di zucchero nel sangue, come un derivato della vitamina B2, la bardana ha un effetto positivo nella regolazione della glicemia, rappresentando dunque un buon coadiuvante nel trattamento del diabete.

Regola i livelli di colesterolo.

La presenza del prebiotico inulina aiuta a mantenere sotto controllo anche i livelli di colesterolo ematico, con un effetto ipocolesterolemizzante.

Fa dimagrire?

La bardana, grazie ai suoi principi attivi, svolge un’azione diuretica e depurativa che aiuta a perdere peso. L’eliminazione dei liquidi in eccesso, infatti, sgonfia l’organismo e facilitano la perdita di peso.

L'assunzione di tisane a base di bardana, naturalmente abbinata ad una dieta ipocalorica e ad una costante attività fisica, possono facilitare un calo ponderale.

Controindicazioni? Attenzione in gravidanza e se si assumono farmaci ipoglicemizzanti

Le preparazioni a base di bardana sono generalmente molto ben tollerate e non presentano particolari controindicazioni, tranne per soggetti con ipersensibilità per i quali si possono verificare episodi allergici. Inoltre i preparati a base di bardana sono controindicati:

Una pianta multifunzionale: usi e dosaggio.

La bardana può essere utilizzata in vari modi: per preparare un decotti e tisane uso interno o per preparare unguenti creme e lozioni per uso esterno da applicare direttamente sulla pelle.

Ecco dunque come si può assumere la bardana per trarne al meglio i benefici:

Per utilizzi alimentari si usano foglie, le radici e i semi ( soprattutto in Giappone) per preparare a varie ricette.

Dove comprare la bardana ? Quanto costa?

Come già accennato, è possibile assumere la bardana attraverso diverse preparazioni erboristiche, in base alle proprie necessità e ai propri gusti; queste preparazioni si trovano facilmente in tutte le erboristerie, nei reparti appositi all’interno dei grandi supermercati e ovviamente anche nei negozi online, prestando sempre attenzione alle certificazioni dei prodotti che si acquistano.

I prezzi sono generalmente accessibili e variano in base al tipo di preparazione scelta: si va dai 7 € circa fino ai 18 € delle creme per il viso.

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Delia Belluccia
(Specialista in biologia, nutrizione e nutraceutica)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.