Dimagrimento localizzato

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

Il dimagrimento localizzato è lo snellimento circoscritto ad alcune zone del corpo come pancia, cosce, glutei, fianchi, braccia, gambe e petto. Ma è possibile?

    Indice Articolo:
  1. Come fare?
  2. La dieta
  3. Esercizi specifici per dimagrire le parti del corpo
    1. Per la pancia
    2. Per le cosce
    3. Per dimagrire i glutei
    4. Per ridurre i fianchi
    5. Per eliminare le maniglie dell'amore
    6. Esercizi per le braccia
    7. Per snellire le gambe
    8. Per il petto
  4. Creme e fanghi per il dimagrimento localizzato
    1. Come applicare i prodotti
  5. Tecniche estetiche e chirurgiche
  6. Fattori di localizzazione del tessuto adiposo
  7. Il ruolo degli ormoni

La possibilità di eliminare il grasso in eccesso su cosce glutei in modo mirato o di dimagrire esclusivamente la pancia, secondo alcuni “non esiste”: il tessuto adiposo si deposita in alcune zone piuttosto che in altre in base ad una predisposizione genetica che non si può contrastare e, dunque, si può raggiungere solo attraverso un dimagrimento generalizzato, o è necessario ricorre al chirurgo plastico.

Secondo altri, invece, questo dimagrimento delimitato a specifiche parti del corpo, si può ottenere attraverso esercizi dedicati e tecniche speciali, valide strategie che permettono di ottenere comunque buoni risultati.

Come fare per ottenere un dimagrimento localizzato?

Il dimagrimento localizzato non è un obbiettivo impossibile da raggiungere se alla dieta vengono abbinati esercizi mirati e prodotti cosmetici per sconfiggere gli accumuli di grasso localizzato nelle zone critiche. Seguendo un programma un po’ più generale, che coinvolge, positivamente, tutto l’organismo, la chirurgia è possibile ottenere in modo naturale il tanto desiderato dimagrimento localizzato riservando la chirurgia come ultima spiaggia

La dieta.

Mangiare bene è un presupposto imprescindibile nella lotta contro il grasso localizzato e non solo. Per dimagrire nelle zone critiche nel caso in cui si rientri già nel proprio peso forma e non si voglia ottenere un dimagrimento generale troppo vistoso, è necessario seguire comunque una dieta equilibrata, si può cercare di limitare per un certo periodo il consumo alimenti ad alto contenuto di grassi (dolci, fritti, alcool), in modo da purificare l’organismo. Esistono degli alimenti che consentono di ottenere maggior successo in un percorso di dimagrimento localizzato e generale:

Per ottenere risultati soddisfacenti ricordarsi di:

Esercizi mirati per ottenere un dimagrimento localizzato.

Per ottenere il desiderato dimagrimento localizzato è necessario inoltre combinare la pratica di attività aerobica (va bene qualsiasi tipo di attività, corsa, camminata veloce, cyclette, purchè la si esegua per circa 30- 40 minuti) con esercizi di tonificazione muscolare specifici per la zona che si vuole dimagrire, squat e slanci posteriori per tonificare i glutei, esercizi addominali per eliminare la pancetta.

Per ottenere i benefici più rapidamente sarebbe utile ripetere l’allenamento, che può essere eseguito sia in palestra che a casa, almeno tre volte la settimana. Vediamo alcuni degli esercizi consigliati per incrementare l’allenamento delle zone in cui si cerca di raggiungere un dimagrimento localizzato.

Per avere la pancia piatta.

Per le cosce.

Per dimagrire i glutei.

Esercizi per i fianchi

Per eliminare le maniglie dell’amore.

Queste sono ancora più complesse da eliminare perchè sono esclusivamente massa grassa, in questa zona infatti non vi è molto massa muscolare, per eliminare le maniglie dell’amore pertanto è quanto mai importante agire su più fronti associando esercizi mirati come quelli presentati sopra e una dieta corretta.

Abbiamo visto quanto l’alimentazione sia importante per il dimagrimento di ogni parte del corpo, per il dimagrimento di questa zona preferire cereali integrali, frutta e verdura, carne magra, pesce e legumi. Si possono anche utilizzare creme a base di capsicina, un estratto del peperoncino, in grado di stimolare la circolazione favorendo così la riduzione delle maniglie. Esistono anche integratori in grado di accelerare il metabolismo come quelli a base di acido lipoideo e carnitina.

Esercizi per le braccia.

Esercizi per snellire le gambe.

Per scoprire nel dettaglio gli esercizi per le gambe da fare a casa: 

Se ti interessa l'argomento puoi leggere l'articolo più completo e specifico che approfondisce il tema del dimagrimento localizzato nella zona delle cosce. Il percorso suggerito dall'approfondimento spazia dagli esercizi all'alimentazione fino ai trattamenti estetici ed i prodotti efficaci per una effettiva perdita di grasso in questa zona critica 

Esercizi per il petto.

I prodotti cosmetici: creme e fanghi.

Ottenere un dimagrimento localizzato mediante l’uso di prodotti cosmetici è possibile solo se questi vengono associati ad uno stile di vita corretto, caratterizzato da una regolare attività fisica e da una dieta equilibrata.

Le creme, così come i fanghi, contengono sostanze in grado di eliminare il grasso in eccesso in specifiche zone e di impedirne l’accumulo. Troviamo in commercio creme a base di guaranà, caffeina, tè verde, ippocastano e centella asiatica, e fanghi a base di fucus.

Come applicarli.

