Vitamine per capelli.

Le vitamine sono importanti per far crescere i capelli sani e forti. Spesso infatti dietro capelli deboli, che si spezzano o che non crescono velocemente si nasconde proprio una carenza vitaminica. Impariamo come apportare i giusti nutrienti per la salute e la bellezza della capigliatura grazie ad un alimentazione corretta, consigli pratici da mettere in atto in modo semplice per ottenere risultati entusiasmanti in modo naturale, ed economico.

Vitamine per capelli

    Indice Articolo:

  1. Carenza di vitamine: quali i rischi per i capelli?
  2. Struttura e metabolismo del capello
  3. Vitamine per capelli sani e lunghi
  4. La giusta vitamina per ogni tipo di capello
  5. L’alimentazione
    1. Vitamine ed altri nutrienti
    2. Integratori
  6. Funzioni delle vitamine
  7. Controindicazioni
  8. Prodotti cosmetici
  9. Vitamine per capelli in gravidanza
  10. Approfondimenti

Quali sono i rischi di una carenza di vitamine per il capello.

Perchè i capelli si indeboliscono quando non assumiamo le giuste vitamine? La risposta è nel ruolo che esse giocano nella struttura del capello. Il problema è la loro carenza che il più delle volte è legata ad una alimentazione scorretta. Per avere una chioma sana e splendente iniziamo con il conoscere i rischi a cui ci espone tale carenza per poterli prevenire ed affrontare nel giusto modo. Ecco in breve e conseguenze di una dieta sbilanciata sulla bellezza della capigliatura:

  • Minore crescita del capello dovuta a una riduzione della sintesi proteica.
  • Minore resistenza del capello dovuta ad un’insufficiente quantità di cheratina.
  • Minore protezione dall’azione di radicali liberi e ossidanti, dovuta alla carenza delle vitamine di protezione.

Tutto questo si traduce in capelli opachi, spenti, deboli, fragili, secchi e che tendono a cadere.

Perchè le vitamine sono cosi importanti? Struttura e metabolismo dei capelli.

Ok, i possibili danni ci sono chiari, passiamo quindi ad approfondire come e perchè le vitamine possono aiutarci.

I capelli sono formati dal bulbo situato nella parte interna del cuoio capelluto e da un fusto, ovvero la parte esterna, che conosciamo bene, vediamo e tocchiamo, e che è costituito per la maggior parte di cheratina, una proteina formata dai cheratinociti (cellule specializzate).

La bellezza dei capelli viene dall'interno

Dal punto di vista biologico quale ruolo giocano le vitamine per i capelli?

  • Cheratinizzazione, cioè il processo che porta alla formazione di cheratina, che è un processo multi regolato, in cui intervengono molte sostanze, tra cui le vitamine, che quindi risultano essenziali per la corretta formazione della struttura del capello.
  • Attività follicolare, il processo che porta alla moltiplicazione delle cellule del follicolo e alla costituzione del capello stesso. Le vitamine intervengono in questo processo favorendo la sintesi proteica.
  • Protezione dall’invecchiamento e dallo stress, mediante l’azione antiossidante alcune vitamine proteggono i capelli dai fenomeni di invecchiamento e stress causati dai radicali liberi.

Quali vitamine assumere per far crescere i capelli sani e lunghi?

Ora conosciamo il ruolo che le vitamine esercitano, e sappiamo che sono importanti per avere capelli belli e forti. Ma non abbiamo ancora praticamente idea di quali siano le loro funzioni specifiche e di come assumerle.

Quali sono ad esempio le vitamine da prediligere se il nostro obbiettivo è avere capelli lunghi e folti?

Semplice, in questo caso bisognerà cercare di incrementare l’assunzione delle vitamine del gruppo B e della vitamina E che sono quelle che giocano un ruolo di primo piano nella crescita del capello ed in particolare:

  • Favoriscono l’aumento dei processi di sintesi proteica e di divisione cellulare delle cellule del fusto del capello, il che li farà crescere velocemente mantenendoli forti e resistenti.
  • Determinano un maggiore afflusso di sangue al cuoio capelluto che quindi riceve più nutrienti.
  • Funzionano da antiossidanti proteggendo i capelli dagli effetti dei radicali liberi.

