Addominali laterali

L’allenamento degli addominali laterali è un argomento su cui vi sono opinioni molto contrastanti.

Addominali laterali: pareri contrastanti.

Secondo alcuni, allenare le fasce laterali della zona addominale potrebbe provocare un ingrossamento del punto vita, motivo per cui sarebbe meglio non fare questo tipo di esercizi a meno che non si sia molto magri o non si abbia come obbiettivo proprio quello di allargare la zona addominale.

Secondo altri invece, fare degli esercizi per gli addominali laterali può essere utile per rafforzare maggiormente questi muscoli che sono importantissimi per mantenere una postura corretta, e non vi è il rischio che l’ipertrofia muscolare dovuta all’allenamento possa essere in alcun modo antiestetica.

Esercizi per addominali, attività aerobica, dieta.

Esistono molti tipi di esercizi per allenare gli addominali laterali, non resta che scegliere la tipologia e l’intensità più adatte all’obbiettivo che si vuole raggiungere. A questo proposito però è utile ricordare che, soprattutto se si vuole ottenere un dimagrimento della zona addominale, è indispensabile che la pratica degli esercizi specifici sia sempre supportata anche dalla pratica di un attività di tipo aerobico e soprattutto di una dieta dimagrante equilibrata.

Gli esercizi.

Vediamo insieme degli esercizi semplici e specifici che si possono praticare ovunque (anche a casa) dato che non richiedono attrezzature complesse e che risultano molto efficaci se praticati con costanza.

Torsioni laterali con sbarra.

Per iniziare l’allenamento di questa fascia muscolare può essere utile effettuare delle torsioni laterali con sbarra. Per fare quest’esercizio da casa si può utilizzare la mazza di una scopa o anche un ombrello che va posizionato dietro le spalle in modo da tenere le braccia leggermente flesse con i gomiti aperti verso l’esterno più o meno all’altezza delle spalle, le gambe devono essere anche esse leggermente flesse con un apertura uguale alla larghezza delle spalle.

Da questa posizione effettuare delle piccoli e veloci torsioni del busto prima verso destra e, dopo essere tornati alla posizione di partenza, verso sinistra. L’esercizio può essere effettuato anche da seduti.

Precauzioni.

E’ molto importante che durante le flessioni si mantenga la schiena perfettamente dritta senza piegarsi in avanti ed evitare di ruotare il bacino. Se si preferisce, si può eseguire prima un certo numero di ripetizioni verso destra e poi lo stesso numero verso sinistra. Per quanto riguarda la durata si può iniziare effettuando 100 torsioni per poi aumentare gradualmente con il tempo.

Una volta riscaldata la parte,si passa ad un esercizio concentrato per allenare gli addominali laterali in modo più intenso.

Esecuzione degli esercizi:

Durante l’esecuzione è molto importante cercare di controllare la respirazione, e fare in modo di non sforzare troppo ne il collo ne la schiena, prestando attenzione a non sollevare la parte bassa del bacino durante la torsione.

Serie e ripetizioni.

Naturalmente il numero delle ripetizioni e delle serie va gradualmente intensificato a man mano che si prosegue con il programma di allenamento. Ad ogni la regola generale secondo la quale, vista la natura delle fibre muscolari che formano i muscoli dell’addome, è più efficace un tipo di allenamento basato su un alto numero di ripetizioni effettuate con un peso basso, vale anche per gli addominali laterali (si può partire da un minimo di tre serie da 15 ripetizioni).

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sui Consulenti Scientifici)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP