Rughe del viso.

Nonostante vi sia ancora una scuola di pensiero che sostiene che le rughe del viso siano quasi affascinanti in quanto in qualche modo raccontano la storia di una persona, va detto che da sempre sia per gli uomini che per le donne l’accettazione della comparsa di segni permanenti sul volto non è mai stato un processo facile.

Rughe del viso

Tipologie e cause delle rughe.

Sebbene generalmente quando si parla di rughe ci si riferisca a quelle di vecchiaia legate perciò all’invecchiamento cutaneo, va precisato che esistono diverse tipologie di rughe e che i segni sul nostro volto possono apparire anche in età piuttosto precoce. E’ possibile distinguere infatti tra:

  • Rughe di vecchiaia: che vengono definite anche rughe gravitazionali, in quanto la loro comparsa è dovuta proprio all’impossibilità dell’epidermide di contrastare l’azione della forza di gravità il che fa si che il viso perda tonicità ed appaia mollo e floscio soprattutto in alcune zone. Questo cedimento della cute è legato ad un impoverimento fisiologico, con il passare del tempo infatti l’organismo produce sempre meno collagene, acido ialuronico ed altre sostanze importanti per garantire elasticità e tonicità alla pelle.
  • Rughe attiniche: sono quelle provocate dall’azione nociva di agenti esterni, primo tra tutti il sole, che danneggiano ed impoveriscono la pelle provocando una perdita di tono. Queste rughe di solito compaiono in gruppo, sono molto sottili e poco marcate, almeno in una prima fase, per poi diventare sempre più accentuate. A differenza delle rughe di vecchiaia queste possono comparire anche in soggetti giovani che non prestino le adeguate cure e protezioni alle pelle del viso
  • Rughe d’espressione: sono quelle generate da una serie di fattori concatenati, come qualità della pelle, stile di vita, anche se in gran parte sono da attribuirsi allo stress che i movimenti dei muscoli facciali determina alla pelle. Anche queste possono segnare anche soggetti giovani se predisposti.

Le zone maggiormente colpite.

Le zone più sensibili alla formazione delle rughe sono di solito il contorno labbra e la fronte, che sono tra le zone più coinvolte nei movimenti facciali, ed il contorno occhi che oltre ad essere un punto in cui si passano un gran numero di muscoli è anche quello in cui la pelle è più sottile rispetto a tutto il resto del viso.

Come prevenire le rughe.

Come deducibile dalle informazioni riportate a punti precedenti non è possibile contrastare la comparsa delle rughe eliminando la causa scatenante, infatti non è possibile fermare il tempo e il naturale invecchiamento della pelle, non si può ignorare la forza di gravità o distruggere il sole e non si possono neanche reprimere tutte le emozioni e le espressioni facciali per evitare che si formino le rughe d’espressione. Quello che si può fare però è fornire alla pelle tutti gli strumenti necessari per affrontare nel modo migliore le cause che portano all’insorgere delle rughe che vuol dire:

  • Seguire una dieta sana ed equilibrata ricca di frutta e verdura che contengano vitamine ed antiossidanti importantissimi per garantire l’elasticità e la tonicità della pelle.
  • Assumere degli integratori di vitamine o antiossidanti qualora si dovesse verificare una carenza di questi nutrienti.
  • Prendersi cura della pelle ogni giorno, detergendola e nutrendola con i prodotti cosmetici adatti. Il che significa scegliere una crema viso che sia in linea con la qualità della pelle (grassa, secca, sensibile) e con le sue esigenze, scegliendo ad esempio una crema più nutriente dopo i 30 anni ed una che contenga specifica principi attivi antirughe dopo i 40.
  • Proteggere sempre in modo adeguato la pelle dall’azione degli agenti esterni, il che vuol dire applicare un fattore di protezione adeguato quando ci si espone al sole, idratarla di più quando si frequentano ambienti molto caldi e secchi, etc…
  • Evitare gli stress superflui come lampade solari, esposizione ad agenti atmosferici senza l’adeguata protezione, abuso di fumo, alcool ed altre sostanze che possono favorire la comparsa di radicali liberi e quindi l’invecchiamento cutaneo.
  • Fare della ginnastica facciale per mantenere reattivi i muscoli e stimolare l’elasticità della pelle.

I rimedi antirughe.

Qualora l’azione dei rimedi preventivi non si fosse dimostrata sufficiente a rendere meno fastidiosi i segni che il tempo o meglio la vita lascia sul volto, si può sempre decidere di ricorrere ad un trattamento antirughe più forte. Negli ultimi anni infatti sono stati fatti passi da gigante e molti di queste pratiche antirughe, come ad esempio le iniezioni di collagene o i filler di acido ialuronico, sebbene siano sempre interventi medici sono considerati ormai una routine. Rispetto ai trattamenti riempitivi di vecchia generazione come silicone e botulino, questi ultimi trattamenti hanno anche il vantaggio di conferire un aspetto più naturale e di essere temporanei il che lascia sempre l’opportunità di interrompere i trattamenti e rassegnarsi al naturale invecchiamento. Non vanno dimenticati poi anche i trattamenti con il laser o la radiofrequenza che permettono di avere buoni risultati e non sono per nulla invasivi, o anche quelli esfolianti come la micro dermoabrasione o il peeling chimico che comunque garantiscono risultati discreti nell’attenuazione delle rughe.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Rughe del viso"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...