Mais: calorie, valori nutrizionali, benefici e controindicazioni.

Il mais è uno dei cereali più diffusi del pianeta. Adatto ad una dieta ipocalorica, ma ricco di valori nutrizionali, è un cereale versatile dalle numerosissime proprietà benefiche e poche controindicazioni.

Mais: calorie, valori nutrizionali, benefici e controindicazioni

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche e tipologie
  2. Calorie e valori nutrizionali
  3. Benefici
  4. Controindicazioni
  5. Ricette
  6. Approfondimenti

Cos’è il mais? Caratteristiche e tipologie.

Il mais, nome comune della Zea mays L., è un cereale della famiglia delle Gramineae.

La sua coltivazione è sempre più diffusa, fondamentale per i paesi in via di sviluppo, in quanto trova un largo utilizzo non solo per l’alimentazione umana, ma anche nel ramo zootecnico, soprattutto nell’alimentazione degli animali.

In Italia non è chiamato solo semplicemente mais ma anche in diversi altri modi: granoturco, granturco, granone, frumentone.

La pianta del mais nasce in America, fu scoperta dagli Europei a Cuba, dove prendeva il nome di maiz. In Europa è arrivato solo nel 1600, estendendosi nei Balcani inizialmente.

In Italia il 70% della coltivazione è al nord-Est: Friuli, Lombardia, Veneto, Piemonte sono i maggiori produttori, poco diffuso nel meridione, quasi per niente nelle isole. La causa principale della differenza è il clima, che risulta essere piovoso in alcune regioni, quindi più favorevole a questa coltivazione.

La pianta riesce a crescere in 70-90 giorni, può raggiungere l’altezza di 10 metri, ed ogni pianta ha circa 6 pannocchie.

Tra le varie classificazioni del mais la più riconosciuta è quella di Kuleshov, che lo suddivide in diverse sottospecie:

  • Zea mays tunicata (mais vestito o "pod corn")

  • Zea mays indurata (mais vitreo o "flint corn")

  • Zea mays everta (mais da scoppio o "pop corn")

  • Zea mays saccharata (mais dolce o "sweet corn")

  • Zea mays indentata (mais dentato o "dent corn")

  • Zea mays amylacea (mais farinoso o "soft corn")

  • Zea mays amilosaccharata

  • Zea mays ceratina (mais waxy)

Ad ogni modo le tipologie importanti in Italia sono:

  • il mais bianco, detto anche Biancoperla, per i suoi chicchi bianchi e vitrei, brillanti, è un prodotto tipico Veneto che presenta anche il presidio di Slow Food. In cucina è molto usato per preparare la polenta bianca, per accompagnare piatti di pesce ma non solo. E’ utilizzato nei prodotti per celiaci, per fare birre artigianali, nelle industrie cosmetiche e farmaceutiche;

  • il mais rosso, tipico della zona del Piemonte è molto utilizzato per produrre polenta, ma si distingue dagli altri per la grande presenza di antocianine, che gli donano importanti proprietà.

Calorie, valori e proprietà nutrizionali di questo cereale.

Calorie e valori nutrizionali del mais

Ma quali sono le proprietà nutritive del mais? Quante chilocalorie ha? E’ arrivato il momento di scoprirlo.

In tabella riportiamo i valori nutrizionali per 100 g di prodotto.

Energia (kcal)

353

acqua (g)

12.5

proteine (g)

9.2

lipidi (g)

3.8

carboidrati (g)

75.1

amido (g)

66

zuccheri semplici (g)

2.5

fibra (g)

2

sodio (mg)

35

potassio (mg)

287

ferro (mg)

2.4

calcio (mg)

15

fosforo (mg)

256

magnesio (mg)

120

zinco (mg)

2.21

rame (mg)

0.31

selenio (mg)

15.5

vit. B1 tiamina (mg)

0.36

vit. B2 riboflavina (mg)

0.2

vit. B3 niacina (mg)

1.5

Vit. A retinolo equivalente (µg)

62

Da quanto possiamo vedere il mais è ricco di amido, da cui dipendono gran parte delle chilocalorie presenti. Ha una grade quantità di fibre ed è molto meno calorico di altri cereali, quali grano e riso. E’ ricco di sali minerali come ferro, calcio, magnesio e fosforo, potassio e bassa quantità di sodio. Inoltre presenta numerose vitamine del gruppo B e A.

Perché fa bene....effetti benefici del granone.

Ma queste proprietà come si traducono in modo pratico?! Quali effetti benefici comporta aggiungere il mais nella nostra alimentazione? Approfondiamo la questione.

Il mais fa bene perché:

  • Aiuta la regolarità intestinale: grazie all’ elevato contenuto di fibre, che contribuiscono anche a mantenere bassi i livelli di colesterolo LDL, e combattere il gonfiore di stomaco.

  • Alleato delle linea: ha minori chilocalorie rispetto ad altri cereali, quindi è ideale l’utilizzo nelle diete ipocaloriche; ed inoltre le vitamine del gruppo B gli permettono di portare beneficio al metabolismo in generale.

