Sedano: proprietà, valori nutrizionali, benefici e controindicazioni

Il sedano è una pianta biennale poco calorica che grazie ai suoi principi attivi vanta numerose proprietà benefiche: è un potente diuretico; fa bene all’apparato gastrointestinale; regola la pressione arteriosa; previene i malanni di stagione…ma attenzione alle controindicazioni! Approfondiamo

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche e tipologie
  2. Calorie e valori nutrizionali
  3. Proprietà benefiche
  4. Utilizzo
  5. Controindicazioni

Caratteristiche e tipologie di sedano.

Il sedano è una pianta biennale appartenente alla famiglia delle Ombrellifere il cui nome scientifico è Apium graveolens. Il suo fusto, di altezza media 80-90 cm, lo si ritrova lungo le coste paludose ed erbose come vegetazione spontanea, ma è ampiamente coltivato in alcune regioni quali Emilia Romagna, Lazio, Puglia e Piemonte.

Lo sapevi che...

Esistono diverse varietà di questo ortaggio ma le più importanti sono:

  • rapa, tondeggiante e con radice globosa che viene utilizzata sia cotta che cruda,
  • dulce, differenziato in base al colore delle coste e con radice sottile,da taglio, di cui si utilizzano le foglie e caratterizzato da un intenso aroma.

Distinguiamo, inoltre, tre diversi tipi di sedano:

Calorie e valori nutrizionali per 100 grammi di prodotto.

E’ luogo comune associare il sedano ad una dieta ipocalorica in quanto si tratta di un alimento con pochissime calorie, solo 20 Kcal per 100 gr di prodotto.

Esso contiene acqua per l’88% del suo peso totale, il 2,3% di proteine, l’1,6% di fibra, il 2,2%di zuccheri e solo lo 0,2% di grassi.

Zuccheri

Galattosio, fruttosio, glucosio.

Vitamine

A, B1, B2, B3, B5, B6, C, D, E, K.

Minerali

Calcio, magnesio, zinco, fluoro, rame, fosforo, potassio, sodio, selenio, ferro.

Amminoacidi

Fenilalanina, istidina, leucina, isoleucina, metionina, acido aspartico, alanina, arginina, triptofano, valina,serina, glicina.

Tra le numerose sostanze nutritive in esso presente bisogna ricordare la luteolina, un antiossidante, appartenente alla classe dei flavonoidi, molto importante per i suoi effetti positivi sulla salute in quanto contrasta i danni causati dai radicali liberi

Proprietà e benefici di quest’ortaggio.

Sebbene tutti sappiamo che frutta e verdura siano sostanze ricche di qualità positive e per tale ragione dovremmo imparare a mangiarne in quantità adeguate, bisogna sottolineare che alcuni tipi di verdure, come il sedano, sono straordinariamente preziosi per il loro benefici sulla salute.

Il sedano annovera molteplici proprietà che risulta interessante scoprire dettagliatamente.

Adesso che conosciamo tutte le proprietà del sedano, vediamo come beneficiarne a tavola!

I vari utilizzi del sedano in cucina.

Solitamente il sedano viene consumato crudo quando la prova costume si avvicina e lo spuntino deve essere poco calorico.

Ma trova largo impiego anche come aroma di molti piatti del momento che si presta bene come base per soffritti o deliziose ricette di antipasti o contorni.

Curiosità.

Per chi vuole stuzzicare la fantasia lontano dai fornelli, il sedano può essere assunto come alimento afrodisiaco, testato per la sua efficacia fin dai tempi antichi!

Controindicazioni ed effetti collaterali.

Per avere una visione completa dell’argomento, bisogna anche sottolineare controindicazioni e limiti di utilizzo del sedano in alcuni soggetti.

Stiamo attenti dunque a:

Ricordiamo che l’articolo ha uno scopo puramente informativo.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Ilaria Cirillo Farmacista - Dott.sa Francesca Vassallo

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. (Maggiori Informazioni) Se prosegui accetti tale utilizzo.