Le vitamine del gruppo B e la vitamina E lavorano in sinergia per ottenere questi effetti, in quanto le vitamine del gruppo B sono maggiormente coinvolte nei processi di sintesi proteica, relativi alle cellule del follicolo pilifero ed a quelle del sangue, e quindi migliorano l’ossigenazione del cuoio capelluto e promuovono la formazione di nuove cellule, mentre la vitamina E svolge prevalentemente azione antiossidante e di protezione.

Ma attenzione, mai abbassare la guardia! Queste vitamine sono importanti non solo per far crescere i capelli, ma anche per chi ha già i capelli lunghi. Solitamente infatti il capello lungo è più fragile e tendente a spezzarsi per cui ha bisogno di maggiore nutrimento e protezione.

Le vitamine giuste per ogni tipo di capello.

Dopo aver accontentato tutti quelli con i capelli lunghi, o che stanno cercando di farli crescere, è giunto il momento di ampliare il discorso, sappiamo bene infatti che a prescindere dalla lunghezza i capelli non sono tutti uguali, e non stiamo parlando del taglio o del colore!

In natura esistono diverse tipologie di capelli ognuna delle quali ha delle caratteristiche ben precise, per cui sebbene siano indispensabili tutte le vitamine che si assumono normalmente con l’alimentazione, in alcuni casi determinate vitamine sono più indicate di altre.

  • Vitamina B6 contro i capelli grassi: i capelli sono grassi quando il cuoio capelluto produce un’eccessiva quantità di sebo, rendendo i capelli unti, opachi e poco voluminosi. Per cercare di contrastare il problema e normalizzare la produzione di sebo sono particolarmente indicate tutte le vitamine del gruppo B ed in particolare la B6.
  • Vitamina A per i capelli secchi: quando i capelli sono secchi sono anche fragili, tendenti a spezzarsi. Per cercare di migliorare il problema è indicata l’assunzione di vitamina A e di vitamina F o acidi grassi essenziali, sostanze che nutrono il capello e ne ripristinano la corretta struttura.

E contro gli inestetismi?

Fin qui tutto estremamente semplice, vitamina E per far crescere i capelli, Vitamine del gruppo B per i capelli grassi, Vitamina A per i secchi, ma i capelli non sono solo lunghi o corti, grassi o secchi, a queste caratteristiche di base generalmente si aggiungono altre condizioni che il più delle volte dipendono da cattive abitudini di alimentari o stili di vita scorretti. Ebbene si le vitamine possono rappresentare un valido aiuto anche contro capelli fragili e sottili, capelli sfibrati, capelli deboli e tendenti alla caduta scopriamo quindi come contrastare gli inestetismi più frequenti. Capelli fragili, deboli e sfibrati: si presentano opachi e spenti, ed il loro fusto è spesso deteriorato in diversi punti ed hanno la tendenza a spezzarsi facilmente.

Da un punto di vista tecnico questi inestetismi hanno origini diverse...

  • la fragilità è di solito una componente genetica, spesso legata a capelli sottili che hanno un diametro inferiore a 60 millesimi di millimetro,
  • la debolezza è legata principalmente a fattori interni come periodi di stress o carenze alimentari
  • i capelli sfibrati sono una conseguenza di fattori interni o fattori esterni come prodotti o trattamenti aggressivi per il cuoio capelluto o sollecitazioni meccaniche quali piastra, spazzola e phon, ecc..

Le cause dei capelli sfibrati e i rimedi possibili per riportarli in salute.

...ma le vitamine essenziali da assumere sono le stesse.

Le più importanti risultano essere ancora una volta quelle del gruppo B, perché partecipano ai processi di sintesi proteica e di divisione cellulare per cui aiutano ad irrobustire il capello e a renderlo meno sottile, più robusto e resistente sia che il capello sia fragili per costituzione che per i capelli deboli e sfibrati da fattori interni ed esterni.

Alle vitamine del gruppo B andrebbero associate anche le vitamine C, E e A, per la loro funzione antiossidante.

