Succo di carciofo: preparazione, proprietà, benefici e controindicazioni.

Il succo di carciofo è una bevanda adatta a chi vuole dimagrire e depurarsi in modo semplice e naturale. Facile da preparare a casa, con pochissime calorie e tante proprietà benefiche, può essere gustato anche tutti i giorni ma sempre senza esagerare: il succo di carciofo però non è consigliabile a tutti… Scopriamone insieme i benefici e le controindicazioni.

Succo di carciofo: preparazione, proprietà, benefici e controindicazioni

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Calorie e valori nutrizionali
  3. Proprietà e benefici
  4. Quando berlo?
  5. Controindicazioni
  6. Approfondimenti

Caratteristiche del succo di carciofo.

Il succo di carciofo è forse una delle preparazioni più particolari tra quelle che si possono realizzare con quest’ortaggio facilmente reperibile tutto l’anno e dal gusto intenso e deciso.

Quest succo ha diverse proprietà, ma la principale è sicuramente il suo potere depurativo e drenante che lo rende un valido alleato nella lotta ai chili di troppo ed alla cellulite.

Il succo di carciofo si può trovare facilmente in commercio, nelle erboristerie e nei negozi bio, ma è semplice da preparare anche a casa…

Preparazione.

Come accennato fare un succo di carciofo casalingo è molto semplice.

Basta eliminare le foglie esterne dure da un paio di carciofi e metterli in un frullatore o nell’estrattore di succhi. Si aggiunge un bicchiere di acqua e si frulla. Quando il liquido è pronto si aggiunge un pò di succo di limone per evitare che le vitamine presenti nel succo si ossidino subito e si filtra con un colino.

Calorie e valori nutrizionali.

Il succo di carciofo contiene pochissime calorie: 100 grammi di carciofi apportano solo 22 kcal e poichè il succo viene preparato con carciofi e acqua, calorie e valori nutrizionali del succo rispetto al carciofo risultano dimezzati.

Puoi approfondire le proprietà del carciofo.

Quindi, in 100 ml di succo di carciofo ci saranno circa 11 kcal ripartite in:

  • carboidrati 1,2g
  • proteine 1,3 g
  • grassi 0,1 g

Abbondanti nel succo di carciofo sono le vitamine A e C e i sali minerali quali il potassio, il calcio, il fosforo, il magnesio e il ferro.

Proprietà e benefici del succo di carciofo.

I carciofi e, quindi, il loro succo, contengono molte sostanze benefiche per l’organismo: vitamine, sali minerali, ma anche diversi antiossidanti responsabili delle proprietà del carciofo…

  • proprietà coleretiche: in virtù della presenza di cinarina, un composto derivato dall’acido caffeico. Il succo di carciofo ha spiccate proprietà coleretiche, ossia stimola la produzione di bile e lo svuotamento della stessa nell’intestino. La cinarina sarebbe in grado di stimolare gli enzimi epatici facenti parte del complesso che produce la bile, il cui compito è quello di emulsionare i grassi e il colesterolo giunti nell’intestino.
  • Proprietà ipocolesterolemizzanti: la cinarina, a livello degli epatociti (cellule del fegato) inibisce la biosintesi di colesterolo e quindi l’aumento di questo grasso in circolo.
  • Proprietà digestive: le sostanze amare stimolano la salivazione e la secrezione di succhi gastrici favorendo la digestione.
  • Per il fegato: il succo di carciofo contiene moltissimi flavonoidi, sostanze dall’azione antiossidante, che nel fegato svolgono un ruolo protettivo contro i radicali liberi, molecole tossiche che tendono ad accumularsi nei distretti epatici.
  • Per dimagrire. Il succo di carciofo è particolarmente adatto per chi vuole dimagrire in quanto contiene pochissime calorie. Infatti, il nostro organismo impiega molta più energia per mettere in moto i complessi enzimatici per digerire e assimilare il succo di carciofo di quante ne apporta!
  • Per depurare. Ricco di potassio, il succo di carciofo favorisce la diuresi, attivata a livello renale proprio da questo importante minerale. In questo modo l’escrezione renale aumentata favorisce l’eliminazione delle scorie e delle tossine dal corpo depurandolo.

Quando berlo?

Di fondamentale importanza è bere il succo di carciofo fresco, appena preparato. Le vitamine e gli antiossidanti, infatti, tendono ad inattivarsi con il passare del tempo. Quindi, una volta pronto, il succo di carciofo dovrebbe essere consumato e si può conservare in frigorifero per un massimo di 3 o 4 ore. Per aumentare la concentrazione di vitamina C, si può aggiungere del succo di limone e per renderlo più piacevole in estate lo si può servire con ghiaccio.

Meglio bere il succo di carciofo dopo i pasti in quanto capace di favorire la digestione.

Un bicchiere di succo di carciofo, corrispondente a circa 125 ml, è la dose giornaliera consigliabile.

Controindicazioni di questo succo.

Il succo di carciofo è controindicato nei seguenti casi:

  • Affezioni a carico della cistifellea: poichè il succo di carciofo aumenta la produzione di bile, la sua assunzione viene sconsigliata in presenza di patologie della cistifellea, inclusi i casi di calcoli biliari e colecistectomia, in quanto l’accumulo della bile provocherebbe uno sforzo maggiore da parte dell’organo che potrebbe peggiorarne le condizioni.
  • Gastrite: il succo di carciofo non va assunto a digiuno soprattutto da chi soffre di gastrite in quanto le sostanze amare dell’ortaggio sono in grado di stimolare la produzione di succhi gastrici, che in assenza di cibo, corrodono la mucosa gastrica.
  • Durante l’allattamento: il sapore amaro del carciofo passa nel latte materno e viene percepito dal neonato che potrebbe risultare infastidito rifiutando le poppate.
  1. Allergia: il carciofo è ricco di istamina che per cui, nei soggetti allergici, potrebbe dar vita ad orticarie cutanee.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Succo di carciofo: preparazione, proprietà, benefici e controindicazioni"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...