Maschere per capelli.

I capelli, come tutto il corpo, hanno bisogno di nutrimento che gli viene dato dalla nostra alimentazione. Molte volte però questa non basta perché i capelli sono soggetti a continui attacchi esterni che li indeboliscono, li sfibrano e li danneggiano.

Maschere per capelli

    Indice Articolo:

  1. A cosa servono
  2. Come si applicano
    1. Maschere per capelli grassi
    2. Capelli secchi
    3. Capelli fragili che si spezzano e cadono
    4. Capelli opachi
    5. Capelli lunghi e lisci
    6. Capelli ricci
    7. Capelli sottili
    8. Capelli tinti o trattati
  3. Per ravvivare il colore
  4. Approfondimenti

Per aiutare i capelli ad essere in forma si possono usare delle maschere nutrienti e ricostituenti che contribuiranno a rendere di nuovo splendente la vostra chioma.

In questa guida vi daremo le indicazioni per risolvere ogni problema con la maschera per capelli più adatta, vi diremo come prepararla e anche come usarla.

A cosa servono le maschere per capelli.

I capelli affrontano ogni giorno smog, sporcizia, polvere, vento e sole, acqua clorizzata che li indeboliscono, per non parlare delle piastre, phon, lacche, gel e tinte che non fanno che sfibrarli ulteriormente. Le maschere servono ad apportare il giusto nutrimento di proteine e vitamine di cui il capello ha bisogno e che gli shampoo normali non sono in grado di fornire. Aiutano i capelli a rinforzarsi e a ricostituirsi, ridando energia e vitalità ai capelli stressati e rovinati. Ne esistono di moltissimi tipi diversi a seconda del problema e della tipologia di capello e in commercio c'è davvero l'imbarazzo della scelta, ma si possono anche comodamente preparare in casa con ingredienti facilmente reperibili e naturali.

Per ricavare il massimo effetto da una maschera è opportuno appurare quale o quali siano i problemi dei vostri capelli e scegliere la maschera giusta per voi.

Come si applicano.

Le maschere vanno utilizzate, all'inizio, una o due volte a settimana per poi continuare il trattamento due o tre volte al mese. Se applicate una maschera non usate il balsamo che impedirebbe il giusto assorbimento della stessa.

Le maschere vanno applicate su tutta la lunghezza del capello, partendo dalle radici fino alle punte, aiutandovi con una spazzola dai denti larghi. Bisogna rispettare i tempi di posa e non eccedere nelle dosi, specialmente se si utilizzano prodotti di produzione non casalinga, perché potrebbero danneggiare la cute.

Capelli grassi.

Molte donne hanno il problema dei capelli grassi che è dovuto alla produzione eccessiva di sebo, un lubrificante naturale che il capello produce per proteggersi da agenti esterni. Se questa produzione è eccessiva il capello si appesantisce e diventa lucido.

I capelli grassi si sporcano molto facilmente e tendono ad avere una consistenza oleosa vicino alla cute e a sfibrarsi, diventando secchi e senza vita verso le punte. Sono anche un tipo di capelli molto fragile ed esposto alla comparsa di forfora.

Questo tipo di capelli avrà bisogno di una maschera che “asciughi” la chioma grazie ad ingredienti dall'effetto astringente, altri elementi utili per contrastare i capelli grassi saranno quelli dalle proprietà toniche e antisettiche. Vi consigliamo queste:

Maschera allo zenzero e limone.

Questa maschera unisce le qualità astringenti e antisettiche dello zenzero e del limone a quelle emollienti e nutrienti dell’olio di sesamo. Il limone avrà anche un effetto lucidante, soprattutto per le chiome chiare.

  • olio di sesamo, 25 ml
  • zenzero in polvere, un cucchiaino
  • succo di limone

 Mescolate il succo di un limone e 25 ml di olio fino ad ottenere un composto omogeneo e aggiungete un cucchiaino di zenzero. Applicate sui capelli appena lavati e umidi questa emulsione, lasciate asciugare e risciacquate. È consigliabile effettuare questa maschera tre volte a settimana, almeno nel primo periodo per poi andare a ridurre gradualmente man mano che l’inestetismo si attenua.

Maschera all'argilla verde.