Ne caso di capelli sfibrati comunque più che le vetamine occhio ai fattori esterni di stress.

Capelli che cadono: i capelli possono cadere per ragioni patologiche, come nel caso delle alopecie malattie che colpiscono il cuoio capelluto e che richiedono una cura specifica, e per ragioni non patologiche come un forte stress, il cambio di stagione o mancato apporto di nutrienti. Quando la causa non è patologica l’assunzione di vitamine può essere molto utile per fermare la caduta, le più indicate anche in questo caso sono tutte quelle del gruppo B, la vitamina C e tutte le vitamine liposolubili, in particolare la vitamina E per la sua funzione antiossidante. Oltre che per fermare una perdita già in atto queste vitamine sono utili anche per prevenirla nutrendo e rinforzando il capello.

Caduta dei capelli

Quando la caduta è patologica invece come nel caso delle alopecie le vitamine da sole non sono sufficienti ma forniscono comunque un ottimo aiuto.

Colore dei capelli e vitamine.

Le vitamine possono condizionare anche il colore dei capelli? Bhe purtroppo no, questi nutrienti sono indispensabili per la salute e l’estetica della capigliatura ma non sono magici, anche se in modo indiretto le vitamine intervengono anche nella colorazione della chioma, vediamo come:

Capelli bianchi: la comparsa di capelli bianchi o grigi è dovuta alla scomparsa o alla diminuzione della pigmentazione del capello, un fenomeno fisiologico che si verifica normalmente con l’avanzare dell’età. Per prevenire i capelli bianchi e quindi far durare la pigmentazione più a lungo sono indicate le vitamine B9 o acido folico, la vitamina B5, la biotina e tutte le vitamine antiossidanti come la vitamina E, l’acido lipoico, la vitamina C. Questo perché, sebbene non sia ancora chiarito il meccanismo né sia stato effettivamente dimostrato, ci sarebbe una relazione tra i radicali liberi e la comparsa precoce di capelli bianchi per cui queste vitamine potrebbero aiutare a rallentare il processo di invecchiamento.

Capelli colorati: i capelli colorati sono sottoposti ad un forte stress derivante dai prodotti che si usano per le tinture. Per tale motivo spesso tali prodotti sono arricchiti con vitamine, in particolare con vitamina E, che ha sia funzione antiossidante e quindi protegge il capello dallo stress, sia sembra aiuti a mantenere la colorazione per più tempo e quindi a far passare più tempo tra una tintura e l’altra. Inoltre vengono aggiunte anche vitamina C, provitamina A e provitamina B5.

L’alimentazione: l’arma naturale contro le carenze vitaminiche.

Queste sono le vitamine da assumere per avere capelli lunghi sani e combattere gli inestetismi, che rendono i capelli deboli ed opachi. Ma quali sono gli strumenti a nostra disposizione per vincere questa battaglia?
Niente paura, per avere una chioma sana e fluente non bisogna ricorrere a stratagemmi articolati e complessi, per quanto possa sembrare banale basta seguire una dieta varia ed equilibrata.

Ebbene si, l’arma più efficace che abbiamo a disposizione per evitare carenze vitaminiche è semplicemente l’alimentazione!

Quindi basta mangiare bene per coprire il fabbisogno giornaliero di vitamine dei nostri capelli. Ma cosa si intende per mangiare bene? Quali sono gli alimenti che contengono più vitamine e che devono fare parte della nostra dieta quotidiana?. Vediamolo praticamente:

Frutta: la frutta contiene moltissime vitamine, in particolare la frutta di colore arancio – giallo contiene vitamina A, mentre i kiwi, le fragole, gli agrumi contengono vitamina C. L’ideale sarebbe mangiare frutta almeno due volte al giorno.

Verdura: le verdure contengono moltissime vitamine, le verdure a foglia verde e le carote sono ricche di vitamina A, le verdure a foglia verde e gli spinaci contengono vitamina C, alcune verdure come i fagiolini e i broccoli contengono la vitamina B2 mentre broccoli e funghi contengono vitamina B5.Per coprire il fabbisogno vitaminico si dovrebbero mangiare almeno tre porzioni di verdura al giorno.

Cereali: i cereali, specialmente integrali, sono una buona fonte di vitamina E e vanno consumati almeno tre volte al giorno.

Pesce: contiene vitamina F, cioè acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6. Il pesce va consumato 3 – 4 volte a settimana.

Semi e frutta secca: contengono una buona quantità di vitamina E ma non si deve esagerare con l’assunzione perché sono ricchi di calorie. Limitarsi a una volta al giorno.

Carne e uova: contengono elevate quantità di vitamina B12 e una modesta quantità di biotina ma in generale contengono tutte le vitamine del gruppo B. Le uova contengono anche vitamina A. Si raccomanda l’assunzione di carni e di uova almeno due volte a settimana.

Semplice no? Basta mangiare una bella arancia o un kiwi ricchi di vitamina C per prevenire la caduta e l’indebolimento dei capelli mentre per farli crescere basterà mangiare molti cereali integrali e frutta secca ricchi di vitamina E, ma attenzione a non esagerare, altrimenti oltre i capelli vedrete crescere anche cosce e fianchi!!!

Gli alleati delle vitamine per la salute dei capelli.

Abbiamo più volte detto che le vitamine sono basilari, queste funzionano meglio se vengono abbinate ad altri nutrienti. Infatti il lavoro di squadra tra le vitamine e altri micronutrienti come minerali e oligoelementi e macronutrienti come le proteine, migliora sensibilmente la salute del capello. Vediamo quali sono i principali alleati delle vitamine:

Antiossidanti: le sostanze antiossidanti, al pari delle vitamine antiossidanti, aiutano a contrastare l’invecchiamento e i danni causati dai radicali liberi. Tra queste sostanze vi sono i flavonoidi, il licopene, il coenzima Q10, i carotenoidi e il selenio.

Proteine: le proteine e gli aminoacidi sono importanti per il capello in quanto sono un componente essenziale della cheratina. In particolare sono importanti gli aminoacidi solforati, quelli cioè contenenti zolfo, in quanto i ponti disolfuro che si formano tra due molecole di zolfo sono alla base della struttura del capello. Tra gli aminoacidi importanti per i capelli abbiamo la cisteina, la metionina, e l’arginina.

Minerali: sono chiamati anche oligoelementi e fanno parte dei micronutrienti e sono importanti per numerosi processi metabolici e per il mantenimento dell’equilibrio idrico salino in particolare:

  • il ferro, che contribuisce all’ossigenazione dei tessuti,
  • il rame, che contribuisce a rendere più intenso ed uniforme il colore naturale dei capelli,
  • lo zinco che aiuta a rendere più morbidi i capelli.
Anche in questo caso come per le vitamine, l’arma migliore per fornire all’organismo gli alleati delle vitamine è una dieta sana ed equilibrata.

Quando la dieta non basta: gli integratori di vitamine per una chioma splendente.

In alcuni casi però i nemici della salute dei capelli possono dimostrarsi particolarmente agguerriti, periodi di forte stress, agenti esterni particolarmente aggressivi possono condizionare il metabolismo dei capelli in modo talmente profondo che il semplice seguire una dieta equilibrata può non essere sufficiente a coprire il fabbisogno vitaminico.

Come fare allora a fornire ai capelli le vitamine necessarie per ritrovare forma e salute? Ecco che entra in gioco l’arma di riserva: gli integratori di vitamine per capelli. Questi prodotti sono venduti solitamente sotto forma di capsule e rientrano nella categoria degli integratori alimentari. Possiamo avere:

Integratori specifici: gli integratori specifici sono quelli che comprendono le vitamine necessarie a risolvere un particolare problema del capello. Per capelli sottili e sfibrati per esempio l’integratore contiene vitamina B5, biotina, vitamina C, vitamina E e betacarotene, tutte sostanze che rinforzano il capello, mentre per esempio chi vuole rallentare il processo di invecchiamento prediligerà un integratore a base di vitamine antiossidanti come la vitamina E e la vitamina C.

Integratori generici: sono integratori che possono essere utilizzati anche senza particolari esigenze del capello, semplicemente a scopo preventivo. Contengono tutte le vitamine del gruppo B, e le vitamine antiossidanti.

