Unghie sfaldate: cause e rimedi naturali per le unghie rovinate che si sfaldano.

Quello delle unghie sfaldate è un problema molto frequente, molte, infatti, sono le cause che possono portare le unghie a rovinarsi e quindi a sfaldarsi. Vediamo nel dettaglio cosa fare per intervenire prevenendo il deterioramento dell’unghia e ripristinando un buono stato di salute con rimedi fitoterapici, granuli omeopatici o rimedi casalinghi.

Unghie sfaldate: cause e rimedi naturali per le unghie rovinate che si sfaldano

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Cause
  3. Rimedi
  4. Consigli
  5. Approfondimenti

Unghia sfaldate: caratteristiche

Le unghia deboli e con tenenza a sfaldarsi possono presentarsi in diversi modi e con diversi sintomi.

In primo luogo possiamo distinguere lo sfaldamento ungueale in due grandi tipologie:

  • Idiopatico, ovvero riconducibile all'invecchiamento fisiologico ed a fattori ambientali, questo può a sua volta essere suddiviso in
    • Onicoressi, ovvero uno sfaldamento delle unghia tipico delle persone anziane che si manifesta con unghia sottili, su cui si possono osservare rilievi e striature orientate longitudinalmente. È un fenomeno legato all'età.
    • Onicoschizia lamellina, ovvero uno sfaldamento delle unghia molto frequente nelle donne, in cui le unghia appaiono sfaldate superficialmente ed il margine ungueale libero appare frastagliato, spezzato o scheggiato.
  • Traumatico, ovvero causato da traumi e microtraumi a carico dell'unghia.

In secondo luogo le unghia possono presentarsi sfaldate in orizzontale o in verticale, ovvero presentare una riga orizzontale o verticale visibile sulla superficie dell'unghia, e la presenza di uno sfaldamento può associarsi a sintomi quali:

  • Macchie gialle, spesso legate al fumo di sigaretta, ad uno scorretto utilizzo degli smalti o all'utilizzo di detersivi aggressivi.
  • Macchie bianche, presenti quasi esclusivamente in caso di micosi dell'unghia o di psoriasi ungueale.
  • Margine ungueale discontinuo ovvero la punta delle unghia risulta ondulata e frastagliata.

Le cause dello sfaldamento ungueale.

Cause delle unghie sfaldate

Le cause di sfaldamento ungueale possono essere endogene, cioè dipendere da fattori propri dell'organismo quali patologie, condizioni fisiologiche o carenze alimentari, o esogene, cioè dipendere da fattori ambientali e comportamentali che agiscono dall'esterno.

Cause endogene.

Le cause endogene di sfaldamento ungueale comprendono tutti quei problemi che agiscono "dall'interno" ovvero cause legate a patologie o a condizioni proprie del nostro corpo. Tra quelle maggiormente implicate nello sfaldamento delle unghia abbiamo:

  • Carenze di aminoacidi: le unghia sono costituite da una proteina, la cheratina, formata principalmente da aminoacidi quali acido glutammico, cisteina e arginina. Una carenza di questi aminoacidi, legata ad esempio ad un'alimentazione scorretta o all'età, può provocare uno sfaldamento delle unghia.
  • Carenza di vitamine e sali minerali: la carenza di vitamina B6, C, E, D ed A e di sali minerali quali rame, ferro, calcio e zinco, può provocare uno sfaldamento delle unghia in quanto la cheratina, oltre ad essere costituita da aminoacidi, contiene anche questi oligoelementi. Anche in questo caso la carenza può essere legata all'età o ad un'alimentazione non corretta.
  • Onicomicosi: le unghia possono sfaldarsi anche a causa di un'infezione micotica. I funghi che maggiormente provocano questo problema sono Trichophyton mentagrophytes e Trichophyton rubrum.
  • Patologie tiroidee: malattie quali ad esempio l'ipertiroidismo provocano un'alterazione metabolica nell'organismo. In particolare viene ad essere compromesso il metabolismo del calcio e questo provoca dei problemi anche a livello delle unghia.
  • Anemia: lo sfaldamento delle unghia può essere una spia di anemia sideropenica, cioè di quella tipologia di anemia che insorge a causa di una carenza di ferro.
  • Celiachia: l'intolleranza al glutine provoca diversi problemi se non curata, uno di questi è il malassorbimento delle sostanze nutritive, compresi aminoacidi, vitamine e sali minerali, sostanze che, se mancanti, determinano uno sfaldamento delle unghia.
  • Psoriasi: è una patologia autoimmune cutanea che può colpire anche le unghia rendendole deboli, tendenti a rompersi ed a sfaldarsi. Sulle unghia compaiono anche macchie biancastre.
  • Stress: anche un forte stress può essere causa di sfaldamento delle unghia. Lo stress infatti determina diverse alterazioni metaboliche, tra cui una carenza di vitamine e sali minerali.
  • Menopausa: il periodo della menopausa può essere responsabile dello sfaldamento delle unghia. A causa della mancanza di estrogeni infatti si ha un'alterazione del metabolismo del calcio che provoca problemi alle ossa e alle unghia.

Cause esogene.

Le cause esogene di sfaldamento ungueale riguardano tutti quei fattori che agiscono "dall'esterno" e che determinano la fragilità delle unghia.

Tra questi abbiamo:

  • Freddo: con l'arrivo dell'inverno o quando ci si trova in posti molto freddi si ha una maggiore tendenza alla disidratazione e la mancanza di acqua è una delle cause principali di sfaldamento delle unghia.
  • Smalti: l'utilizzo di smalti senza un'adeguata base di fondo, o di smalti economici e di bassa qualità o ancora di solventi per smalti troppo aggressivi o a base di acetone, è una delle cause di indebolimento delle unghia che tendono a rompersi ed a sfaldarsi.
  • Detersivi: chi utilizza per lavoro o per pulizie domestiche detersivi con un pH troppo alto (cioè oltre 7) o troppo basso (cioè al di sotto di 7) e non utilizza adeguati guanti protettivi può causare dei danni alle unghia con conseguente sfaldamento.
  • Onicofagia: il vizio di tenere le unghia in bocca e di mangiarle e rosicchiarle crea microtraumi alle unghia e ne provoca lo sfaldamento.
  • Ricostruzione e trattamenti estetici: la ricostruzione delle unghia fatta con il gel, o l'applicazione dello smalto semipermanente per mezzo dei raggi UV è responsabile di traumi e microtraumi alle unghia che ne provocano fragilità e sfaldamento.

Puoi approfondire le tecniche di ricostruzione delle unghie.

I rimedi naturali per le unghie rovinate.

La maggior parte dei rimedi per lo sfaldamento delle unghia è di tipo naturale e prevede l'utilizzo di prodotti omeopatici e fitoterapici, regole alimentari e regole di comportamento. In caso di unghia sfaldate come conseguenza di una patologia sarà il medico a decidere il trattamento più indicato in base al tipo di patologia che ha scatenato il problema.

Fitoterapia.

I rimedi fitoterapici per il trattamento delle unghia che si sfaldano comprendono piante con diversi principi attivi utili per la salute delle unghia. Tra questi abbiamo:

  • Oli essenziali: questi oli sono essi stessi dei principi attivi ricavati da diverse piante, ed hanno proprietà emollienti e rigeneranti e pertanto risultano utili per ricostituire l'unghia sfaldata. Sono molto utili l'olio essenziale di germe di grano, di limone e di mandorle dolci, da applicare direttamente sulla parte da trattare mediante un batuffolo di cotone.

Puoi approfondire le proprietà degli oli essenziali.

  • Equiseto: contiene silice, glucosidi flavonici, equisetonina e sali minerali quali calcio, magnesio e potassio. Grazie ai suoi principi attivi ha azione remineralizzante ed è quindi indicato in tutti quei casi in cui lo sfaldamento delle unghia è legato a carenze alimentari. Si utilizza sottoforma di infuso (un cucchiaio di equiseto da portare a ebollizione insieme ad una tazza di acqua, fare bollire per circa 3 - 4 minuti, lasciare in infusione per una decina di minuti, filtrare e bere), tintura madre (circa 30 gocce tre volte al giorno) oppure estratto secco (in capsule contenenti quantità variabili di principio attivo).
  • Olio di tea tree: chiamato anche olio di melaleuca, contiene numerosi principi attivi tra cui i più importanti sono terpinolo e cineolo. È particolarmente utile in caso di unghia sfaldate per micosi, e lo si utilizza applicandolo direttamente sull'unghia mediante un batuffolo di cotone o un apposito applicatore.
  • Olio di ricino: contiene principi attivi quali acidi grassi (in particolare l'acido ricinoleico) che aiutano a rinforzare le unghia ed a ridurne lo sfaldamento. Si applica direttamente sull'unghia dopo averlo riscaldato per qualche minuto, si massaggia, e si lascia in posa per almeno un'ora.

Omeopatia

Esistono anche rimedi omeopatici per il trattamento di unghia deboli, fragili e tendenti allo sfaldamento.