Le creme ad azione dimagrante devono essere applicate mediante un massaggio leggero per permettere ai principi attivi di essere assorbiti a fondo. Inoltre questo massaggio mette in azione la microcircolazione e normalizza il flusso linfatico.

Per applicare la crema sulle cosce, disegnando dei piccoli cerchi, partire dal ginocchio verso la parte alta della coscia; per fianchi e glutei massaggiare contemporaneamente entrambi i lati del bacino effettuando gesti rotatori ad intensità maggiore man mano che si sale verso la vita; per la pancia eseguire gesti circolari in senso orario fino a far assorbire completamente la crema; per le braccia partire dal gomito risalendo verso le spalle massaggiando con più forza la parte interna del braccio. Se ne consiglia l’applicazione tutte le sere.

Per applicare i fanghi dotarsi di un pennello grande con il quale si provvederà a stenderlo sulle zone interessate. Una volta completata l’operazione avvolgere con della pellicola trasparente in modo da attivare i principi attivi e farli penetrare a fondo nel tessuto adiposo. Tenere in posa per circa 50 minuti. Risciacquare con acqua tiepida. Se ne consiglia l’applicazione almeno 2 volte alla settimana.

Tecniche estetiche e chirurgiche.

Viste le grandi difficoltà che si riscontrano nell’ottenere un dimagrimento localizzato con tecniche naturali, e dato che il riuscirci rimane forse uno dei desideri estetici più forti sia per gli uomini che per le donne che si trovano a combattere giorno dopo giorno con il loro girovita o girocoscia, è normale che la medicina estetica abbia investito tanto nello svilupppare tecniche che permettano di ottenere il tanto agognato dimagrimento locallizato attraverso macchinari e farmaci. Ecco alcune delle tecniche estetiche e chirurgiche più diffuse. E’ importante ricordare però che sebbene queste consentano di eliminare il grasso in eccesso molto più facilmente, non sono sostitutive di diete corrette e attività fisica, sebbene nascondano rischi e controindicazioni per la salute. Parliamo di tecniche come: la cavitazione estetica; la mesoterapia; il kemo; la laserlisi; gli ultrasuoni; la liposuzione.

Fattori che determinano la localizzazione del tessuto adiposo.

I fattori che determinano la localizzazione del grasso sono: il sesso, lo stile di vita e l’età.

Per quel che riguarda il sesso, essere donna o uomo significa avere una struttura corporea differente l’una dall’altro. Le donne tendono a depositare il grasso su cosce, fianchi e glutei dando origine ad un’obesità ginoide o a “pera”. Per ottenere un dimagrimento in queste zone le signore dovrebbero quindi eseguire esercizi mirati e specifici, come quelli che verranno proposti in seguito, e mangiare in maniera corretta.

Gli uomini, invece, tendono ad assumere una struttura corporea a “mela” o obesità androide, con il grasso localizzato sull’addome.

Lo stile di vita sedentaria, cioè privo di esercizio fisico e movimento, è causa dell’accumulo di grasso in zone come pancia e fianchi. L’attività fisica, al contrario, favorisce la distribuzione del grasso in maniera omogenea. Quindi i maschietti dovrebbero cercare sempre di praticare almeno 30 minuti di allenamento quotidiano non trascurando i vantaggi di una dieta equilibrata per ottenere un dimagrimento in queste zone.

Anche l’età influisce sulle adiposità per mezzo delle modificazioni ormonali. Parliamo degli estrogeni nelle donne e del testosterone negli uomini. L’estrogeno, ormone femminile che ritroviamo anche negli uomini, se presente in grande quantità ostacola il dimagrimento. Al contrario, aumentando i livelli di testosterone si possono limitare le percentuali di grasso presenti nel corpo. Le modificazioni ormonali si verificano dai 40 anni in su. Per ridurre i livelli di estrogeno e aumentare quelli di testosterone, consentendo così un dimagrimento localizzato, fondamentale si rivela ancora una volta l’alimentazione. Per abbassare gli estrogeni è bene mangiare ortaggi croccanti come broccoli, cavolfiori e cavoli; per incrementare il testosterone, invece, è opportuno potenziare l’apporto di grassi almeno per due giorni alla settimana (carne di manzo e uova) o in alternativa incrementare l’apporto di carboidrati una volta alla settimana.

Il ruolo degli ormoni.

Oltre agli estrogeni e al testosterone esistono anche altri ormoni che influiscono sull’accumulo di tessuto adiposo localizzato. Questi sono: il cortisolo e l’insulina.

Il cortisolo chiamato anche “ormone dello stress” viene prodotto in situazioni di particolare affaticamento e nervosismo. E’ un ormone insincero perché mentre da un lato favorisce l’eliminazione del grasso, dall’altro, se prodotto in grande quantità, rallenta il metabolismo provocando la perdita di massa muscolare. Per limitare la sua azione occorre dormire almeno 7 o 8 ore a notte; non digiunare; non saltare mai la prima colazione e quando ci si sente stanchi è bene concedersi il giusto riposo. Esistono anche integratori che possono essere assunti per contrastare l’aumento dei livelli di cortisolo come quelli a base di fosfatildiserina.

L’insulina è un ormone proteico prodotto all’interno del pancreas. Esso provoca l’ammasso di grasso corporeo ed è quindi opportuno tenerne bassi i livelli. Per farlo occorre assumere pochi carboidrati durante il corso della giornata. Dunque evitare tutti gli alimenti ad alto contenuto di carboidrati come zuccheri, cereali e i suoi derivati.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.