Cellulite edematosa: cause, cure, dieta e rimedi naturali

Ultimo aggiornamento:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

Approfondimento sulla cellulite edematosa. Scopriamo le cause, la prevenzione e le cure mediche ed i rimedi naturali più efficaci, dalla dieta agli esercizi per combattere la pelle a buccia di arancia, inestetismo che affligge non solo il sesso femminile.

    Indice Articolo:
  1. Cos'è?
    1. Cos'è la cellulite?
  2. Come si presenta?
  3. Cause
    1. La cellulite negli uomini
  4. Prevenzione
    1. Dieta
    2. In gravidanza
    3. Attività fisica
  5. Come combatterla
  6. Trattamenti estetici
    1. Massaggio linfodrenante
  7. Rimedi naturali
  8. Microchirurgia
    1. Pressoterapia
    2. Laserlipolisi
    3. Ionoforesi
    4. Mesoterapia
    5. Infrarossi
  9. Consigli utili

Cos'è la cellulite edematosa.

La cellulite edematosa è il primo stadio della cellulite, la più nota e diffusa;

Pochi, infatti, sanno che la cellulite evolve in tre stadi differenti:

Puoi apprpofondire gli stadi ed i tipi d ellulite.

Ma cos'è la cellulite?

La cellulite, pannicolopatia fibro-edematosa, è una malattia del tessuto sottocutaneo che è particolarmente ricco di cellule adipose. In presenza di cattiva circolazione del microcircolo e, quindi, di diminuzione del flusso sanguigno, queste cellule aumentano di volume e si crea un aumento del liquido negli spazi intercellulari. Tale condizione da luogo al caratteristico aspetto della pelle con depressioni e ripiegamenti che la fanno somigliare alla buccia di arancia.

Come si presenta?

La cellulite nella sua fase iniziale, quella edematosa, può manifestarsi con una sensazione di pesantezza nella parte bassa delle gambe, ai piedi e alle caviglie, dando vita alle cosiddette gambe a colonna. Il gonfiore diffuso deriva dalla ritenzione idrica ed è visibile soprattutto sulle gambe, ma anche su pancia (soprattutto negli uomini), cosce, braccia, glutei e fianchi. Per individuarla è sufficiente il classico pizzicotto sulle zone “critiche” (fianchi, glutei, pancia e cosce), che mette in evidenza quell'effetto bucherellato della pelle, noto, appunto, come “buccia d’arancia”.

Cause che portano alla sua formazione.

Ora, che abbiamo fatto chiarezza su cosa sia realmente la cellulite edematosa, passiamo ad elencarne le cause:

Riconosciute le cause, va, invece, a questo punto, sfatata la correlazione tra cellulite edematosa e problemi di peso e grasso corporeo: non è necessario essere grassi per essere soggetti a questa patologia; persone magre con problemi di ritenzione e disfunzione idrica possono, infatti, soffrirne.

La cellulite edematosa negli uomini.

Anche gli uomini possono soffrire di cellulite edematosa. Come abbiamo appena visto, infatti, tra le cause scatenanti possono rientrare problemi di disfunzioni ormonali; è questo il motivo per cui i primi segni della cellulite edematosa possono comparire nel periodo adolescenziale, durante il quale le donne e gli uomini sono ugualmente colpiti da vere e proprie tempeste ormonali.

Alcune ricerche mostrano, infatti, che quattro maschi su dieci hanno problemi di cellulite edematosa, in modo particolare alle braccia e all'addome. Tra le cause scatenanti, andranno riconosciuti, oltre agli squilibri ormonali, anche una vita sedentaria e un’alimentazione ricca di grassi. Non sorprende, quindi, che una forte percentuale in crescita di uomini si sottoponga a trattamenti estetici di microchirurgia, come vedremo più avanti tra i rimedi all'avanguardia contro questo problema.

Come prevenire la comparsa di questo tipo di cellulite.