Gli integratori di vitamine per capelli si trovano sia nelle farmacie che in erboristeria e ne esistono tipologie anche per bambini contenenti principalmente vitamine del gruppo B per favorire una crescita corretta. Non necessitano di prescrizione medica perchè non presentano particolari controindicazioni e il loro costo varia in base all’azienda produttrice, in media una confezione da 30 - 60 capsule può costare dai 10 ai 20 euro.

Quando è utile fare ricorso ad un integratore per avere una chioma sana e bella ? Approfondisci!

Il ruolo fisiologico delle vitamine.

Nel nostro percorso abbiamo nominato più volte le vitamine del gruppo B, la vitamina A, la C la E, ma le vitamine sono tante ed ognuna ha delle funzioni specifiche.

Perciò cerchiamo di capire quali sono utili al metabolismo del capello in modo da conoscere quali vitamine assumere per mantenere in salute i capelli. Chi è interessato a comprendere i meccanismi fisiologici può dedicarsi alla lettura della tabella che illustra dal punto di vista biologico il ruolo di ognuna delle vitamine la trattazione è piuttosto tecnica, per cui tutti quelli non interessati possono passare direttamente a scoprire i vantaggi dei prodotti cosmetici addizionati con vitamine.

Le vitamine idrosolubili per i capelli:

Quelle che si sciolgono in acqua comprendono le vitamine del gruppo B e la vitamina C e ognuna di esse è importante per i capelli, in particolare:

Vitamina B2 Vitamina B3 Vitamina B5 Vitamina B6
Vitamina B12 Vitamina B8 Vitamina B9 Vitamina C


Vitamina B2 o riboflavina che è fondamentale per il processo di formazione dell’ATP, parola complicata per indicare una molecola energetica necessaria ad svolgere tutti i processi dell’organismo e quindi anche la sintesi di quelle proteine come la cheratina essenziale per la salute dei capelli.

Vitamina B3, conosciuta anche come vitamina PP o niacina, è un costituente fondamentale di due molecole, il NAD e il NADP, che sono molecole che trasportano gli elettroni alla catena respiratoria mitocondriale e sono quindi fondamentali per la produzione di energia. Una carenza di niacina provoca la pellagra, una malattia che ha diversi sintomi comprese alterazioni di capelli, pelle e unghie.

Vitamina B5 o acido pantotenico la cui carenza secondo alcune ricerche porterebbe ad una precoce comparsa di capelli bianchi ma ciò non è ancora stato dimostrato sull’uomo ma soltanto sugli animali da esperimento.

Vitamina B6 o piridossina che per il capello è importante perché una sua carenza determina atrofia dei follicoli piliferi e ipercheratosi, i capelli quindi non crescono come dovrebbero.

Vitamina B8 conosciuta anche come vitamina H o biotina, è importante per la sintesi dei lipidi per cui, avendo il capello una componente lipidica, serve anche alla crescita dei capelli e alla prevenzione della loro caduta.

Vitamina B9 o acido folico, è una vitamina importante perché partecipa ai processi di divisione cellulare, ed è importante per la sintesi dei globuli rossi e del DNA cellulare. Una sua carenza, che determina a livello sistemico anemia, provoca quindi una minore ossigenazione del cuoio capelluto a causa di un insufficiente numero di globuli rossi e un rallentamento nella crescita dei capelli, questo si traduce nella formazione precoce di capelli bianchi e nella caduta di capelli.

Vitamina B12 o cobalamina, come l’acido folico è importante per la formazione dei globuli rossi e per la moltiplicazione cellulare e analogamente alla carenza di acido folico determina una minore crescita dei capelli e una maggiore percentuale di capelli che cadono.
Vitamina C o acido ascorbico, è importante nella prevenzione delle malattie da raffreddamento e infettive ma svolge anche un’importante azione antiossidante per cui protegge tutto l’organismo, compresi i capelli, dall’azione dei radicali liberi.

Sapevi che:
Le vitamine idrosolubili vengono assorbite tramite l’acqua per cui :

  • il nostro organismo non è in grado di farne delle scorte, è necessaria un assunzione costante
  • non si possano avere effetti da sovradosaggio.

