Abbronzatura integrale

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

Avere un abbronzatura integrale ed uniforme è il sogno di molte donne e non solo. Vediamo quindi quali sono le tecniche migliori per ottenere una perfetta abbronzatura dorata ed uniforme anchje in zone meno abituate ad esssere esposte ai raggi solari.

Abbronzatura integrale o con i segni del costume?

Sebbene per alcuni il bianco-nero dell’abbronzatura sia considerato sexy, avere il corpo pieno di sfumature di colori diversi, in base ai vari modelli di costumi che si indossano, viene invece considerato fortemente antiestetico dai più, motivo per cui in spiaggia, sopratutto le donne, sono sempre alle prese con le bretelle ed i laccetti del costume, per fare in modo che l'abbronzatura non lasci siano segni, almeno su spalle e schiena. E se le più audaci azzardano un topless, alle volte rischiando anche di ricevere fastidiosi commenti dal vicino/a di ombrellone, nel nostro paese sono davvero poche le aree riservate ai nudisti, motivo per cui, a meno che non si abbia la fortuna di disporre di una barca, una piscina o per lo meno un terrazzino al riparo da occhi indiscreti, diventa davvero difficile potersi regalare un abbronzatura integrale uniforme in tutta tranquillità.

Abbronzatura integrale senza rinunciare al costume.

Dall’estate 2009 però sembra essere arrivata una soluzione che può mettere d’accordo tutti, infatti sarà possibile ottenere un abbronzatura integrale perfetta senza dover rinunciare al costume, in questo modo anche i meno audaci potranno godere degli benefici effetti estetici di un abbronzatura integrale senza dover forzare troppo il proprio senso del pudore.

Un costume con tessuto bucherellato.

L’ invenzione si deve ad un inglese che ha creato un costume fatto con un tessuto completamente bucherellato, come le maglie dei giocatori di basket o una rete a maglie piccolissime; in questo modo i raggi solari riescono ad arrivare senza problemi su circa l’80 % della superficie corporea sotto il costume ed è possibile quindi ottenere una perfetta abbronzatura integrale senza dover ricorrere a topless o perizomi che, soprattutto se sfoggiati da persone non particolarmente in forma, rischiano di essere anche di cattivo gusto.

Grazie alle fantasie scelte per realizzare i modelli sia da donna che da uomo l’effetto delle trasparenze si mimetizza completamente con la pelle, in questo modo non è praticamente percettibile la differenza tra questi ed i costumi tradizionali.

Importanza della crema protettiva.

L’unica cosa di cui bisogna assolutamente ricordarsi, per non incorrere in spiacevoli incidenti, è quella di applicare la crema protettiva anche sotto il costume, anzi essendo queste zone particolarmente sensibili ed anche più bianche del resto del corpo, sarebbe addirittura meglio utilizzare un fattore di protezione maggiore per le zone coperte dal costume, rispetto a quello usato per il resto del corpo.

Quanto costano, come e dove acquistarli.

Questi costumi microforellati sono stati lanciati sul mercato ad un prezzo accessibilissimo, circa 50 sterline per un due pezzi; l’unico problema è che per il momento è necessario ordinarli via internet o attraverso amici inglesi perché queste linee non sono state ancora pubblicizzate in Italia, e se non si vuole correre il rischio non resta che aspettare e vedere i risultati avuti dalle donne inglesi quest’estate e nel caso fare una scorta di costumi per l’estate prossima, prima che vi sia un boom ed i prezzi salgano alle stelle.

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sui Consulenti Scientifici)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP