Pilates benefici.

Il metodo Pilates garantisce benefici che derivano dall’armonizzazione tra il corpo e la mente: è una disciplina sportiva che unisce alcune tecniche delle pratiche spirituali orientali con la praticità e la dinamicità tipiche delle discipline occidentali.

Pilates benefici

Si tratta di una speciale disciplina sportiva che prende il nome dal suo ideatore Joseph Hubertus Pilates. Ideato nella metà degli anni Venti, si diffuse dapprima in Germania, suo paese di origine, successivamente in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, sino a diventare negli anni Novanta uno sport famoso e praticato in tutto il mondo, anche in Italia. Vediamo quali sono gli innumerevoli vantaggi che il Pilates offre.

Benefici per corpo e mente.

I programmi del metodo Pilates si basano su una serie di esercizi che puntano al coinvolgimento di tutti i muscoli del corpo dalle braccia alle gambe concentrandosi soprattutto nella zona addominale, mirando ad avvantaggiarsi dei punti di forza e a colmare i punti di debolezza di ognuno, migliorando così il controllo fisico e mentale di se stessi. I programmi sono personalizzati, studiati ad hoc per ciascun soggetto.

Il Pilates, se svolto con costanza e consapevolezza, apporta innumerevoli benefici sia dal punto di vista fisico, aiutando a contrastare dolori cronici come mal di schiena e la cervicale, migliorando la capacità cardiovascolare e respiratoria, sia di natura mentale alleviando stress e tensione, aiutando a prevenire la depressione e mantenere sveglia la mente fino ad aumentare la sicurezza in se stessi e quindi la propria autostima. In altre parole il pilates contribuisce a migliorare lo stile di vita e lo stato di salute.

Uno sport che fa bene a tutte le età.

Il Pilates è praticabile a qualsiasi età e in qualunque fase della vita. E’ davvero per tutti: basandosi su programmi di allenamento personalizzati, infatti, non è necessario aver praticato precedentemente altri sport per potersi affacciare a questa interessante disciplina. I programmi di allenamento abbracciano tutte le fasce di preparazione e di età possibile.

In particolare:

Per i bambini - Molti centri specializzati in Italia offrono programmi adatti per bambini, di natura più ludica, per avvicinare anche i giovanissimi a questo sport che si basa sul potenziamento della tonicità muscolare, sulla mobilità articolare e sulla coordinazione dei movimenti di bracia e gambe. Il Pilates contribuisce, infatti, sia all’equilibrio dei processi di crescita dell’apparato osseo e muscolare, sia al rafforzamento delle capacità di concentrazione e di controllo della propria fisicità.

In fase adolescenziale - Il Pilates, con i suoi esercizi, contribuisce a correggere i frequenti vizi di postura assunti solitamente durante la fase dello sviluppo puberale e adolescenziale, favorendo il mantenimento della concentrazione e il controllo della mente in questo delicato momento della crescita.

Per gli anziani – Tale disciplina spesso è proposta come una forma particolare di ginnastica dolce per i non più giovanissimi, che vogliono comunque mantenersi tonici e attivi. Il Pilates, inoltre, diminuisce o elimina i dolori cronici ossei e muscolari, specie nella zona lombare e cervicale.

Benefici in gravidanza e per le mamme dopo il parto – Alcuni programmi Pilates sono studiati appositamente per le donne nel periodo della gravidanza (sconsigliati per i primi due mesi). Il pilates in gravidanza prepara fisicamente e mentalmente al parto: le future mamme possono mantenere tonici i muscoli che affrontano il cambiamento fisico dei nove mesi e correggono i vizi di postura della colonna vertebrale, dovuti alla naturale tendenza alla compensazione del pancione. Vi sono anche dei programmi di allenamento specifici per le neo mamme che gradualmente ma consapevolmente vogliono recuperare la forma perfetta dopo il lieto evento.

Anche per uomini – Sono stati i primi a beneficiare degli effetti del Pilates, ideato inizialmente proprio per loro. Con il Pilates è facile ottenere muscoli tonici e addominali scolpiti duraturi nel tempo, senza grossi incrementi della massa muscolare.

Pilates e tonicità muscolare.

Il Pilates migliora la tonicità muscolare, con effetti percettibili sin dalle prime settimane di allenamento. La massa muscolare non ne risulta aumentata in modo significativo, come invece accade per altre discipline sportive: il Pilates infatti è una tipologia di ginnastica ottimale soprattutto per la fortificazione del tessuto muscolare magro.

Questo risultato è dovuto ai diversi esercizi di allungamento dei muscoli stessi, che ne producono il rafforzamento senza un’aumento spropositato della massa. Gli esercizi infatti sono per lo più a corpo libero o con attrezzi (elastici, palla) che lavorano come resistenze, non è previsto infatti nel Pilates l’utilizzo di pesi e soprattutto il loro incremento man mano che ci si allena, pratica che è necessaria per ottenere un aumento della massa muscolare.

I benefici sono dati dai miglioramenti della fluidità dei movimenti e della capacità di coordinazione. Gli esercizi di Pilates infatti rafforzano gli addominali, coinvolgono tutti i gruppi muscolari di gambe braccia e tronco nelle loro funzioni, portano ad un corretto allineamento della colonna vertebrale e si basano sulla consapevolezza del respiro abbinato ai movimenti.

Uno degli obiettivi principali dei movimenti del Pilates è dato dalla tonificazione di tutti i muscoli che confluiscono nel tronco: zona lombare, glutei, adduttori e addome. Gli esercizi che si eseguono a corpo libero, su materassino, devono esser fatti lentamente, morbidamente e con la corretta respirazione: la coordinazione tra respirazione e movimenti, la lentezza e la consapevolezza delle parti del corpo che si sollecitano non solo producono risultati in termini di tonicità ma anche di coordinazione corporea globale.