Vitamine liposolubili e capelli.

Vitamina A Vitamina D Vitamina E Vitamina K
Vitamina F Vitamina N Vitamina Q  

Vitamina A: viene chiamata anche retinolo e, insieme al betacarotene che è una forma di provitamina A, fa parte dei retinoidi. La vitamina A è importante perché regola la crescita degli epiteli, ha azione antiossidante, ed è presente nella membrana cellulare di tutte le cellule. Inoltre sembra abbia un’azione diretta sulla sintesi della cheratina attraverso l’azione come coenzima. Una sua carenza quindi porta, sia per la mancanza dell’effetto antiossidante che per la mancanza dell’azione sul processo di formazione della cheratina, ad avere capelli secchi, sfibrati e tendenti a cadere. Essendo una vitamina accumulabile anche un suo eccesso può determinare problemi, perché sembra che se in eccesso la vitamina A inibisce la sintesi della cheratina e quindi si ha anche in questo caso caduta dei capelli.

Vitamina D: la vitamina D nelle sue forme D3 o colecalciferolo e D2 o ergo calciferolo, partecipa al mantenimento della salute dei capelli in maniera indiretta. Questa vitamina infatti è essenziale per il corretto assorbimento di calcio che è un minerale importante per mantenere in salute tutto l’organismo, compresi i capelli, che in carenza di calcio possono risultare molto fragili.

Vitamina E: la vitamina E, chiamata anche tocoferolo, è un potente antiossidante naturale capace di combinarsi con le specie reattive dell’ossigeno, i radicali liberi, e neutralizzarne l’azione prima che questi danneggino le membrane cellulari. Inoltre partecipa ai processi di respirazione mitocondriale e quindi è indirettamente coinvolta nella formazione dell’energia che serve per la sintesi proteica. Non provoca problemi ai capelli se assunta in eccesso ma se manca si può avere caduta dei capelli dovuta all’azione di invecchiamento dei radicali liberi e comparsa della pigmentazione grigia del capello, sembra infatti che l’azione antiossidante della vitamina E agisca anche sulla pigmentazione rallentando la comparsa dei capelli bianchi.

Vitamina K: così come la vitamina D anche la vitamina K interviene indirettamente nella salute del capello. Questa vitamina è importante per i processi di coagulazione del sangue e quindi garantisce il corretto apporto di sangue a tutti i tessuti compreso il cuoio capelluto che quindi può ricevere i nutrienti necessari al suo mantenimento in salute.
Tra le vitamine liposolubili rientrano anche:

Vitamina F o acidi grassi essenziali appartenenti alla famiglia degli omega 3 e omega 6 che aiutano il capello a mantenersi morbido, forte e resistente e una loro carenza rende i capelli secchi e sfibrati.

Vitamina N o acido lipoico, che partecipa a numerosi processi antiossidanti insieme al glutatione e alla vitamina C e quindi aiuta i capelli a difendersi dall’invecchiamento causato dai radicali liberi.

Vitamina Q o ubichinone, un potente antiossidante che aiuta l’intero organismo a difendersi dall’attacco dei radicali liberi e quindi contrasta l’invecchiamento della cute compreso il cuoio capelluto.

Le vitamine liposolubili sono quelle vitamine che per essere assimilate devono essere assunte insieme ai lipidi e grazie a questa caratteristica sono accumulabili nell’organismo.

Controindicazioni da sovradosaggio? Nessuna in particolare...

Come abbiamo appena visto le vitamine sono importanti per i capelli. Ma un’eccessiva assunzione di vitamine nel tentativo di aiutare i capelli a rimanere in salute può portare a controindicazioni? Gli effetti indesiderati delle vitamine possono verificarsi in caso di sovradosaggio. Il sovradosaggio è difficile da raggiungere sia che si assumano vitamine con gli alimenti sia che si utilizzino integratori ma è comunque un rischio da non sottovalutare. I rischi del sovradosaggio sono più concreti nel caso delle vitamine liposolubili e nell’ambito di queste sono riconosciuti solo gli effetti da sovradosaggio di vitamina A (ma non di carotenoidi) che può causare fragilità dei capelli e tendenza alla caduta. Non vi sono controindicazioni riconosciute per le altre vitamine.