Questa maschera, sfrutta le proprietà dell’argilla verde, che è in grado di “asciugare il capello ed ad eliminare il grasso in eccesso, associate a quelle dell’’aceto che invece aiuterà a sciogliere il sebo e a regolarne la produzione.

  • 50 gr di argilla verde in polvere
  • 50 ml di aceto
  • 50 ml acqua

 Diluite l'aceto in una soluzione al 50% con dell'acqua aggiungete poi l'argilla e mescolate fino ad ottenere un composto denso, omogeneo e cremoso. Applicate sui capelli lavati e umidi e lasciate in posa per 20 minuti. Risciacquate e acconciate come al solito, evitando di usare spazzole dai denti stretti che rovinano il capello. Usate questa maschera una o due volte la settimana.

Capelli secchi e crespi

I capelli secchi sono caratterizzati da una deficienza di produzione di sebo, ma a volte sono causati da trattamenti troppo aggressivi come l'uso costante di piastre elettriche, tinte per capelli troppo frequenti e dalla mancanza del giusto nutrimento. Questo tipo di capello, essendo piuttosto fragile, è più esposto alla formazione di doppie punte e a desquamazioni.

Il capello avrà bisogno di una maschera molto nutriente, caratterizzata da elementi dalle forti qualità emollienti. Tutte le maschere che hanno come ingrediente principale l'olio saranno adatte per la cure di questo tipo di capelli. Anche l'uovo e il miele grazie alla loro ricchezza di proteine sono molto indicati.

Maschera all'olio e miele.

Questa maschera sfrutta le proprietà di due degli elementi più nutrienti tra quelli citati prima:il miele e l’olio d’oliva che hanno le proprietà emollienti e idratanti che importantissime per restituire salute ai capelli secchi e sfibrati.. Il miele in particolare aiuta a ricostruire il capello, apportando proteine, mentre l’olio ne protegge il film protettivo grazie agli aminoacidi che contiene.

  •  miele
  • olio di oliva

 Le dosi partono da un paio di cucchiai di ognuno dei due alimenti, e vanno aumentate nel caso si abbiano capelli molto lunghi. Formate un composto dei due ingredienti da applicare su tutta la chioma bagnata, lasciate agire per venti minuti, comprendo la testa con una pellicola trasparente e un asciugamano asciutto e possibilmente caldo. Dopo lavate e risciacquate nel solito modo. Da ripetere una o due volte a settimana.

Maschera all'olio di lino e rosso d'uovo.

L’olio di lino, oltre ad essere un forte emolliente, è ricco di aminoacidi che proteggono e ricostruiscono la cuticola esterna, mentre l’uovo apporta le proteine e le vitamine che servono al nutrimento interno del capello. Sebbene non sia un prodotto di normale consumo alimentare l’olio di lino è acquistabile presso qualsiasi erboristeria e perfino in nel reparto cosmetici di alcuni supermercati.

  • qualche cucchiaio di olio di lino, a seconda della lunghezza del capello
  • 1 rosso d'uovo

 Applicate la mistura ottenuta per un'ora sui capelli lavati e ancora bagnati, risciacquate e asciugate come al solito, cercando di non bruciare il capello con il phon troppo vicino. Ripetete una o due volte a settimana.

Capelli fragili che si spezzano o cadono.

Questi capelli sono caratterizzati dall'assenza di luce, poco volume, fragilità e presenza di doppie punte. Sono causati principalmente dall'aggressione di agenti esterni (smog, cloro, tinte, ammoniache e prodotti per capelli) che aggrediscono lo strato esterno del capello, la cuticola, indebolendolo.

Questi capelli avranno bisogno d maschere ricostituenti che rafforzino il capelli, saranno utili quelle a base di amminoacidi della keratina e ricche di oligoelementi come zolfo, rame e il magnesio che rafforzano il capello, andando a riempire i “buchi” lasciati dalle aggressioni esterne. Una pianta che ha in sé questi elementi è l'eleuterococco.

Maschera all'eleuterococco.

Questa pianta ha proprietà toniche e rivitalizzanti e stimola la produzione di cheratina. inoltre è ricca di oligominerali importanti per la corretta idratazione del capello come magnesio, ferro e zolfo.