La cellulite edematosa è un problema da non sottovalutare; non curata, può infatti peggiorare e degenerare nella forma sclerotica e fibrosa. Quindi, se già in famiglia qualcuno ne soffre o ne ha sofferto, è opportuno cercare di prevenire il problema, iniziando col controllare ciò che si mangia. Meglio, dunque, evitare cibi eccessivamente salati, cercare di non eccedere con fumo e alcool, e bere molto, così da evitare problemi di ritenzione idrica.

Vediamo ora nel dettaglio quali alimenti privilegiare e quali eliminare e come condirli. Per finire, un piccolo segreto ci aiuterà ad evitare accumuli di liquidi in eccesso.

Dieta.

Non ci sono dubbi: il miglior modo per evitare la cellulite edematosa è uno stile di vita corretto, all'insegna dell’attività fisica e di una alimentazione sana ed equilibrata, scandita da sei pasti giornalieri (tre principali alternati con tre spuntini).

La dieta ideale contro la cellulite edematosa prevede alimenti proteici (come carne, pesce e uova), meglio se a basso contenuto calorico, come carni bianche e formaggi magri. Questi alimenti favoriscono, infatti, l’attività e il mantenimento della massa muscolare, che, rafforzandosi, alleggerisce la pressione sulle vene, favorendo la libera circolazione sanguigna e linfatica e l’eliminazione dei liquidi in eccesso;

Contro la cellulite edematosa sono consigliate verdure amare e cotte al vapore, come carciofi, cicoria e tarassaco, alimenti dagli effetti disintossicanti e drenanti; né possono mancare agrumi, mirtilli, ananas e peperoni, fra gli alimenti migliori nella lotta contro questo tipo di cellulite. Caldamente consigliati anche cocomero, ciliegie, fragole e cetrioli perché ricchi di acqua e ottimi antiossidanti.

Si consiglia, infine, di bere almeno 2 L di acqua (preferibilmente povera di sodio) al giorno.

Approfondisci la dieta per prevenire e combattere la cellulite

L’importanza di un’alimentazione corretta in gravidanza.

Una dieta corretta è particolarmente importante per le donne in gravidanza, per le quali, oltre alle tempeste ormonali, anche il peso del pancione, ostacolano e rallentano la circolazione che favorisce gonfiori e pesantezza.

Sport ed esercizi contro la cellulite.

La ginnastica rappresenta senz'altro il miglior rimedio alla cellulite edematosa e non solo. Ha, infatti, un effetto tonificante sui muscoli e, stirando la pelle, ne attenua gli inestetismi, soprattutto se privilegia le zone più colpite da cellulite edematosa. Un buon personal trainer saprà indicarci gli esercizi più adatti ad eliminare o attenuare il problema.

Tra gli sport più consigliati, jogging, nuoto e acquagym (ma in generale tutti gli sport acquatici), migliorando la funzionalità dell’apparato cardiocircolatorio, regolarizzano la circolazione ed aiutano a contrastare la comparsa della cellulite.

I più pigri potranno, invece, far ricorso alla ginnastica passiva, che attraverso elettrostimolatori dotati di speciali elettrodi stimola il muscolo senza sollevare un dito!

Che fare quando la cellulite è già comparsa?

Se già soffriamo di cellulite edematosa e ne abbiamo riconosciuto le cause, è il momento di correre ai ripari ed evitare, così, che possa degenerare.

Tra i rimedi e le cure per combatterla, una dieta corretta e una quotidiana attività fisica, che stimoli la circolazione nelle zone in cui la cellulite edematosa è più diffusa, restano un imprescindibile punto di partenza. A questi potremmo aggiungere rimedi naturali, creme e cosmetici anticellulite, massaggi e altre terapie estetiche come la pressoterapia, la laserlipolisi e il ricorso agli infrarossi.

Prodotti cosmetici, creme e massaggi anticellulite.

Fra le cure più diffuse contro la cellulite, rientra una grande quantità di creme da adoperare in casa in modo semplice e immediato. Le più adatte sono a base di retinolo, forma alcolica della vitamina A, che si trova principalmente in alimenti di origine animale come fegato, uova, milza, pesce, latte e derivati. Il retinolo agisce sulla microcircolazione sottocutanea, tonifica e distende la pelle, idrata per 24H e riduce il caratteristico effetto “a buccia d’arancia”.

