Voce rauca: cause, terapia e rimedi naturali per l'abbassamento di voce.

La voce rauca, o raucedine, è un disturbo che si manifesta con un'alterazione del tono della voce che di solito diventa più basso e roco rispetto alla norma. Può manifestarsi come sintomo unico o associata ad altri disturbi. Nella maggior parte dei casi però la voce rauca non è indice di patologia ed è possibile intervenire con rimedi naturali. In caso di patologie sarà il medico che, in base alla patologia ed alle condizioni generali del paziente, deciderà come intervenire.

Voce rauca: cause, terapia e rimedi naturali per l'abbassamento di voce

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Sintomi associati
  3. Cause
  4. Rimedi naturali
  5. Approfondimenti

Voce rauca: caratteristiche.

La voce rauca, definita più correttamente con il termine medico di raucedine, rappresenta una condizione in cui si ha un'alterazione del tono di voce. Il timbro vocale in caso di raucedine di solito diviene più basso e roco rispetto al normale e può progressivamente portare all'afonia, cioè all'incapacità di emettere suoni vocali. È una condizione che può essere temporanea o persistente e che si manifesta come singolo sintomo o come parte integrante di un insieme di sintomi. Nella maggior parte dei casi è un disturbo benigno che può colpire qualsiasi categoria di soggetti, dai bambini agli adulti ed è abbastanza frequente negli anziani e nei fumatori.

Sintomi associati alla raucedine

La voce rauca può presentarsi da sola all'improvviso e senza presenza di dolore ma spesso fa parte di un insieme di sintomi a carico sia dell'apparato respiratorio che dell'organismo in generale. In particolare i sintomi relativi all'apparato respiratorio sono:

  • Mal di gola e bruciore alla gola.
  • Presenza di placche a livello della gola e delle tonsille.
  • Tosse secca e stizzosa con sensazione di gola secca o tosse grassa con catarro.
  • Difficoltà respiratorie e dispnea.
  • Difficoltà di deglutizione e sensazione di nodo in gola.
  • Naso chiuso, congestione nasale e naso che cola.

Tra gli altri sintomi che possono presentarsi insieme alla voce rauca possiamo invece citare:

  • Febbre o febbricola.
  • Ingrossamento dei linfonodi del collo.
  • Vertigini e perdita di equilibrio.
  • Dolore alle orecchie o sensazione di orecchie tappate.
  • Bruciore di stomaco.

In base ai sintomi che si presentano il medico potrà richiedere degli esami specifici per diagnosticare la causa esatta che ha provocato l'abbassamento di voce. Tra gli strumenti diagnostici che è possibile utilizzare vi sono anamnesi ed esame obiettivo e successivamente, qualora necessario, è possibile procedere con tampone faringeo (per ricercare cause infettive), radiografia o tac (in caso di sospetto di neoplasia).

Cause dell’alterazione del tono di voce.

La raucedine è un sintomo, non una patologia, che spesso può essere la spia di una malattia a carico dell'apparato respiratorio o di altri apparati limitrofi. Nella maggior parte dei casi però le cause di raucedine hanno una natura non patologica.

L'abbassamento della voce è sempre correlato all'azione che le diverse condizioni patologiche o non patologiche svolgono a livello delle corde vocali, interferendo con il processo di fonazione.

Cause patologiche.

Diverse patologie possono provocare l'insorgenza di voce rauca. Tra queste possiamo avere patologie a carico dell'apparato respiratorio quali:

  • Infiammazioni: patologie infiammatorie quali laringite, faringite, tracheite, esofagite, possono provocare un abbassamento della voce.
  • Infezioni: patologie virali quali influenza, raffreddore e mononucleosi infettiva, o batteriche quali faringite batterica, polmonite, sono spesso causa di raucedine.
  • Allergie: la presenza di allergeni quali polline, pelo di animale, ed altri allergeni variabili in base ai soggetti, possono provocare raucedine come conseguenza della reazione allergica.
  • Neoplasie: patologie benigne quali polipi alle corde vocali, o maligne quali tumore esofageo, tumore alle corde vocali, carcinoma a cellule squamose ed altre neoplasie dell'apparato respiratorio si manifestano spesso con raucedine.

Tra le altre patologie che possono determinare l'insorgenza di raucedine possiamo citare:

  • Reflusso gastroesofageo, che determina un'infiammazione della laringe a causa del contenuto acido che dallo stomaco passa a livello dell'esofago e talvolta anche delle vie aeree.
  • Patologie auricolari, quali per esempio infiammazioni dell'orecchio interno ed otiti in generale, spesso sono associate ad abbassamento vocale.
  • Patologie neurologiche, quali morbo di Parkinson, sclerosi multipla e miastenia gravis, determinano un'alterazione a carico delle vie nervose che può coinvolgere anche gli organi della fonazione (responsabili dell'emissione della voce) causando così raucedine.
  • Altre patologie quali ipotiroidismo (cioè un funzionamento ridotto della tiroide), acromegalia (una crescita non controllata delle strutture ossee), sarcoidosi (una patologia che provoca riduzione della massa muscolare), hiv, e patologie autoimmuni, sembra siano correlate con l'insorgenza di raucedine.

