Trucco permanente per sopracciglia

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

Il trucco permanente è una pratica estetica a metà strada tra il make up ed il mondo dei tatuaggi.

In cosa consiste il trucco permanente?

Si tratta della colorazione della micropigmentazione della pelle, attraverso inchiostri specifici, che il più delle volte hanno una durata considerevole, oltre i dieci anni, dopo i quali però il trucco appare scolorito e necessita di un nuovo ritocco. La pratica quindi è assimilabile a quella dei tatuaggi dalla quale si differenzia sostanzialmente per le dimensioni delle zone dove bisogna operare (consideriamo che si disegnano linee della grandezza di un pelo) e che quindi richiedono un alto grado di professionalità specifica che coniughi le capacità del tatuatore con quelle di un truccatore.

Una delle zone più coinvolte dal trucco permanete: le sopracciglia.

Tra le zone del volto più ritoccate con la pratica del trucco permanente oltre alla bocca ed agli occhi, rientrano sicuramente le sopracciglia in quanto proprio la forma di queste ultime determina in gran parte l'effetto dello sguardo: lunghe o corte, sottili o spesse, all'ingiù, dritte oppure verso l'alto; ognuna di queste tipologie conferisce un aspetto tipico agli occhi.

Quando e perchè viene usato.

Il trucco permanente alle sopracciglia viene usato per ricreare l'effetto dei peli lì dove mancano con un effetto più naturale e duraturo rispetto alle semplici correzioni con trucchi comuni; è impiegato soprattutto per rinfoltire sopracciglia rade per tutta la loro lunghezza oppure per riempire "buchi" che le rendono irregolari; inoltre si possono disegnare linee per creare una continuazione delle sopracciglia, nel caso siano troppo corte, oppure per donargli una nuova inclinazione, nel caso queste siano troppe all'ingiù o troppo all'insù rispetto ai propri gusti.

Negli ultimi casi, ovvero quando le sopracciglia vengono corrette nella loro inclinazione, è ovvio che la parte superflua debba poi essere sempre corretta manualmente con la depilazione delle sopracciglia da fare con pinzette o cerette (o depilazioni permanenti), in quanto il trucco permanente aggiunge il colore laddove mancano i peli ma non elimina certamente quelli preesistenti in posti indesiderati. La pratica è particolarmente diffusa tra le persone che soffrono di patologie che comportano la perdita di peli oppure che subiscono terapie invasive con la stessa conseguenza.

Dove effettuare il trucco permanente delle sopracciglia?

E' importante scegliere centri estetici specializzati e riconosciuti, presenti nella maggior parte delle città; questo perché la colorazione della pigmentazione, ovvero il quasi tatuaggio, necessita di precise conoscenze tecniche. Molti tatuatori s'improvvisano truccatori e tanti tra quest'ultimi si armano di disinfettante e pennino, improvvisandosi tatuatori. Invece la figura che dovrete cercare è quella di un bravo artista del make up, che sappia quindi consigliarvi forme e colori in base al vostro viso ed insieme conoscitore perfetto delle tecniche e delle sostanze per la colorazione della pelle, sopratutto se si considera che il segno, per quanto rappresenti un qualcosa di semipermanente,   fatto da linee sottilissime, va comunque ad incidere sui lineamenti del viso.

I rischi del trucco permanente.

I rischi legati a tale pratica riguardano sostanzialmente il pericolo di contrarre infezioni e l'eventuale  tossicità degli inchiostri utilizzati.

Per quanto riguarda il primo problema  i rischi sono gli stessi che si corrono per la pratica dei tatuaggi: se la pennina/ago utilizzata non è nuova ma è stata utilizzata precedentemente su altre persone, c'è un alto rischio di entrare in contatto con sangue infetto, mentre le opinioni sulla tossicità degli inchiostri utilizzati, sono invece discordanti. Alcuni, in prima linea il personale dei vari centri estetici, propugnano l'assoluta sicurezza di tali sostanze che sarebbero di origine vegetale e totalmente anallergiche; altri invece sostengono che i prodotti usati sono tossici appoggiandosi soprattutto sull'inchiesta della FDA, l'ente americano per il controllo sui farmaci, che avrebbe rilevato un'elevata tossicità in queste sostanze ed il fatto che molte di queste addirittura sarebbero le stesse usate nelle comuni vernici.

I costi.

Il trattamento si compone di solito di due sedute fatte a qualche settimana di distanza, ognuna delle quali dura alcuni minuti. Il costo va dai 200 ai 300 euro circa.

Consigli e suggerimenti.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.