Un altro importante ingrediente di queste creme è la caffeina che stimola l’assorbimento dei grassi e accelera il metabolismo. Se, poi, da queste creme si vogliono ottenere risultati ancora più efficaci, si potrà ricorrere a massaggi mirati, meglio ancora se eseguiti con estrema competenza e professionalità.

Il massaggio stimola, infatti, la circolazione, tonifica il muscolo, favorisce la desquamazione della pelle e la produzione di sebo e tossine. Inoltre, attraverso la funzione termica localizzata, dilata i pori, favorendo l’acquisizione dei principi contenuti nelle creme e l’eliminazione delle sostanze in eccesso.

Massaggio linfodrenante.

Tra i massaggi più efficaci contro la cellulite edematosa, quello linfodrenante occupa un posto particolare, in quanto stimola il flusso linfatico all'interno dell’organismo. Talvolta, questi massaggi possono essere accompagnati da tecniche alternative come la kinesiologia che, attraverso contatti decisi ma delicati, riduce la tensione sul sistema nervoso, permettendo una maggiore ossigenazione e nutrizione dei tessuti corporei.

Rimedi naturali.

Esiste tutta una serie di rimedi naturali che contribuiscono ad alleviare e attutire il problema:

Un rimedio fai da te contro gli inestetismi del primo stadio della cellulite.

Abbiamo visto l’efficacia della caffeina nel trattamento della cellulite edematosa. Già le nostre nonne conoscevano questo “segreto”; ecco, quindi, un rimedio veloce e naturale da sperimentare direttamente a casa. Una volta al mese, dopo aver lasciato riposare per qualche giorno i fondi di caffè in un barattolo e averli pestati e mescolati con miele o olio, provate ad applicarli sulla zona critica, avvolgerla con pellicola trasparente e lasciarla riposare per mezzora.

La microchirurgia per combattere la pelle a buccia d’arancia in stadio edematoso.

Ad ogni modo, pensare di risolvere il problema della cellulite edematosa solo ed esclusivamente con creme, cosmetici e rimedi naturali sbagliate di grosso! Uno stile di vita sano resta, infatti, un imperativo categorico! Se tutto ciò non bastasse, si potrà comunque pensare di curarla ricorrendo ai trattamenti estetici più all'avanguardia. Ecco alcuni interventi di microchirurgia non invasiva.

Pressoterapia.

La pressoterapia si avvale di un macchinario che gonfia e sgonfia ritmicamente i gambali e i bracciali dentro i quali sono stati inseriti gli arti. Il costo varia tra i 1000 e i 1500 euro, con sedute di 30 minuti per tre volte a settimana.

Laserlipolisi.

Questa tecnica, che ha sostituito la liposcultura, scioglie gli accumuli di grasso attraverso radiofrequenze laser; è una terapia indolore e non lascia cicatrici. Il costo va dai 2000 ai 3000 euro e ha una durata di 4 settimane.

Ionoforesi.

La ionoforesi è un' elettroterapia che prevede l’applicazione di un farmaco sottocutaneo con uno strumento a bassa tensione, simulando una sorta di iniezione. Il costo non dovrebbe superare i 50 euro a seduta, per un totale di 15 sedute.

Mesoterapia.

Prevede la somministrazione di farmaci attraverso uno speciale macchinario munito di tanti aghi che distribuiscono il medicinale nei tessuti sottostanti. Solitamente il costo di ogni singola seduta di mesoterapia si aggira tra i 50 e gli 80 euro, da un minimo di 8 a un massimo di 15 sedute.

Infrarossi.

Questi raggi, direzionati sul corpo, hanno un grande impatto termico in grado di riattivare la circolazione e, grazie al massaggio associato, sciogliere i cuscinetti. I costi oscillano tra i 90 e i 120 euro a seduta, con un minimo di 10 sedute a cadenza di 2 a settimana.

Consigli: un sano stile di vita.

A questo punto ricorda che fermare la cellulite a questo stadio è fondamentale.

Più si va avanti più diminuiscono le armi a vostra disposizione e possibilità di vincere!

Dunque riassumendo:

Informazioni Sugli Autori:

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.