Rimedi naturali contro i brufoli: dal limone al dentifricio. Consigli utili.

Esistono rimedi naturali per i brufoli che non tutti conoscono: dal limone allo yogurt, dal lievito di birra al dentifricio. Proponiamo una guida pratica ricca di consigli utili e ricette fai da te per realizzare efficaci prodotti casalinghi.

Rimedi naturali contro i brufoli: dal limone al dentifricio. Consigli utili

    Indice Articolo:

  1. Quali sono i più efficaci?
  2. Come eliminare i macchie, cicatrici e rossori?
  3. Consigli utili
  4. Rimedi fai da te
  5. Approfondimenti

Quali sono i rimedi naturali e casalinghi più efficaci per combattere i brufoli?

Molto spesso nel contrastare la comparsa dei brufoli si tende a fare uso, e qualche volta abuso, di prodotti chimici cosmetici i quali però a lungo andare possono rivelarsi pericolosi per la salute della pelle. Per questo motivo sarebbe meglio cercare di sostituire, o quanto meno integrare, l’uso di questi prodotti con alcuni rimedi naturali:

  • Aglio: grazie alle sue proprietà purificanti, dovute all’allicina (ha azione antibatterica), suo principio attivo, è un interessante rimedio contro l’acne. Di solito si preferisce utilizzarlo servendosi di un solo spicchio, da strofinare crudo sul brufolo. Tale operazione va ripetuta più volte al giorno. C’è anche chi suggerisce di mangiarlo cotto, per attivare un processo di pulizia dell’intero organismo dall’interno. Ciò ovviamente farà si che l’odore dell’alito non sia proprio gradevole ma, in compenso, mangiare aglio porterà notevoli giovamenti alla salute della pelle. 
  • Aloe vera: è uno dei rimedi naturali più comunemente usato contro i brufoli. Grazie alla presenza di principi attivi quali l’acido cinnamico, la barbaloina, il resistanolo, l’olio di etere e l’aloina, l’aloe vera ha proprietà antinfiammatorie e astringenti ed è in grado di creare nuovi strati di cellule favorendo la cicatrizzazione. Può essere utilizzata in diversi modi:

    • Applicando il gel di aloe vera sulla zona interessata e lasciando agire per circa 15 minuti. Al termine dell’operazione, che va ripetuta circa due volte a settimana, la zona colpita va lavata poi con acqua tiepida.

    • Aggiungendo un cucchiaino di gel all’aloe vera ad un prodotto esfoliante. In questo modo rimuoverete non sole le cellule morte ma favorirete poi, con l’aiuto dell’aloe vera, la riepitelizzazione della zona trattata. Questo trattamento risulta molto utile per prevenire la comparsa dei brufoli e non va ripetuto per più di una o due volte a settimana.

Scopri i molteplici benefici dell'aloe vera.

  • Lievito di birra: grazie alla presenza al suo interno di vitamine del gruppo B, il lievito di birra svolge un’azione antibatterica e purificante. Lo si trova in forma di integratori da assumere 3 volte al giorno a seguito dei pasti principali.

  • Olio essenziale di Melaleuca: è impossibile non prendere in considerazione, quando si parla di rimedi naturali, l’olio essenziale di Melaleuca conosciuto anche come “tea tree oil”, ovvero olio dell’albero da tè, facilmente reperibile in erboristeria. Grazie alle sue proprietà antibatteriche, per la presenza di due tra i più importanti tra i suoi principi attivi, il terpinene e il cineolo, combatte efficacemente i brufoli. Si applica ungendo con l’olio la pelle interessata dall’acne e lasciando agire per almeno un’ora. Trascorso tale tempo lavare con acqua tiepida. Effettuare questa operazione almeno una volta a settimana. L’olio di Melaleuca deve essere puro e non adulterato, affinché il rimedio possa rivelarsi efficace. A tal fine, assicurarsi che sia stato prodotto in Australia e che sia originale.

  • Succo di limone: é opinione diffusa che possa aiutare a combattere i brufoli. La sua acidità infatti aiuta a riequilibrare il normale stato di acidità della pelle ristabilendo il giusto livello di pH. Il succo di limone può essere utilizzato in diversi modi per combattere i brufoli:

    • Ad uso topico: in tal caso occorre un limone, il quale andrà spremuto e il succo ottenuto filtrato. Ad esso si aggiungerà un cucchiaio di zucchero in modo da ottenere un composto più denso da applicare sulla pelle, nella zona colpita dall'acne, con movimenti circolari. Lasciare agire per un paio di minuti, quindi sciacquare con acqua tiepida. Ripetere l'operazione 2 volte a settimana.

    • Ad uso interno: in tal caso il succo ottenuto dalla spremitura di un limone andrà bevuto. Il lavoro di purificazione, dunque, in questo modo partirà dall’interno.

  • Yogurt: è utile per rimuovere e prevenire l’acne grazie alla presenza della vitamina A. Per dare il via al trattamento occorre un vasetto di yogurt di quelli che solitamente si trovano nei nostri frigoriferi, anche alla frutta. Al mattino applicare uno strato di yogurt sulla zona coperta dai brufoli (per ottenere un composto più denso aggiungere un cucchiaio di farina) e lasciare agire per qualche minuto. Risciacquare la pelle con acqua tiepida. Ripetere l’applicazione due volte a settimana.

Approfondisci le proprietà ed i valori nutrizionali dello yogurt.

