Taurina: cos'è? Proprietà, controindicazioni ed effetti collaterali

Cos'è la taurina, dove si trova ed a cosa serve? fa bene o fa male? Approfondiamo le proprietà e gli effetti collaterali dell'aminoacido evidenziano benefici e controindicazioni.

    Indice Articolo:
  1. Cos’è la taurina? Caratteristiche
  2. A cosa serve?
  3. In quali alimenti si trova?
  4. Gli integratori
  5. Bevande energetiche
  6. La taurina per gli sportivi
  7. I benefici e le controindicazioni
    1. Effetti benefici per la salute
    2. Possibili effetti collaterali

La Taurina viene comunemente considerata un aminoacido anche se non ha la stessa composizione chimica degli altri aminoacidi. Il nome è dovuto al fatto che fu scoperta per la prima volta nella bile di un toro, ma è presente anche nella bile umana. Il principale ruolo fisiologico è quello della formazione dei sali biliari che servono per la digestione dei grassi, ma la taurina ha anche altri ruoli come regolare l’omeostasi del calcio e fungere da neurotrasmettitore inibitorio nel sistema nervoso. In parte viene sintetizzata dal nostro organismo, ma per coprire il fabbisogno giornaliero di taurina è necessario integrare la dose endogena con quella presente negli alimenti. Questo particolare aminoacido si trova solo in alimenti di origine animale ecco perché in soggetti che seguono una dieta vegetariana o vegana può essere utile ricorrere all'utilizzo di integratori. Approfondiamo i benefici della taurina: dall'aumento del volume cellulare, agli effetti su resistenza e forza muscolare, dai benefici per il sistema cardiovascolare (colesterolo e pressione), agli effetti sulla salute della retina e del sistema immunitario.

Iniziamo con una scheda sintetica delle proprietà per poi approfondire dettagliatamente il tema.

Le proprietà della taurina: panoramica generale.
Partecipa alla digestione ed assimilazione dei nutrienti. Contribuisce a creare i sali biliari che servono per la digestione dei grassi.
Favorisce il dimagrimento.
  • Migliora l’ossigenazione dei tessuti
  • Attenua il senso di fatica e di stanchezza
  • Stimola il metabolismo quindi aiuta a bruciare i grassi.
Agisce sul sistema nervoso. Agisce come neurotrasmettitore inibitorio, ed ha effetti benefici contro:
  • l’epilessia.
  • depressione
  • insonnia
Migliora le prestazioni sportive. Agisce in modo importante sulla contrattilità muscolare aiutando a migliorare le prestazioni atletiche
Migliora la funzionalità del sistema cardiocircolatorio.
  • Aiuta a combattere l'ipertensione
  • Riduce il colesterolo cattivo ed i trigliceridi
  • Migliora la contrattilità del cuore.
Previene l’invecchiamento cellulare. Ha importanti effetti antiossidanti sulle cellule che costituiscono la pelle.
Rafforza il sistema immunitario. Aumenta l’azione delle cellule natural killer ed agisce anche sui macrofagi.

Fa bene agli occhi.

Contribuisce a mantenere in salute la retina e gli occhi.
Previene la caduta dei capelli. Si accumula a livello del bulbo e lo rinforza rendendolo più resistente e quindi meno tendente a cadere.

Cos'è e dove si trova: la sintesi della taurina.

La taurina appartiene quindi alla categoria degli aminoacidi non essenziali presenti nel nostro organismo, cioè fa parte di quegli aminoacidi che vengono sintetizzati all’interno dell’organismo e che non è necessario assumere con la dieta, anche se per coprirne il fabbisogno giornaliero è necessario integrare la dose endogena con la taurina presente in alimenti o integratori.

Nel nostro organismo la taurina si trova localizzata nel tessuto nervoso, nei globuli bianchi, nei muscoli scheletrici e nel cuore. La formazione della taurina negli adulti avviene nel fegato a partire dagli aminoacidi cisteina e metionina e in presenza di vitamina B6, mentre per quanto riguarda i neonati viene assunta soltanto con il latte materno perché i bambini appena nati non sono in grado di sintetizzarla.

A cosa serve? Le funzioni di questo aminoacido.