Prodotti cosmetici, shampoo, maschere e balsami con vitamine: nutrire i capelli dall’esterno.

Fino ad ora ci siamo concentrati sul nutrire i capelli dall’interno, ma un valido supporto può venire anche dai prodotti che si utilizzano per la cura della capigliatura.

Per il benessere dei capelli esistono numerose preparazioni cosmetiche come shampoo, impacchi e maschere a cui sono addizionate delle vitamine che penetrando nel capello lo aiutano a rimanere sano e forte.
Vediamo quali sono le vitamine più utilizzate in questi prodotti che li rendono particolarmente indicati per una specifica tipologia di capello, in particolare prodotti:

Con tutte le vitamine del gruppo B: indicati per fortificare i capelli fragili e deboli e prevenirne la caduta.

Con vitamina B5: indicati per capelli colorati e per un uso frequente. Oltre alla vitamina B5 possono contenere anche vitamina C ed E per proteggere il capello e mantenere il colore più a lungo. La vitamina C inoltre garantisce la brillantezza dei capelli.

Con vitamina B6, B7 e B8: indicati per i capelli fragili, sottili e tendenti alla caduta grazie all’azione sinergica delle tre vitamine del gruppo B. L’utilizzo della biotina, o vitamina B8 è molto comune tra i prodotti anticaduta e aiuta anche a prevenire l’insorgenza dei capelli bianchi.

La gravidanza mette a rischio la salute del capello, ancora più Vitamine!

La gravidanza si sa è un periodo speciale e pieno di cambiamenti per tutto il corpo della donna, bhe queste trasformazioni non risparmiamo neanche i capelli!

Sia durante la gestazione che nel periodo di allatamento i cambiamenti ormonali possono determinare una consistente perdita di capelli. Per cercare di tamponare la situazione è possibile ricorrere all’utilizzo di integratori vitaminici. Attenzione però, durante la gravidanza o l’allattamento bisogna sempre prestare particolare attenzione a cosa si assume per evitare di creare problemi al feto e al neonato. Anche per le vitamine. Durante la gravidanza generalmente si assumono fin dalle prime settimane integratori di vitamina B9 o acido folico e B12, dato che la necessità di sostenere il feto in crescita ne aumenta il fabbisogno, e questo ha dei benefici anche sui capelli visto che tutte queste vitamine come abbiamo visto sono importanti per la loro salute.

Dato che i capelli in gravidanza sono particolarmente stressati si potrebbero assumere anche capsule contenenti tutte le vitamine del gruppo B e le vitamine C ed E per aiutare il capello a irrobustirsi, ma bisogna sempre chiedere consiglio al proprio medico che stabilirà le dosi indicate da assumere. Bisogna invece prestare attenzione agli integratori di vitamina A, un sovradosaggio infatti potrebbe avere un effetto teratogeno sul feto cioè determinare l’insorgenza di malformazioni che possono essere più o meno gravi a seconda della settimana di gestazione e quindi dal periodo di sviluppo del feto.

Dopo il parto … l’allattamento: durante l’allattamento un integratore vitaminico per contrastare la perdita dei capelli può essere indicato e deve contenere tutte le vitamine del gruppo B e anche le vitamine antiossidanti come la vitamina E e la vitamina C. In allattamento è concessa anche la vitamina A sempre senza esagerare con il dosaggio. La quantità va stabilita insieme al proprio medico perché tutto ciò che la madre ingerisce può passare nel latte e potrebbe causare problemi al bambino.

Le vitamine fanno bene, non solo ai capelli.
La cheratina oltre che dei capelli è un costituente essenziale anche delle unghie e della pelle, per tale motivo una carenza vitaminica può rendere le unghie fragili e la pelle poco elastica, spenta e arida. Coprire il fabbisogno vitaminico dell’organismo è importante quindi anche per la bellezza di pelle ed unghie.

Supervisione: Informazioni scientifiche: Margherita Mazzola



Torna all'Indice:
Condividi su Facebook
"Vitamine per capelli"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.