Sapone di aleppo: proprietà, usi, benefici e ricetta

Quali sono le proprietà del sapone di Aleppo e per cosa si utilizza? Scopri i benefici di questo prodotto e come realizzare in casa delle ottime saponette da utilizzare per la bellezza e la cura della pelle e non solo.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Ricette
  3. Tipologie
  4. Usi e benefici
    1. Cosmetica
    2. Altri usi

Sapone di Aleppo: cos’é?

Il sapone di Aleppo è un prodotto cosmetico naturale costituito da due ingredienti, l’olio di oliva e l’olio di alloro. È un sapone completamente naturale, non prevede l’uso di additivi chimici, conservanti e profumi artificiali, è completamente biodegradabile e, dato che non contiene nulla di chimico, ha una durata limitata, circa 3 mesi. Per questo, per conservarlo è preferibile tenerlo poggiato su un supporto di legno oppure avvolgerlo in un panno di cotone.

Il sapone di Aleppo esiste sia solido che liquido e può essere acquistato nelle migliori erboristerie, parafarmacie e farmacie. I prezzi sono variabili, si va dai 7 euro circa per un panetto di sapone di Aleppo solido, ai 10 – 15 euro di un flacone di sapone di Aleppo liquido da 250 – 500 ml.

Come e dove nasce: la storia.

Il sapone di Aleppo è tipico della città di Aleppo, situata in Siria ma viene prodotto anche in alcune zone della Palestina dove però non contiene olio di alloro, ed è esclusivamente a base di olio di oliva. Le sue origini sono antichissime, si pensa fosse già utilizzato nel 2500 a.C. nella città di Babilonia, e veniva anche utilizzato negli antichi bagni turchi orientali per idratare la pelle mediante un massaggio di qualche minuto. Nell'800 d.C., nel periodo delle crociate, il sapone di Aleppo venne esportato in Occidente,

Come si prepara questo sapone?

La preparazione industriale del sapone di Aleppo avviene con un processo suddiviso in diverse fasi di lavorazione, in dettaglio:

Ricetta per preparare il sapone di Aleppo in casa.

Per quanto riguarda invece la preparazione casalinga, la ricetta prevede l’utilizzo di:

La preparazione può essere a caldo o a freddo. Iniziamo spiegando il procedimento per la preparazione a caldo:

La preparazione a freddo prevede le stesse fasi di quella a caldo eccezion fatta per la cottura a bagnomaria. Dopo aver frullato il composto quindi lo si mette direttamente negli stampi.

Tipologie: come cambia il sapone di Aleppo in base alle percentuali degli ingredienti.

Come precedentemente accennato il sapone di Aleppo è prodotto a partire da due ingredienti principali, l’olio di oliva e l’olio di alloro.I

Puoi approfondire le proprietà dell'olio di oliva

In base alle percentuali dei due diversi oli (in particolare dell’olio di alloro) si distinguono diverse tipologie di sapone di Aleppo, ognuna consigliata per un particolare problema. 

Ad esempio:

Utilizzi e benefici di questo sapone.

Grazie al fatto che è costituito solo da ingredienti naturali, il sapone di Aleppo ha numerosi benefici a livello cosmetico e può essere usato per molte preparazioni di bellezza. In alcuni casi può essere usato anche per preparazioni non cosmetiche.

Le proprietà cosmetiche

Grazie al contenuto di olio di oliva e olio di alloro, il sapone di Aleppo ha numerose proprietà tra cui:

Inoltre è adatto anche a soggetti allergici o intolleranti a sostanze chimiche e profumi.

Grazie alle sue numerose proprietà in cosmetica può essere usato:

Essendo un prodotto completamente naturale il sapone di Aleppo non è tossico ma l’unico accorgimento è di evitare il contatto diretto con gli occhi poiché, anche se vegetale, potrebbe causare una leggera irritazione o un lieve bruciore.

Uso non cosmetico del sapone di Aleppo

Oltre all’uso cosmetico, il sapone di Aleppo poi può essere utilizzato anche per usi non cosmetici. Ad esempio è un ottimo disinfettante se aggiunto all’acqua di lavaggio del bucato a mano, o può essere aggiunto in scaglie al classico detersivo della lavatrice, può essere usato per lavare i piatti grazie alle sue proprietà antibatteriche e infine, se posto nei cassetti o negli armadi, ha effetti anti-tarme e anti-acari.

Supervisione: Maria Grazia Cariello. Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista)