Unghie finte: tipi, costi e fai da te. Come applicare e togliere le unghie adesive.

Le unghie finte sono utili per avere mani sempre perfette. Vediamo quanti tipi di unghie finte esistono, quanto dura l’applicazione, come applicarle e toglierle in modo corretto e quali sono i costi.

Unghie finte: tipi, costi e fai da te. Come applicare e togliere le unghie adesive

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Tipologie
  3. Come si applicano
  4. Come si tolgono
  5. Cura 
  6. Approfondimenti

Caratteristiche delle unghie finte.

Le unghie finte sono delle unghie realizzate in plastica (ABS ed acetato) che si applicano su quelle naturali. Tali accessori sono in vendita nei negozi di cosmetica e sono già preformate per le varie dita. Sono disponibili in varie misure, materiali e colorazioni adatte a tutti i gusti e tutte le esigenze. Applicare dell unghie finte può essere un ottima soluzione per avere mani in ordine rapidamente, anche per chi generalmente non riesce a far crescere le ughie naturali per praticità, problemi o perchè tende a mangiarle.

Rispetto della ricostruzione l’applicazione di unghie finte ha una durata minore (3/4 giorni al massimo, contro le tre settimane delle unghie ricostruite), ma in compenso le unghie adesive non solo non danneggiano l'unghia, ma possono essere riutilizzate una volta staccate.

Puoi approfondire in cosa consiste la ricostruzione delle unghie.

Quanto costano le unghie di plastica?

Le tip che ricoprono l unghia intera si possono acquistare in profumeria ed hanno costi molto diversi che oscillano dai 5 ai 18-20 euro.Inoltre bisogna acquistare una colla adatta per attaccare le unghie che costa in media 2-4 euro a flacone.

Tipologie: tutte le unghie finte in commercio.

In commercio si possono trovare una vasta gamma di unghie finte, che si differenziano anzitutto per il tipo di applicazione.

Le unghie finte possono essere:

  • adesive già ricoperte di colla
  • da applicare con colla apposita da stendere sull’unghia

In base della forma possono essere:

  • appuntite, poco appuntite,
  • lunghe, medie, corte,
  • squadrate, arrotondate.

Solitamente si acquistano delle unghie di lunghezza standard, che poi possono essere facilmente accorciate ed adattate alla nostra unghia naturale con le apposite lime e tronchesine per unghie artificiali.

Le unghie finte sono in vendita, solitamente, già decorate: le idee disponibili sono numerosissime ed originali: unghie con strass, smalti iridescenti e brillantinati, disegni e decalcomanie con le immagini più strane.

Chi non vuole rinunciare al piacere di una manicure fai da te, può optare per unghie finte neutre, non smaltate e decorate, in modo da applicare lo smalto che si preferisce e dare un tocco di personalità in più.

Una volta messo lo smalto, con l’aiuto di adesivi, strass, brillantini e quant’altro si può creare il look che meglio si adatta alla vostra persona.

In commercio esistono anche degli apparecchi con dischetti in metallo, su cui vi sono impressi i disegni, basterà ricalcare il disegno desiderato con lo smalto e imprimere lo stampino sull’unghia, per creare decorazioni glamour e molto trendy.

Come si applicano le unghie finte.

Per l’applicazione e la cura delle unghie finte sono indispensabili:

  • Un solvente specifico.
  • Lime e tronchesi.
  • Colla per unghie finte.
  • Prodotto antisettico per disinfettare.
  • Smalti, decalcomanie, strass, brillantini, adesivi colorati per curarne l’aspetto estetico.

L’applicazione delle unghie adesive è facile anche per le meno esperte. basta scegliere l’unghia della misura giusta.

  • La prima cosa da fare, prima di procedere all’applicazione delle unghie finte, è rimuovere dalle unghie naturali ogni piccola traccia o residuo di smalto: con un batuffolo di cotone, leggermente imbevuto di acetone, massaggiate le unghie fin quando non saranno del tutto pulite.
  • Applicate un prodotto antisettico per evitare che germi e batteri si attacchino all’unghia e procedete alla prova: misurate le unghie dito per dito e scegliete la misura corretta.
  • Dopo averle accuratamente limate e, se ce n’è bisogno, tagliate, potete procedere con il fissaggio.
  • Se le unghie finte sono del tipo adesivo si applica l’unghia finta su quella naturale esercitando una leggera pressione per farla incollare perfettamente ed evitare la formazione di bolle d’aria.
  • Se le unghie sono del tipo da incollare è importante scegliere una colla specifica per unghie finte: in profumeria ne sono disponibili di diversi generi e marche, ma adottarne una a base di etil cianoacrilato è, senza dubbio, la scelta migliore.
  • Una volta applicata la colla rispettivamente sull’unghia naturale e su quella artificiale, procedete al fissaggio, tenendo premuto un dito sull’unghia per circa trenta secondi per garantire una presa migliore della colla.

Come si tolgono?

Staccare le unghie finte è un’operazione molto semplice, che però, richiede grande pazienza e precisione.

La delicatezza dei gesti e l’accortezza faranno in modo di non rovinare l’unghia sottostante:

  • con una piccola goccia di solvente apposito per unghie finte, iniziate a sciogliere la colla per poi iniziare a staccare, partendo dai bordi, l’unghia finta. A questo punto applicate in quantità maggiore il solvente e, con una leggerissima pressione, staccate definitivamente l’unghia.
  • Con il solvente lucidate e liberate dai residui l’unghia sottostante, massaggiatela, e nutritela con un velo di crema emolliente a base di olio d’oliva, per ammorbidire l’unghia diventata secca a causa del contatto con la colla.

La cura delle unghie artificiali.

Le unghie artificiali richiedono gli stessi trattamenti delle unghie naturali. Per cambiare look frequentemente e modificare il colore dello smalto, bisogna però acquistare un solvente specifico e non utilizzare l’acetone, perchè l’acetone rallenterebbe la presa sull’acrilico.

Esistono lime apposite e tronchesine interamente in metallo per la correzione delle unghie: gli attrezzi, che si utilizzano solitamente per la manicure, sono troppo fragili e poco resistenti.

Il problema fastidiosissimo della ricrescita, cioè il distacco più o meno visibile tra l’unghia naturale e quella artificiale, può essere facilmente ovviato in due semplici modi:

  • Si può sciogliere la colla con una goccia di solvente apposito, staccare leggermente l’unghia partendo dai bordi esterni, applicare altro solvente e procedere con il distacco. In ultimo si devono pulire accuratamente sia l’unghia naturale che quella artificiale e procedere con un nuovo fissaggio delle unghie, partendo dalla base.
  • Se si preferisce non staccare le unghie, si può utilizzare un prodotto specifico in gel, solitamente già in dotazione nei migliori kit in commercio. il gel si applica con il pennellino, procedendo dall’interno verso l’esterno, all’altezza della ricrescita. Si procede con l’applicazione della colla e con il nuovo fissaggio dell’unghia.

Supervisione: Maria Grazia Cariello

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Unghie finte: tipi, costi e fai da te. Come applicare e togliere le unghie adesive"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...