Cause non patologiche.

Le cause non patologiche di raucedine sono le più frequenti e sono per lo più rappresentate da fattori esterni che provocano un'infiammazione o un'irritazione a livello delle vie aeree.

Tra questi abbiamo:

  • Colpi d'aria: è possibile che la causa della raucedine sia un colpo di freddo causato dall'arrivo dell'inverno e dall'abbassamento delle temperature, oppure da una corrente d'aria (ad esempio aria condizionata) a cui si vien esposti d'estate quando si è accaldati o sudati.
  • Fumo di sigaretta: è una delle maggiori cause di voce rauca cronica in quanto il fumo di sigaretta è fortemente irritante per la gola e determina uno stato di infiammazione cronica che può portare a raucedine.
  • Farmaci: l'assunzione di alcuni farmaci quali miorilassanti, antidepressivi, antistaminici, antipertensivi e anti asmatici, e di alcune terapie come la chemioterapia o la radioterapia, possono provocare abbassamenti di voce a causa dell'effetto irritativo che determinano a livello delle corde vocali.
  • Esposizione ad inquinanti: coloro che lavorano in ambienti in cui si ha l'esposizione a sostanze chimiche, vernici, polveri sottili, ed altre sostanze irritanti, possono presentare raucedine.
  • Sforzi vocali: quando si sforza troppo la voce ad esempio con il canto o se si urla troppo allo stadio durante una partita o ad un concerto, si può avere un'improvvisa comparsa di raucedine dovuta allo sforzo, con conseguente stanchezza ed irritazione delle corde vocali.
  • Traumi: lesioni involontarie alle corde vocali causate da traumi fisici quali incidenti stradali o lesioni in corso di interventi chirurgici, possono causare raucedine. In base all'entità del danno la raucedine sarà cronica o temporanea.

Rimedi naturali per la raucedine.

Quando la voce rauca non è di natura patologica o quando è determinata da patologie non gravi quali influenza e raffreddore, è possibile trattarla attraverso rimedi naturali comprendenti omeopatia, fitoterapia e rimedi casalinghi o "della nonna".

Rimedi della nonna.

I rimedi casalinghi per il trattamento della voce rauca sono per lo più da utilizzare in caso di sforzi vocali, colpi d'aria, influenza, raffreddore e sindromi da raffreddamento in generale. Tra i rimedi della nonna più efficaci possiamo citare:

  • Miele: grazie alle sue proprietà disinfettanti ed emollienti il miele è un toccasana per ripristinare la voce in caso di irritazione alle corde vocali dovuta a sforzi, raffreddore, influenza o all'eccessivo fumo di sigaretta. Per potenziarne gli effetti si consiglia di assumerne un cucchiaino insieme ad alcune gocce di limone, per aumentare l'effetto disinfettante, oppure di scioglierne un paio di cucchiaini in latte caldo, di modo da lenire l'infiammazione.

Puoi approfondire i benefici del miele.

  • Acqua e bicarbonato o sale: un paio di cucchiaini di bicarbonato o di sale sciolti in acqua tiepida da utilizzare per fare dei gargarismi possono aiutare a migliorare la raucedine associata a mal di gola o infiammazione alle corde vocali, grazie alle proprietà disinfettanti del bicarbonato e del sale.
  • Ravanelli: il succo dei ravanelli (ottenuto centrifugando i ravanelli con acqua) è molto utile in caso di raucedine provocata da sforzi eccessivi quali il canto in quanto presenta azione emolliente ed antinfiammatoria. Può essere bevuto 2 - 3 volte al giorno o utilizzato per fare gargarismi, il tutto per un paio di giorni.

Fitoterapia.

Per il trattamento della voce rauca è possibile anche avvalersi dell'aiuto di alcune piante officinali molto utili per ridurre l'infiammazione a livello della gola.