  • Fa bene al cuore ed alla pressione: non contiene colesterolo, ha molto potassio e poco sodio e grassi, questo lo rende alleato del cuore e potente ipotensivo.

  • Adatto ai celiaci: non contiene glutine quindi è l’ideale per soggetti che soffrono di celiachia.

  • Combatte l’osteoporosi: in quanto ha molto calcio, fosforo e magnesio, minerali necessari per ossa e denti.

  • Previene le malattie epatiche: ha basso contenuto di colesterolo e trigliceridi quindi adatto a prevenire malattie del fegato e delle vie biliari.

  • Ha un effetto antiossidante: grazie alla vitamina A che è una preziosa alleta in particolare della pelle e della vista.

  • Ottimo per i diabetici: in quanto i per la composizione dell’amido presente al suo interno,ha un indice glicemico inferiore a paste e pane raffinati, tende così a mantenere più bassi i livelli di glicemia, glucosio nel sangue.

Numerosi studi hanno dimostrato che un associazione vincente per mantenere i livelli di glucosio bassi, è amido di mais aggiunto al te verde, provare per credere!

Approfondisci i benefici del te verde.

Attenzione però! Il mais in scatola contiene più calorie del mais naturale e più sodio, aggiunti per conservare più a lungo il prodotto.

Inoltre per via dei succhi di conservazione, a base di glucosio, tende ad alzare i livelli di glicemia nel sangue, è sconsigliato l’uso ai diabetici

  • Aiuta la memoria: il fosforo ed il magnesio insieme agli altri minerali lo rendono un ottimo alleato per la memoria ed il cervello.

  • Contrasta l’anemia: grazie al buon contenuto di ferro.

  • E’ un buon diuretico: grazie al contenuto di acqua e i minerali, e quindi è utile sia contro l’insorgenza d calcoli e malattie renali, che, se assunto in quantità moderate, come alimento con cui combattere la cellulite.

Il mais è una di quelle piante di cui non si butta via niente! Infatti gli stimmi, più comunemente chiamati barba di mais, sono utili in caso di insufficiente secrezione urinaria, calcoli renali, cistiti.

Per un effetto diuretico portare 1\2 litro di acqua ad ebolizione ed aggiungere per qualche minuto 20- 30 g di barbe secche.

Mangiare mais ha controinidicazioni? No, se non si esagera!

Dopo aver analizzato gli aspetti benefici del mais vediamo qualche se inserirlo nella dieta può generare possibili effetti collaterali.

In realtà no, non ci sono controindicazioni particolari sull’uso moderato di mais, tranne per soggetti sensibili a cui si sconsiglia l’utilizzo.

Se se ne dovessero assumere però quantità esagerate può provocare diarrea, vomito e coliche, anche in soggetti ben tolleranti, si pensa che questo effetto sia dovuto agli alcaloidi vegetali, sostanze di natura basica, presenti nel mais.

Curioso il fatto che la presenza di alcaloidi, lo renda un prodotto che provoca eccitazione psichica, era, infatti, utilizzato come stupefacente dagli indiani del Perù.

Le ricette a base di mais.

Ora dopo aver imparato proprietà e benefici del mais è giusto concludere con qualche ricetta per assaporare a pieno questo cereale!visto che è disponibile in vendita in diversi formati,è molto versatile in cucina e adatto a diversi tipi di preparazioni: antipasti, primi, contorni, dolci.

Il dolce: ciambella al mais

Ingredienti:

  • 300g di farina di mais (tipo fioretto)

  • mezzo bicchiere di olio di mais

  • un vasetto di yogurt naturale o al limone

  • 3 uona

  • 100g di zucchero di canna

  • 1 bustina di lievito per dolci

  • la buccia di un limone grattugiato, meglio se bio.

Preparazione:

mettere tutti gli ingredienti in un recipiente, e con l’aiuto di uno sbattitore elettrico mischiarli fino ad avere un composto omogeneo e morbido. Versare in uno stampo con la forma desiderata, e cuocere a 180°C per 30-35 min.

Frittelle di mais

Ingredienti per 12 frittelle:

  • 150g di mais in scatola

  • 50g di farina

  • 70ml di latte

  • 1 uovo

  • 25g di parmigiano

  • sale q.b

  • pepe q.b

  • basilico q.b

  • olio di semi q.b

Preparazione:

  • In una terrina sbattere l’uovo, ed aggiungere la farina e il latte, per formare una pastella senza grumi;

  • aggiungere al composto il mais sgocciolato, il parmigiano, il basilico spezzato, sale e pepe;

  • lasciare riposare 15min. in frigo;

  • scaldare l’olio in una padella, versare il composto nell’olio bollente formando le frittelle con l’aiuto di un cucchiaio, friggere un paio di minuti per lato.

Supervisione: Maria Grazia Cariello Collaboratori: Dott.sa Claudia Comune (Laurea in Biologia)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Mais: calorie, valori nutrizionali, benefici e controindicazioni"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...