Pettorali bassi.

I pettorali bassi fanno parte del grande pettorale, muscolo che si trova nel torace ed occupa l’area tra le clavicole ed il cavo ascellare anteriore. Vediamo come allenarli.

Pettorali bassi

Come allenare i pettorali bassi.

Esattamente come per le altre parti del pettorale, anche per allenare i bassi è opportuno utilizzare una panca e dei pesi montati su bilanciere o manubri. Sebbene sia possibile effettuare anche esercizi a corpo libero, come ad esempio le flessioni per pettorali, i risultati migliori si ottengono senza dubbio con i pesi, soprattutto se oltre a tonificare i muscoli dei pettorali bassi si ha come obbiettivo anche quello di aumentarne la massa ed avere pettorali più definiti.

Allenare i pettorali bassi con il bilanciere.

La posizione di partenza consiste nello stare sdraiati sulla panca, tenendo poggiata anche la testa, le gambe possono essere tenute stese lungo la panca o flesse, oppure sempre flesse leggermente sollevate, con le ginocchia sopra la pancia, tenendo i piedi poggiati sulla panca.

Per scegliere la posizione delle gambe, può essere utile provare ad eseguire l’esercizio in tutte e tre le varianti e poi valutare quale si ritiene migliore.

Stabilita la posizione delle gambe, impugnare il manubrio, tenendo le mani più o meno alla stessa larghezza delle spalle, e sollevarlo sulla testa.

Da questa posizione portare le braccia all’indietro, facendo attenzione a non piegare i gomiti, fino a portare il bilanciere più in basso del bordo della panca, e poi risollevarlo fin sopra la testa, sempre prestando la massima attenzione a non flettere le braccia ed a non sollevare la schiena dalla panca.

Allenare i pettorali bassi con il manubrio.

Un altro esercizio molto efficace per i pettorali bassi, che viene eseguito sempre sulla panca, per cui valgono le stesse raccomandazioni fatte per il precedente riguardo la posizione delle gambe, sono i pettorali bassi con manubrio.

Anche in questo caso le braccia devono essere tenute stese sopra la testa, ma in questo caso bisogna tenere un unico manubrio in posizione verticale impugnandolo con entrambe le mani, tenendo i palmi sotto il peso e l’impugnatura tra le dita. Il movimento è lo stesso di quello dei pettorali bassi con bilanciere e consiste nel portare le braccia, sempre ben tese, dietro la testa, fino a portare la parte alta del manubrio all’altezza del bordo della panca e poi risollevare.

Carico, ripetizioni e serie.

Qualunque sia l'esercizio scelto, il numero di ripetizioni e di serie ed il carico di pesi va attentamente rapportato alle proprie caratteristiche fisiche ed agli obbiettivi che si intende raggiungere con l’allenamento.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Pettorali bassi"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...