In particolare tra i rimedi fitoterapici più efficaci possiamo citare:

  • Erisimo: chiamata anche erba dei cantanti questa pianta, il cui nome scientifico è Sisymbrium officinale, contiene principi attivi quali composti solforati, mucillagini ed olio essenziale che le conferiscono una potente azione antinfiammatoria. Può essere assunta sottoforma di infuso (un cucchiaio da porre in infusione per 10 minuti in acqua bollente, successivamente filtrare e bere aggiungendo del miele o del limone per potenziare l'azione antinfiammatoria), tintura madre (da 30 a 40 gocce 2 volte al giorno), o estratto fluido (40 - 80 gocce da 2 a 3 volte al giorno).
  • Altea: contiene mucillagini, pectine, tannini, alteina, flavonoidi e steroli, che le conferiscono proprietà emollienti, lenitive, decongestionanti, antisettiche ed antinfiammatorie nei confronti della mucosa respiratoria. Si assume sottoforma di decotto (portare ad ebollizione un cucchiaio di radice ed una tazza di acqua, lasciare bollire per qualche minuto, poi lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare e bere), o tintura madre (40 gocce tre volte al giorno).
  • Lavanda: grazie al suo contenuto di limonene, canfora, cineolo, tannini, acido ursolico, flavonoidi e alfa-terpineolo ha un'azione balsamica che la rende utile nel trattamento della raucedine associata a mal di gola, tosse e catarro. Per la raucedine si assume sottoforma di olio essenziale (per uso interno, mettendone 3 - 4 gocce su una zolletta di zucchero), o infuso (un cucchiaio di fiori di lavanda da porre in infusione per 10 minuti in una tazza di acqua bollente, successivamente filtrare e bere).
  • Eucalipto: è una pianta dall'azione balsamica molto utile per migliorare la raucedine legata a sindromi da raffreddamento. Contiene principi attivi quali terpeni, eucaliptolo, polifenoli, flavonoidi e aldeidi e si assume sottoforma di infuso (mezzo cucchiaio di foglie da lasciare in infusione per una decina di minuti in acqua bollente, successivamente filtrare e bere), o tintura madre (da 30 a 40 gocce da 2 a 3 volte al giorno).

Omeopatia.

In caso di raucedine è possibile anche ricorrere a diversi rimedi omeopatici in base alla causa che ha scatenato il disturbo. Tra quelli maggiormente indicati abbiamo:

  • Kalium bichromicum: da assumere alla concentrazione 9 CH e con una posologia di 4 granuli 3 volte al giorno, è un rimedio utile in caso di voce rauca associata a reflusso gastroesofageo.
  • Argentum nitricum: come il precedente rimedio si assume in caso di raucedine legata a reflusso gastrico, con la stessa posologia e la stessa concentrazione.
  • Phytolacca: questo rimedio, utile in caso di raucedine associata a laringite e ad infiammazione della gola in generale, si assume alla concentrazione 7 CH con una posologia di 5 granuli ogni 2 - 3 ore.
  • Homeox: è un rimedio utile in caso di voce rauca causata da eccessivo sforzo delle corde vocali. Si assume in compresse, con una posologia di 2 compresse ogni 2 - 3 ore.
  • Aconitum napellus: questo rimedio, da assumere alla concentrazione 6 CH e con una posologia di 3 granuli ogni 3 ore, è utile in caso di voce rauca legata a sindromi da raffreddamento.
  • Arnica montana: è un rimedio utile in caso di raucedine da sforzo eccessivo delle corde vocali e si assume alla concentrazione 4 CH e con una posologia di 3 granuli ogni 2 ore.
  • Dulcamara: utile per trattare la raucedine causata da colpi d'aria, questo rimedio si assume alla concentrazione 5 CH e con una posologia di 3 granuli ogni 3 ore.
  • Eupatorium perfoliatum: si utilizza in caso di raucedine che compare al mattino, e che si associa al freddo ed alle infiammazioni alla trachea. Si assume con una concentrazione di 4 CH e con una posologia di 3 granuli ogni 3 ore.
  • Thuya: questo rimedio è utile per trattare la raucedine causata dalla presenza di polipi e noduli a livello delle corde vocali. Si assume alla concentrazione 7 CH con una posologia di 3 granuli da 3 a 4 volte al giorno.

Altri rimedi.

Tra gli altri rimedi per il trattamento della raucedine abbiamo i rimedi medici che prevedono diverse tipologie di trattamenti in base alla causa scatenante la raucedine. In particolare è possibile:

  • Somministrare al paziente farmaci antinfiammatori (preferibilmente via aerosol) in caso di infiammazioni delle vie aeree superiori e del tratto respiratorio.
  • Utilizzare farmaci antibatterici in caso di raucedine legata a presenza di infezione batterica.
  • Somministrare farmaci sedativi della tosse in caso di raucedine correlata a tosse secca, o farmaci sedativi e mucolitici in caso di tosse grassa.
  • Definire una chemioterapia o un intervento chirurgico in caso di lesioni cancerose o pre - cancerose.
  • Trattare le patologie che provocano raucedine (quali reflusso gastroesofageo, ipotiroidismo e così via) con i trattamenti adeguati in base ai casi.

Oltre a questi rimedi si consiglia poi di ridurre o eliminare il fumo di sigaretta, di non sforzare troppo la voce e di tenere la voce a riposo fino a completa guarigione.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Voce rauca: cause, terapia e rimedi naturali per l'abbassamento di voce"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...