Preparate un decotto di radice di questa pianta mettendone due o tre cucchiaini in 250 ml di acqua fredda, portate a bollore e lasciate sul fuoco basso per altri 10 minuti. Fate raffreddare e passate il liquidi sui capelli umidi, lasciate agire per ½ ora e asciugate senza risciacquare.

Da ripetere una volta a settimana.

Maschera al rosmarino.

Anche questa maschera fa uso di ingredienti che sono di uso comune nello nostre case, in particolare il rosmarino ha potenti qualità ricostituenti e rinforza la cuticola del capello, grazie ai suoi oligoelementi e alle vitamine del gruppo D. Preparatela così:

  • 10 - 15 gocce di olio essenziale di rosmarino
  • 50 ml di olio di oliva o di ricino

 Preparate un'emulsione sufficiente a coprire tutti i capelli bagnati e avvolgeteli nella pellicola trasparente per almeno un'ora, risciacquate e asciugate come al solito. Ripetete il procedimento due volte a settimana.

Capelli opachi.

Come abbiamo già più volte ricordato i capelli sono una parte molto sensibile del nostro organismo che risente sia del nostro stato di salute interno, alimentazione stress ecc.. che dell’azione di agenti esterni, vento smog, sole pioggia. II capelli stressati spesso perdono lucentezza e diventano opachi e privi di vitalità, fortunatamente esistono molti ingredienti in grado di riportare alla vita la vostra chioma grazie alle proteine e alle vitamine di cui sono ricchi.

Lozione al lievito di birra.

Il lievito di birra è un valido aiuto per ridare lucentezza e vitalità al capello perché è ricco di proteine, sali minerali e di vitamine del gruppo B. Può essere assunto in capsule ma si può preparare una maschera per capelli molto efficace.

  • acqua
  • lievito di birra a cubetti o in pastiglie

 Sciogliete le pastiglie (in genere 3) in 200 ml di acqua appena tiepida e dopo aver lavato i capelli come al solito, tamponateli e versatevi il composto, avendo cura di massaggiare in profondità. Risciacquate e asciugate.

Maschera alla banana.

La banana ha moltissime proprietà ricostituenti e ri-mineralizzanti (calcio, fosforo, ferro) che aiutano il capello a tornare forte e lucente. Inoltre è ricca di vitamine del gruppo A, B, e PP che rafforzano il capello.

Polpa di banana quanto basta a ricoprire totalmente la chioma

Ricoprite i capelli umidi e lasciate in posa per un'ora, avvolgendo il tutto in pellicola trasparente e un asciugamano caldo. Risciacquate e asciugate come al solito.

Capelli lunghi e lisci.

La sensibilità dei capelli aumenta quando questi sono molto lunghi, se poi alla lunghezza se poi si hanno anche i capelli lisci, che di solito sono più sottili ed i più fragili dei mossi e dei ricci, ecco che l’uso settimanale di una buona maschera diventa fondamentale per la bellezza dei capelli. Per una chioma davvero spettacolare usate l'olio di ricino in emulsione con dell'olio di mandorle che ne contrasterà il ph eccessivamente acido.

Maschera all'olio di ricino.

L'olio di ricino ha qualità emollienti e ammorbidenti molto attive che permettono al capello di ricostituirsi e rafforzarsi. Inoltre se applicato con cura sulle punte eviterà che il capello si sfibri e contrasterà la formazione di doppie punte.

Le proprietà lucidanti dell’olio di ricino, in sinergia con l’olio di mandorle dolci, doneranno forza e brillantezza a tutta la chioma con effetto immediato.

  • 25 ml di olio di ricino
  • 25 ml olio di mandorle dolci

 Emulsionate in uguale misura i due oli e cospargeteli sulla chioma asciutta, avendo cura di massaggiare la cute e le punte, lasciate agire per un'ora e lavate come al solito. Da ripetere una o due volte a settimana.

Capelli ricci.

Sebbene di solito siano più doppi e quindi più resistenti rispetto ai lisci, molte volte i capelli ricci tendono ad essere gonfi, crespi e poco gestibili. Alcune maschere possono rendere questi capelli più pettinabili e meno secchi. Ciò di cui avete bisogno sono elementi ristrutturanti che modellino il riccio e lo definiscano. Molto utili sono le proprietà emollienti e ricostituenti dell'olio e del miele d'acacia.