Il principale ruolo fisiologico della taurina è quello di intervenire nella formazione della bile. Tale reazione prevede la coniugazione della taurina con gli acidi biliari colico e chenodesossicolico per formare i corrispondenti sali biliari taurochenodesossicolato di sodio e taurocolato di sodio. Queste sostanze presenti nella bile hanno il compito di facilitare la digestione e l’assorbimento dei grassi che vengono introdotti con l’alimentazione e per l’assorbimento delle vitamine liposolubili, quelle vitamine che hanno bisogno di accompagnarsi ai lipidi per essere assorbite. Tra le altre funzioni fisiologiche dell'aminoacido abbiamo:

Dove si trova? La taurina negli alimenti.

Passiamo ora ad esaminare quali sono gli alimenti che contengono una più alta percentuale di taurina, perchè come detto, sebbene questa venga in parte prodotta dal nostro organismo, la sintesi endogena non è sufficiente a ricoprire il fabbisogno giornaliero di questo nutriente. La taurina dunque deve essere introdotta nel nostro organismo attraverso la dieta.

L’assunzione degli integratori di taurina.

Come visto fino ad ora gli integratori di taurina svolgono un ruolo molto importante per chi segue un’alimentazione vegetariana o comunque per tutti gli individui che hanno una carenza proteica o un aumentato fabbisogno proteico, come ad esempio alcune categorie di sportivi.

La posologia giornaliera consigliata è di 2 – 8 g al giorno a seconda dei casi e del fabbisogno, da distribuire in tre dosi giornaliere. Analizziamo quindi nel dettaglio le possibili forme di integrazione di taurina:

Visti i suoi effetti benefici anche in campo estetico e sul metabolismo la taurina è un ingrediente molto presente anche in integratori per la pelle ed i capelli e nei prodotti dimagranti.

Le bevande energetiche.

Negli ultimi anni inoltre questa sostanza ha trovato un largo impiego anche in campi che esulano da quelli prettamente medici e dal mondo degli integratori alimentari, in quanto viene spesso utilizzata in bevande e drink energetici commercializzati nei bar e nei supermercati come ad esempio la famosissima Red Bull.

La taurina per chi fa sport.

L’integrazione di taurina è particolarmente indicata per chi fa sport poiché genera una serie di benefici, importanti specialmente per chi pratica attività volte allo sviluppo della massa muscolare come il body building.

Puoi approfondire il ruolo degli integratori alimentari per il body building.

Vediamo quindi in particolare a cosa è legato l’effetto benefico di questo aminoacido per gli sportivi:

Viste queste sue proprietà la taurina può essere assunta sia prima di un allenamento per migliorare la prestazione, sia dopo un allenamento, in combinazione con altri aminoacidi quali creatina o glutammina, per favorire il recupero muscolare.

Una piccola curiosità sportiva, esiste una squadra di rugby femminile che prende il nome da questo aminoacido e che si chiama ASD TAURINA RUGBY.

I pro e i contro di questo aminoacido.

Come tutte le sostanze che possono essere assunte sotto forma di integratore la taurina ha degli effetti sulla salute del nostro organismo, effetti che possono essere sia positivi che negativi. Vediamo quindi le indicazioni sull'utilizzo in base ai pro e ai contro che derivano dalla sua assunzione.

Gli effetti benefici della taurina.

Essendo un aminoacido naturalmente presente nel nostro organismo, la taurina svolge dei ruoli fisiologici naturalmente benefici, che riguardano molti distretti del corpo umano, e da cui si può dedurre che un integrazione può essere utile in situazioni in cui si manifesti una carenza di questo aminoacido.

I possibili effetti collaterali della taurina.

E’ importante sottolineare però che nonostante tutti i suo benefici la taurina, se assunta in dosi importanti per un periodo di tempo lungo, può avere anche fastidiosi effetti collaterali

Gli effetti collaterali indesiderati non sono ben studiati dalla ricerca scientifica, ma riguardano principalmente la genesi di ansia, deficit di memoria ed eccessiva depressione del sistema immunitario. La taurina assunta con le bibite energetiche può provocare aumento di pressione, tachicardia, ansia e insonnia dovuti all'effetto combinato con le sostanze energizzanti. Un sovradosaggio di taurina può portare ad insufficienza renale, problemi gastrointestinali come ulcera e diarrea, e può peggiorare alcune patologie cutanee come la psoriasi contribuendo alla genesi di prurito e al diffondere la malattia su tutta la superficie cutanea.Per la carenza di informazione sui possibili effetti sul feto è sconsigliata in gravidanza.

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sui Consulenti Scientifici)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE WORKOUT APP