Acidità di stomaco: cosa mangiare

Ultimo aggiornamento:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

Cosa mangiare per ridurre l'acidità di stomaco? Ecco un elenco dei cibi che possono aiutare a ridurre questo fastidio.

    Indice Articolo:
    1. Riso
    2. Banane
    3. Patate
    4. Verdure cotte
    5. Carne bianca
    6. Latte
    7. Pane tostato
    8. Té verde
    9. Miele
    10. Ananas
    11. Bibliografia
     

Ecco cosa puoi mangiare (Elenco rapido)

L'acidità di stomaco è una sensazione di bruciore o di fastidio nella parte superiore dell'addome, causata dalla risalita dell'acido gastrico dallo stomaco verso l'esofago. Può essere trattata con cambiamenti nella dieta e nello stile di vita.

Ed ora passiamo ad esaminare quali sono gli alimenti consentiti o da preferire e perché possono essere mangiati senza problemi in caso si soffra di acidità gastrica.

Riso.

ll riso è un alimento che aiuta a ridurre l'acidità perché è leggero e facile da digerire. Inoltre, ha proprietà alcalinizzanti che aiutano a neutralizzare l'acido gastrico, riducendo il bruciore. Inoltre, il riso è una fonte di carboidrati complessi, che forniscono energia a lungo termine, senza causare picchi di glicemia, un'opzione ideale per le persone che soffrono di acidità gastrica e cercano di mantenere una dieta equilibrata.

Naturalmente bisogna evitare di mangiare riso fritto o in abbinamento a cibi grassi o piccanti che possono peggiorare i sintomi.

Banane.

Le banane non solo hanno proprietà alcalinizzanti che aiutano a neutralizzare l'acido gastrico, ma sono ricche di amido resistente, un tipo di carboidrato che non viene completamente digerito e metabolizzato nell'intestino, ma che agisce come una specie di "tappo" per aiutare a prevenire la risalita dell'acido gastrico verso l'esofago.

Inoltre, le banane contrastano il reflusso acido perché sono ricche di potassio e magnesio, minerali che aiutano a rilassare la muscolatura liscia dello stomaco e dell'esofago, riducendo ulteriormente il bruciore.

Patate.

Anche le patate possono essere benefiche per l'acidità in quanto hanno le stesse proprietà: sono alcalinizzanti e quindi neutralizzano l'acido gastrico, e sono ricche di amido che previene la risalita dell'acido gastrico verso l'esofago.

Naturalmente vanno evitate le patate fritte o abbinate a cibi grassi o piccanti e anche consumate in porzioni moderate.

Verdure cotte.

Le verdure cotte possono essere benefiche per l'acidità di stomaco perché sono facili da digerire e hanno proprietà alcalinizzanti che aiutano a neutralizzare l'acido gastrico.

Verdure come zucchine, carote, cavoli, spinaci e piselli sono particolarmente indicate perché sono anche ricche di fibre e hanno proprietà antiinfiammatorie.

Inoltre, le verdure cotte possono fornire importanti nutrienti come vitamine, minerali e antiossidanti, che aiutano a mantenere la salute dell'apparato digerente e prevenire ulteriori problemi di acidità.

Carne bianca.

La carne bianca, come pollo o tacchino, contiene proteine meno grasse rispetto alla carne rossa e quindi più facili da digerire e quindi è meno probabile che peggiorino i sintomi di acidità gastrica.

Tuttavia, alcune persone possono avere acidità e bruciore allo stomaco mangiando qualsiasi tipo di carne.

Latte.

Il latte e i latticini sono indicati per ridurre l'acidità e il bruciore in quanto agiscono come un antiacido naturale poiché contengono bicarbonato. Bevendo un bicchiere di latte, l'acido viene neutralizzato e i sintomi possono essere temporaneamente alleviati.

Nelle persone che sono intolleranti al lattosio o che hanno un'intolleranza al latte, il latte può peggiorare i sintomi di acidità, poiché aumentare la produzione di acido.

Pane tostato.

Il pane tostato può essere più utile per diminuire l'acidità di stomaco poiché il processo di tostatura riduce l'umidità e aumenta la densità del pane, rendendolo più efficace come tampone per l'acido rispetto al pane fresco. Ciò significa che, quando viene ingerito, il pane tostato riesce a neutralizzare parzialmente l'acido e a ridurre dolore, bruciore o la pressione nello stomaco.

Té verde.

Il tè verde ha un effetto benefico sull'acidità poiché contiene composti antiossidanti che riducono l'infiammazione e la secrezione di acido nello stomaco.

Il tè verde, però, contiene anche caffeina, che può peggiorare l' acidità e la sensazione di bruciore di stomaco in alcune persone.

In generale, quindi è consigliabile bere questo tè in modo moderato e diluito con acqua calda.

Miele.

Il miele, oltre ad avere proprietà antibatteriche e antinfiammatorie ha anche proprietà emollienti ed è quindi utile a rivestire la mucosa dello stomaco riducendo la il bruciore o l' irritazione.

Il miele, però, contiene anche zucchero e può peggiorare l' acidità di stomaco in alcune persone.

L'ideale quindi, sarebbe bere una tazza di latte caldo con un cucchiaino di miele per ridurre l'acidità ed il bruciore allo stomaco.

Ananas.

In generale, mangiare ananas fresco o bere succo di ananas può aiutare a ridurre l'acidità per vari motivi:

Approfondimenti

L'Effetto dello Zenzero sull'Acidità di Stomaco

Lo zenzero è un alimento che spicca per le sue proprietà benefiche nella gestione dell'acidità di stomaco. Un aspetto particolarmente interessante dello zenzero è la sua capacità di agire come un anti-infiammatorio naturale, che può essere di grande aiuto per chi soffre di malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).

Proprietà Anti-Infiammatorie:

Secondo la ricerca, lo zenzero contiene composti bioattivi che possono ridurre l'infiammazione e il disagio associati al GERD. Uno studio del 2011, "Ginger and its bioactive component inhibit enterotoxigenic Escherichia coli heat-labile enterotoxin-induced diarrhea in mice", ha mostrato come lo zenzero possa efficacemente contrastare l'infiammazione gastrointestinale.

Effetti sulla Motilità Gastrica:

Lo zenzero non solo riduce l'infiammazione, ma può anche migliorare la motilità gastrica, aiutando a prevenire il reflusso di acido nello stomaco. Questo aspetto è cruciale nella gestione dei sintomi del GERD, come dimostrato in vari studi.

Modalità di Assunzione:

Lo zenzero può essere consumato in diverse forme, come fresco, in polvere, o come tisana. È importante notare che, mentre lo zenzero è generalmente considerato sicuro, il suo consumo dovrebbe essere moderato, specialmente per chi soffre di condizioni gastrointestinali.

In conclusione, lo zenzero emerge come un rimedio naturale promettente per chi cerca un approccio più olistico nella gestione dell'acidità di stomaco. La sua capacità di ridurre l'infiammazione e migliorare la motilità gastrica lo rende un'opzione da considerare seriamente nel contesto di una strategia alimentare mirata a controllare i sintomi del GERD.

Bibliografia

Ecco una bibliografia dettagliata sugli studi relativi alla gestione dell'acidità di stomaco attraverso la dieta:

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

SALUTE ALIMENTAZIONE FITNESS
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.