Tra essi possiamo citare:

  • Nitrum acidum: indicato per unghia fragili tendenti alla rottura, questo rimedio si assume alla concentrazione 5 CH con una posologia di 4 - 5 granuli una volta al giorno, preferibilmente al mattino.
  • Silicea: utile per rinforzare le unghia ed indicato per le unghia che si spezzano all'improvviso, questo rimedio va assunto alla concentrazione 5 CH con una posologia di 4 o 5 granuli al mattino quando ci si sveglia.
  • Thuya: questo rimedio, da assumere come i precedenti alla concentrazione 5 CH e con una posologia di 4 - 5 granuli una volta al giorno, è utile per le unghia che presentano microsfaldature e che hanno un aspetto "a sfoglia".
  • Antimonium crudum: è un rimedio indicato per chi ha unghia fragili che presentano sfaldature longitudinali. Si assume alla concentrazione 5 CH con una posologia di 4 o 5 granuli al mattino non appena ci si alza.

Rimedi casalinghi.

I rimedi casalinghi o "della nonna" comprendono una serie di sostanze normalmente presenti nelle case che hanno azioni benefiche per diverse tipologie di problemi. Per aiutare le unghia che si sfaldano a tornare in salute si può utilizzare:

  • Olio extravergine di oliva: ha proprietà emollienti e rigeneranti e pertanto può aiutare a ristabilire la salute delle unghia. Si applica direttamente sulle unghia massaggiando delicatamente oppure si possono fare degli impacchi mettendo l'olio su un batuffolo di cotone e lasciando poi quest'ultimo a contatto con le unghia per qualche minuto.
  • Acqua e limone: questo rimedio è utile sia per rinforzare le unghia, sia per contrastarne l'eventuale ingiallimento, grazie ai principi attivi, quali l'acido citrico, contenuti nel limone. Si consiglia di immergere le mani in una miscela di acqua e limone e di tenerle immerse per qualche minuto.
  • Maschera rinforzante: questo rimedio prevede di miscelare due cucchiai di yogurt bianco, due cucchiaini di miele, un paio di cucchiai di polpa di avocado ed una quantità variabile di burro di karitè. Si miscela il tutto fino ad ottenere una consistenza cremosa, si applica su ogni unghia e si lascia in posa un quarto d'ora prima di risciacquare.

Consigli: cosa fare per non far sfaldare le unghie.

Di seguito riportiamo alcuni consigli che possono essere utili per prevenire o migliorare lo sfaldamento delle unghia:

  • In caso di carenze alimentari o di periodi di intenso stress si possono assumere integratori multivitaminici e di sali minerali per rinforzare la cheratina delle unghia.
  • Quando si prevede di utilizzare detersivi e detergenti molto aggressivi è consigliabile indossare sempre guanti protettivi.
  • Se si desidera una manicure impeccabile e delle mani sempre perfette è bene rivolgersi a professionisti del settore che utilizzano prodotti di qualità e che sanno come evitare di danneggiare le unghia.
  • In caso di micosi dell'unghia è possibile acquistare in farmacia prodotti adatti al trattamento di questo problema. Si consiglia comunque prima di applicare qualsiasi prodotto medicale di consultare un medico e di eseguire una visita dermatologica.
  • Seguire una dieta che contenga alimenti ricchi in vitamine e sali minerali. Mangiare quindi molta frutta e molta verdura, legumi freschi e fegato di bovino (fonti di vitamina H), germe di grano, tuorlo d'uovo e ostriche (fonti di zinco), formaggi stagionati tipo parmigiano reggiano, latte, yogurt, spinaci e bietole (fonti di calcio).
  • Bere almeno 1,5 - 2 litri di acqua al giorno per evitare la disidratazione.
  • Evitare il fumo di sigaretta, che provoca un aumento dei radicali liberi e dello stress ossidativo e che tende a fare ingiallire ed indebolire le unghia.
  • Se si esegue la manicure in casa evitare di utilizzare solventi con acetone ma prediligere solventi dolci e non aggressivi, non tagliare le unghia con le forbicine ma prediligere un tagliaunghie adeguato, utilizzare una lima non troppo dura per limare le unghia, ed utilizzare smalti di buona qualità.
  • Evitare per quanto possibile di mangiarsi le unghia, di tenerle in bocca e di rosicchiarle.
  • Evitare di far crescere troppo le unghia e di applicare lo smalto troppo frequentemente poichè si aumenta il rischio che si spezzino.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Unghie sfaldate: cause e rimedi naturali per le unghie rovinate che si sfaldano"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...