Maschera all'olio di semi di lino e miele d'acacia.

Questa maschera combina le proprietà emollienti e idratanti dell’olio di lino con quelle ricostituenti e lucidanti dl miele d’acacia, a differenza delle classiche maschere questa va messa in posa prima e non dopo lo shampoo.

  • 25 ml di olio di semi di lino
  • un cucchiaio di miele d'acacia

 Mescolate il tutto per ottenere un pappetta da applicare su tutta la capigliatura umida, ma non ancora lavata. Lasciate agire per un'ora, applicate lo shampoo, risciacquate e asciugate come al solito. Da ripetere due o tre volte al mese.

Maschera allo yogurt e tuorlo d'uovo.

La maschera, grazie al potere lucidante e ricostituente del miele, unito a quello nutriente dell’uovo e a quello ristrutturante dello yogurt modellerà i vostri ricci, dandogli corpo e definizione. Anche questa va applicata prima di fare lo shampoo e va tenuta per almeno ½ ora, per poi procedere con il solito lavaggio. Vi servono:

  •  1 cucchiaio di miele
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 1 cucchiaio di yogurt naturale

 Mescolate il tutto come al solito e applicate su tutta la capigliatura. Le proteine dello yogurt e dell'uovo aiuteranno a scolpire il capello e il miele a nutrirlo in profondità.

Capelli sottili

Per chi ha i capelli sottili, che spesso sono anche lisci, l’ideale sono maschere molto nutrienti che oltre a rivitalizzare il capello, lo rinforzino dall'interno. Oltre agli alimenti di uso comune come uovo ed olio di cui abbiamo parlato nella preparazione delle maschere per capelli secchi, vi sono molto altre piante, tutte facilmente reperibili in erboristeria di cui è possibile sfruttare le proprietà.

Maschera all'argilla bianca.

Questa maschera unisce le proprietà emollienti dell’olio di jojoba a quelle nutrienti e mineralizzanti del cocco e dell’argilla bianca che aiuteranno a dare corpo ai capelli troppo sottili.

  • 30 gr di argilla bianca
  • 10ml di olio di jojoba
  • 10 gr di cocco in polvere o mandorle
  • acqua quanto basta per sciogliere l’argilla

 Diluite due cucchiaini di argilla in acqua, aggiungete due cucchiaini di olio e uno di cocco. Applicate sui capelli umidi non ancora lavati, tenete per 20 minuti in posa e risciacquate, per poi lavarli normalmente. L'argilla aiuterà, grazie alle sue proprietà rimineralizzanti, a rafforzare il capello, l'olio e il cocco a nutrirlo in profondità.

Capelli tinti o trattati.

Le tinte rovinano il capello, sfibrandolo ed indebolendolo. È utile trattare la chioma con maschere nutrienti e ricostituenti che aiutino il capello a contrastare gli effetti negativi delle tinture per capelli.

Impacco all'olio di Macassar.

Si trova facilmente in erboristeria e ha proprietà ricostituenti e nutrienti (come il linalolo e gli acidi organici e fenilpropanoidi) molto marcate. Applicatene la giusta dose su tutta la capigliatura e, dopo aver avvolto la testa in un cuffietta di plastica, lasciate agire una notte intera. Il mattino dopo risciacquate accuratamente.

Per ravvivare il colore.

Sono utili degli impacchi di aceto diluito in acqua, subito dopo lo shampoo, perché protegge il capello dal calcare che è una delle cause della perdita di colore e lucentezza della tinta.

Per i capelli chiari è utile usare ingredienti come la camomilla e lo zenzero che aumentano la pigmentazione colorata, andando a legarsi a quella del capello sia tinto sia naturale. Per lo steso motivo le castane useranno altri ingredienti come il nero di seppia.

In entrambi i casi preparate una mistura con 50 ml di acqua e un cucchiaino di uno di questi elementi e applicatela dopo il normale lavaggio, avendo cura di massaggiare a lungo e in profondità, lasciate agire per 10 minuti e risciacquate e asciugate come al solito.

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Maschere per capelli"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...