Zeolite: proprietà, benefici, controindicazioni e dosaggio del minerale.

La zeolite è una pietra di origine vulcanica, con una struttura cristallina e microporosa in virtù della quale svolge un’azione depurativa e purificante per il nostro organismo. Scopriamo insieme quali sono i benefici, le eventuali controindicazioni e il dosaggio del minerale.

Zeolite: proprietà, benefici, controindicazioni e dosaggio del minerale

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Proprietà
  3. Formulazioni e dosaggio
  4. Approfondimenti

Cos’è la zeolite?

La zeolite è un minerale, in particolare è una pietra di origine vulcanica, che si forma a partire dall'unione della lava incandescente con l'acqua salmastra.

Curiosità.

Il nome zeolite deriva dal greco ζέω, "bollire" e λίθος, "pietra" per il motivo che se il minerale viene riscaldato si rigonfia ed emana calore.

La zeolite ha una struttura interna molto particolare di natura cristallina e microporosa, ovvero all'interno vi sono delle piccole cavità che funzionano come veri e propri "setacci molecolari". Grazie a questa sua struttura, quando assunta per via orale, la zeolite è in grado di catturare i metalli pesanti, trattenendoli all'interno delle microcavità, ed allontanarli dall'organismo umano. Per tale motivo, ultimamente, viene utilizzata per depurare e purificare l'organismo.

Come funziona?

Le varietà di zeolite presenti in natura sono oltre 100 ma quella di maggiore interesse per l'organismo umano è la zeolite attivata conosciuta anche come clinoptilolite.

Questa tipologia di zeolite presenta una particolare struttura formata da tetraossido di silicio (SiO4) e tetraossido di alluminio (AlO4). Queste due sostanze sono collegate tra loro mediante ponti a ossigeno e questo crea la formazione delle cavità all'interno della struttura cristallina. All'interno delle cavità della zeolite troviamo minerali cationici (cioè con carica positiva) quali:

  • Magnesio.

  • Sodio.

  • Potassio.

  • Calcio.

  • Ferro.

La presenza di questi metalli, oltre a neutralizzare le cariche negative di SiO4 e AlO4, serve a legare, una volta introdotta nell'organismo, i metalli pesanti i quali vengono "scambiati" con i cationi e ne prendono il posto. In questo modo i metalli pesanti vengono veicolati verso l'escrezione (in quanto la zeolite non viene assorbita nel tratto gastrointestinale) venendo quindi allontanati dall'organismo tramite le feci. Anche le tossine rimangono intrappolate nei micropori della zeolite grazie ai vari processi osmotici che si verificano nel tratto gastrointestinale e subiscono lo stesso processo di allontanamento dei metalli pesanti.

Proprietà e benefici della pietra che bolle.

Secondo la medicina non ufficiale la zeolite possiede molteplici proprietà benefiche che si esplicano sia assumendola per via orale, sia mediante applicazioni topiche locali. I benefici della zeolite sono da ricondursi tutti alle sue capacità depurative e disintossicanti ed alla capacità di allontanare metalli pesanti e tossine dell'organismo.

In particolare la zeolite da applicare localmente è utile:

  • per il trattamento della sudorazione eccessiva di ascelle, mani, piedi in quanto aiuta ad assorbire il sudore.

Puoi approfondire cos'è l'iperidrosi.

  • Per il trattamento di affezioni cutanee quali acne, dermatiti, psoriasi, eczemi e così via, grazie alla capacità depurativa e purificante.

Per quanto riguarda invece i benefici della zeolite assunta per via orale possiamo citare:

  • azione immunostimolante, ovvero stimola il sistema immunitario e lo aiuta a contrastare infezioni e patologie.
  • Azione anti tumorale, probabilmente legata alla capacità di allontanare le sostanze nocive dall'organismo.
  • Miglioramento delle prestazioni mentali e sportive, grazie alle sue capacità depurative e disintossicanti.
  • Attività antiossidante, grazie alla sua capacità di contrastare i radicali liberi. Questo fa sì che possa apportare benefici prevenendo l'invecchiamento cutaneo ed i danni causati alle cellule dagli antiossidanti.
  • Ha effetto alcalinizzante, ovvero aumenta il pH assorbendo ioni acidi che sono spesso responsabili degli stati infiammatori.
  • Ha azione batteriostatica, cioè inibisce la proliferazione batterica e riduce quindi la sintomatologia legata alle infezioni.
  • È utile nel caso di terapie molto invasive quali terapie con radiazioni (radioterapia) o chemioterapia. Grazie alla sua capacità disintossicante aiuta a minimizzare gli effetti collaterali di queste terapie. Risulta particolarmente indicata per ridurre gli effetti collaterali della radioterapia con radionuclidi utilizzati per il trattamento di patologie della tiroide.

Tra gli altri possibili benefici vi sono un miglioramento della fertilità, il miglioramento del metabolismo che aiuta in caso di necessità di perdita di peso, ed il miglioramento delle attività digestive con riduzione di sintomi quali diarrea o reflusso gastroesofageo.

Formule, costi e dosaggio del minerale.

La zeolite si trova sul mercato sia in forma naturale, cioè derivata dalle rocce vulcaniche, sia in forma sintetica (sottoforma di alluminio silicato di sodio). Per acquistare la zeolite ci si può rivolgere alle migliori farmacie, parafarmacie ed erboristerie.

Viene venduta sottoforma di:

  • capsule, una confezione da circa 100 capsule ha un costo di circa 30 euro.
  • Polvere, da assumere o applicare topicamente previo scioglimento in acqua, un barattolo contenente circa 200 g di zeolite in polvere ha un costo di circa 20 euro.

Per quanto riguarda le dosi i consigli sono i seguenti:

  • per la zeolite in polvere assumere un massimo di 5 grammi al giorno, preferibilmente a digiuno ed in associazione a mezzo bicchiere d'acqua, per ottenere un buon effetto disintossicante e purificante, oppure assumere la punta di un cucchiaino due volte al giorno come prevenzione. La polvere si utilizza sia per uso interno che per uso esterno. In questo secondo caso la posologia e l'applicazione varia in base ai casi.
  • Per le compresse ne vanno assunte circa 3 al giorno per ottenere un effetto purificante e disintossicante.

E’ importante sapere che..

L’utilizzo di zeolite non presenta alcuna controindicazione documentata. Tuttavia in alcuni casi, ad esempio in gravidanza o se si soffre di patologie croniche, bisogna sempre rivolgersi al proprio medico prima di assumerla!

L’articolo ha uno scopo puramente informativo e non intende sostituire il parere del medico o altro specialista della salute.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori:Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista) - Dott.sa Francesca Vassallo

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Zeolite: proprietà, benefici, controindicazioni e dosaggio del minerale"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...