Unghia nera: cause, sintomi e rimedi

Perchè le unghie diventano nere? Può dipendere da cause non patologiche, la più comune è un trauma fisico, o da patologie sistemiche, nel primo caso la condizione può rientrare anche da sola o con il semplice ausilio di rimedi naturali, nel secondo invece puà essere necessario intervenire con rimedi farmacologici. In ogni caso si tratta generalmente di una condizione reversibile, approfondiamo.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Cause
  3. Rimedi

Unghia nera:caratteristiche.

Le unghia delle nostre mani e dei nostri piedi, hanno normalmente un colorito rosato, con la punta biancastra. Talvolta però, possono manifestarsi, per motivi diversi tra loro, delle variazioni di colore che dobbiamo considerare come dei veri e propri campanelli d'allarme. È il caso per esempio di quando le unghia diventano di un colore scuro, bluastro, marrone o nerastro, che nel loro insieme vengono comunemente indicate come unghia nere. Le motivazioni per cui le unghia diventano nere sono molteplici, talvolta si tratta di patologie, altre volte di traumi, ma in ogni caso è necessario approfondire la questione per evitare spiacevoli conseguenze.

Quali sono le cause?

Le cause che determinano la colorazione nera delle unghia possono essere sia di natura patologica che non patologica. Tra le cause non patologiche abbiamo:

Tra le cause patologiche possiamo invece citare:

I rimedi per il trattamento dell’unghia nera.

Sono strettamente legati alla causa scatenante. La maggior parte dei rimedi qui trattati, sono da considerarsi per la cura dell'unghia nera legata a traumi fisici, (le altre causesono da trattare solo previo consulto medico). Sarà il medico poi a decidere quale trattamento utilizzare in base alla patologia o alla causa scatenante.

Rimedi per ematoma subungueale.

In caso di ematoma subungueale, si consiglia di intervenire con rimedi casalinghi quando l'ematoma interessa non più de 25% della superficie dell'unghia, mentre quando l'ematoma si estende per oltre il 50% della superficie, è bene rivolgersi al medico. I rimedi casalinghi che è possibile attuare sono i seguenti:

Approfondisci le proprietà del bicarbonato.

E' bene sottolineare, che nel caso in cui si abbia la caduta dell'unghia, (può succedere che in seguito al trauma si stacchi da sola) i tempi di ricrescita sono di due mesi per le unghia delle mani e 4 mesi per le unghia dei piedi.

In alcuni casi è necessario ricorrere all'intervento del medico per trattare l'ematoma. Una procedura abbastanza rischiosa, poichè può aggravare il trauma o provocare infezioni, è quella di forare l'unghia per far fuoriuscire il sangue ed accelerare il processo di guarigione. Tale tecnica può essere eseguita, in anestesia locale, con un ago, mediante cauterizzazione, o ancora con la punta di una graffetta. In tutti e tre i casi viene praticato un foro sull'unghia che permetterà al sangue di fuoriuscire. È bene associare l'applicazione di un gel disinfettante e di una pomata antibiotica o antibatterica.

Nei casi più gravi, come ad esempio fratture sottostanti o unghia scheggiata o strappata, è necessario rimuoverla chirurgicamente per evitare ulteriori complicazioni. Si procederà applicando i punti di sutura.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori:Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista)- Dott.sa Roberta de Martino