Benefici per la colonna vertebrale: aiuta una postura corretta.

Gli esercizi di Pilates permettono una migliore mobilità della colonna vertebrale. Alcuni esercizi, infatti, sono stati pensati per sciogliere le tensioni a livello lombare e cervicale, altri per migliorare la corretta postura. In tal modo, questo sport elimina progressivamente e in modo significativo i dolori cronici alla schiena dovuti anche al mantenimento di posizioni sbagliate.

Il pilates fa bene al sistema respiratorio.

Per quanto riguarda la respirazione, nel Pilates si ricorre a quella di tipo toracico-laterale. Essa consiste nel tenere ben distinte le fasi dell’inspirazione e dell’espirazione.

Nella prima fase, quella in cui l’aria entra attraverso le narici, si presta attenzione a mantenere basso il diaframma (il muscolo che si trova nella parte bassa della cassa toracica e che solitamente durante questa fase si solleva), in modo tale da dare più spazio ai polmoni per riempirsi e ossigenarsi. Nella fase dell’espirazione, al contrario, il diaframma si solleva, i polmoni si svuotano completamente, i muscoli addominali si contraggono per buttar fuori l’aria che esce dalla bocca, si rilassano i muscoli toracici.

Mantenere distinte queste due fasi ed eseguirle lentamente e correttamente, anche se all’inizio può sembrare difficile, produce benefici effetti sul rafforzamento dei muscoli addominali, sulla capacità di respirazione e determinano un’ottimale ossigenazione dei tessuti.

L’apparato cardiocircolatorio, le proprietà della disciplina.

La profonda respirazione e dunque l’ossigenazione dei tessuti produce effetti benefici anche sull’apparato cardio circolatorio. Con il Pilates, infatti, la circolazione sanguigna migliora, con effetti a catena sull’alimentazione dei tessuti e sull’eliminazione più rapida ed efficace delle tossine. Gli esercizi di Pilates, inoltre, contribuiscono all’immissione nel sangue da parte dell’organismo delle endorfine, i cosiddetti ormoni del “buonumore”.

Un aiuto per dimagrire e contro la cellulite.

Il Pilates è anche un importante strumento per chi vuole mantenersi in forma: associato infatti ad una dieta equilibrata, ottimizza la capacità metabolica. Bisogna specificare però che si tratta fondamentalmente di una disciplina anaerobica: ciò significa che per poter anche dimagrire in modo graduale e corretto è necessario integrare gli allenamenti con esercizi aerobici. Inoltre gli esercizi favoriscono il drenaggio dei liquidi e la circolazione, evitando il ristagno dei liquidi tra le cellule che provocano i famosi fastidiosi e antiestetici segni della cellulite.

Non solo corpo, i benefici per la mente.

Il metodo Pilates offre dei benefici notevoli anche per la mente. La disciplina come già detto, si basa sull’armonizzazione tra la mente e i movimenti corporei, che richiedono concentrazione, equilibrio interiore e gestione consapevole della propria fisicità. In tal modo si può affermare che il Pilates migliora lo stile di vita, offre un notevole contributo per prevenire la depressione e per mantenere la mente sveglia e attiva, dà sicurezza in se stessi. Praticare una disciplina sportiva in generale è già un ottimo strumento utile a scaricare le tensioni accumulate durante il giorno: il Pilates, in particolare, consente la concentrazione e il distacco, anche solo temporaneo, dalle preoccupazioni quotidiane, diminuendo così le sensazioni di stanchezza e stress.

Programmi di allenamento.

Joseph Pilates ideò oltre cinquecento esercizi, alcuni da realizzare a corpo libero e altri con apposite attrezzature in modo da poter garantire un allenamento completo che apportasse benefici a tutto il corpo dalle gambe alle braccia dalla schiena alla fascia addominale. I programmi di allenamento prevedono quattro livelli: base, intermedio, avanzato e super avanzato, progressivi e personalizzati. Il fatto che ogni programma preveda differenti esercizi e un basso numero di ripetizioni ha reso questa disciplina apprezzata da un pubblico sempre più vasto.

Applicata dapprima nel mondo della danza per migliorare l’elasticità muscolare contrastando tensioni cervicali, la capacità cardiovascolare e respiratoria, i visibili e rapidi risultati in termini di corpi longilinei, ventre piatto e gambe snelle sono stati apprezzati anche dalle star, che hanno contribuito a diffonderne la popolarità.

Come iniziare.

E’ importante iniziare la disciplina del Pilates presso un centro certificato. Le primissime lezioni dovrebbero svolgersi privatamente (o con un ridotto numero di allievi), affinché l’istruttore possa facilmente rendersi conto dei punti di forza e di debolezza di ciascun corsista e per familiarizzare con gli esercizi e le attrezzature. Gli esercizi a corpo libero si svolgono su tappetino, senza scarpe. È importante indossare indumenti non troppo larghi, affinché siano ben visibili i movimenti svolti per eventuali correzioni.

Quante volte a settimana?

I corsi ideali prevedono allenamenti da due a tre volte a settimana, della durata di circa un’ora, in palestra e con la guida di un istruttore che vigili sulla corretta esecuzione dei movimenti.

A tal proposito prestiamo attenzione al Pilates “fai da te”: in commercio vi sono innumerevoli tipologie di guide (libri, dvd, programmi su tv via cavo, ecc.), ma i principi basilari della disciplina e le varie fasi dei programmi di allenamento, in realtà, si apprendono correttamente solo nei centri specializzati e con allenatori qualificati. A casa si possono svolgere quotidianamente alcuni esercizi, indicati però in modo personalizzato dal proprio istruttore, sulla base del proprio programma di allenamento.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Pilates benefici"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...