Massaggio svedese

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

Quando si è stanchi e stressati un massaggio può aiutare a recuperare il benessere psico-fisico. Il massaggio svedese, in particolare, raggiunge questi obiettivi grazie ad una manipolazione del corpo nella sua quasi totalità e all’esecuzione di movimenti di diversa intensità, dallo sfioramento alla percussione, dall’impastamento profondo alla frizione. Particolarmente utile anche l’impiego di olii essenziali che consente di combinare i benefici dell’aromaterapia con quelli del massaggio vero e proprio.

Le origini del messaggio svedese.

La storia del massaggio svedese, massaggio tradizionale standard europeo, affonda le sue radici tra il XVIII ed il XIX secolo, periodo in cui venne approntato il nucleo essenziale delle tecniche di manipolazione che caratterizzano questo trattamento. Il massaggio svedese  è stato ideato da P.H. Ling, ginnasta, letterato e figura eclettica della Svezia del 1800 su richiesta del re di quella nazione che, dopo una clamorosa sconfitta delle sue truppe, ne voleva rinfrancare il corpo e lo spirito. Questa specifica richiesta, quindi, è all’origine della invenzione di una forma di massaggio che, almeno in Europa, è ormai considerata classica e che si caratterizza per la capacità rigenerante e stimolante e per i benefici effetti su psiche e corpo.

Caratteristiche del massaggio svedese.

Il massaggio svedese viene praticato normalmente su tutto il corpo anche se ne può coinvolgere solo alcune parti. L'interessato  viene invitato a distendersi su un lettino e le uniche porzioni corporee che non vengono coinvolte nel trattamento sono quelle intime. L’obiettivo è quello di effettuare una manipolazione del corpo che possa avere degli effetti rilassanti e tonificanti ma anche decontratturanti e drenanti. Proprio quest’ultimo esito chiarisce come il massaggio svedese sia spesso utilizzato nella prevenzione e nel trattamento della cellulite. Gli effetti benefici del massaggio svedese possono essere potenziati grazie all’utilizzo di olii essenziali che lo rendono ancora più piacevole. Particolarmente utilizzato è l’olio di arnica, utile a favorire il rilassamento muscolare profondo e a riacquistare tonicità ed elasticità.

Le tecniche del messaggio svedese.

Per quanto riguarda la tecnica di questo massaggio, possiamo dire che la pressione esercitata è di lieve o media intensità ed i principali movimenti eseguiti sulle diverse parti del corpo sono cinque: sfioramento, sfioramento appoggiato, frizione, impastamento superficiale, impastamento profondo e percussione:

I benefici del messaggio svedese.

I potenziali effetti positivi del messaggio svedese sono innumerevoli e comprendono:

A questi benefici, inoltre, si aggiungono anche altri effetti positivi che possono essere sperimentati in caso di specifiche patologie. In caso di pressione alta, insonnia, emicrania, depressione, stipsi, artrosi, sciatalgie, lombalgie e sindrome del colon irritabile, infatti, il massaggio svedese può rivelarsi un ottimo coadiuvante rispetto a terapie, farmacologiche e non, già in fase di somministrazione. La manipolazione del corpo, infatti, contribuisce a migliorare il benessere psico-fisico dell’individuo ed ha degli indubbi effetti benefici su stati dolorosi ed infiammatori di tipo acuto e cronico che possono colpire il soggetto.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

BLOG WORKOUT SHIRT APP
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.