  • Tè verde: è un altro efficace rimedio naturale e “casalingo” per combattere i brufoli. E’ stato scientificamente provato che assumere tè verde in modo regolare aiuta a far scomparire i brufoli e, ovviamente, a prevenirne la ricomparsa. Un semplice infuso di tè verde da bere tiepido tre volte al giorno, preferibilmente in concomitanza con i tre pasti principali della giornata, è un ottimo alleato per chi soffre di acne. Il tè verde è un antiossidante e un antinfiammatorio, e contribuisce a ridurre l’eccessiva produzione di ormoni (una tra le possibili cause dell’acne). Inoltre, tra i benefici di questa bevanda, annoveriamo anche la sua notevole capacità depurativa, atta ad eliminare le cellule morte.

Puoi scoprire benefici ed effetti collaterali del te verde.

  • Zinco: é un rimedio molto efficace per combattere l’acne grazie alla sua capacità di asciugare il sebo in eccesso. Lo si può trovare sotto forma di pasticche e di capsule. Altro non é che un integratore di cui è sufficiente assumere 50 mg 3 volte al giorno per un mese, per poi ridurre successivamente la dose a 25 mg. Lo zinco presenta, però, degli effetti collaterali quali: fastidio nella digestione, sapore metallico in bocca e, ad alto dosaggio, può provocare un indebolimento delle funzioni immunitarie, problemi al cuore ed anemia.

  • Zolfo: è un ulteriore alleato contro i brufoli facilmente reperibile in farmacia sotto forma di saponette allo zolfo, da usare su viso e corpo. Ciò che bisogna fare, per eliminare i brufoli con questo rimedio, è insaponare la zona interessata dall'acne e poi lavare con acqua tiepida. Effettuando questa operazione due volte al giorno, in breve tempo potrete notare dei miglioramenti consistenti.

  • Acqua ossigenata: utilizzata comunemente come disinfettante, l’acqua ossigenata è un ottima alleata nel combattere i brufoli. L’ossigeno, infatti, libera i pori e uccide i batteri causa della comparsa dei brufoli. Per ottenere dei risultati soddisfacenti basterà utilizzare un batuffolo di ovatta, imbevuta di acqua ossigenata, da frizionare sulla zona interessata dall’acne.

  • Bicarbonato di sodio: è molto utile nel combattere l’acne in quanto, assorbendo l’umidità e il sebo in eccesso, riduce la dimensione dei brufoli. Basterà mescolare un cucchiaino di bicarbonato ad un cucchiaino d’acqua da applicare sulla zona colpita per 15 minuti. Dopo tale periodo lavare con acqua tiepida. Non ripetere l’operazione per più di due volte al giorno onde evitare che la pelle si secchi troppo.

Approfondisci i molteplici usi del bicarbonato di sodio.

  • Dentifricio: come il bicarbonato anche il dentifricio, grazie alla sua composizione chimica, asciuga l’umidità e il sebo, elementi che caratterizzano brufoli e acne, favorendo il completo riassorbimento delle pustole. Per far si che agisca eliminando il brufolo, basterà applicarne un po’ sulla zona colpita lasciando agire per circa 15 minuti. Questo trattamento non va effettuato molto spesso in quanto il dentifricio tende a seccare molto la pelle, per cui consigliamo di praticarlo una sola volta al giorno.

La causa dei brufoli.

Anche parlando del modo per combatterli occorre ricordare che non esiste una terapia universalmente valida per combattere i brufoli, la loro comparsa è infatti legata a fattori che possono variare da soggetto a soggetto. Pertanto, prima di valutare quale terapia seguire, cercheremo brevemente di capire la causa del loro manifestarsi.

Nella maggior parte dei casi, la comparsa dei brufoli è legata ai cambiamenti ormonali che si verificano in alcuni momenti specifici della vita di un individuo come: l’adolescenza, le mestruazioni, l’ovulazione, la gravidanza e la menopausa.

La comparsa dei brufoli però può essere legata anche ad altri fattori come ad esempio:

  • l'intolleranza ad alimenti, farmaci o determinati cosmetici;

  • cattiva alimentazione, troppo ricca di grassi e zuccheri;

  • periodi di forte stress che comportano un’eccessiva stimolazione ormonale, in particolare del cortisolo, definito per l’appunto “ormone dello stress”.

Va da sé che in questi casi la terapia migliore non può che essere l'eliminazione della causa scatenante: quindi occorrerà cambiare farmaco, individuare ed eliminare gli alimenti cui si è intolleranti, imparare a mangiare bene e a dominare lo stress.

Vediamo come eliminare macchie, rossori, segni e cicatrici causate dai brufoli con prodotti naturali.

Come già detto, non sempre si è a conoscenza dei prodotti naturali, cosmetici o farmaceutici atti a combattere ed eliminare i brufoli. Spesso, dunque, questi ultimi vengono trattati in maniera del tutto inadeguata con la disastrosa conseguenza della comparsa sulla pelle di macchie, rossori e cicatrici. Anche questi antiestetici segni possono però essere curati ed attenuati con alcuni rimedi naturali.

Per le macchie:

  • Aceto bianco: aiuta a schiarire la pelle. Applicare con un batuffolo di cotone frizionando sulla macchia causata dal brufolo per qualche minuto.

  • Succo di limone: oltre ad essere un ottimo alleato nel combattere i brufoli una volta spuntati, è molto utile per schiarire la pelle quando su di essa appaiono macchie post-acne. L’acido citrico rimuove le cellule morte e dona alla pelle un aspetto luminoso. Il succo del limone va applicato sulla macchia per circa 10 minuti, lavando poi con acqua tiepida. Ricordiamo che durante il trattamento non bisogna esporsi al sole per la tintarella: il succo di limone infatti al sole può provocare ustioni.

  • Miele: grazie alla sua colorazione viene usato per ristabilire un giusto equilibrio tra il colore della macchia e quello della pelle. Va steso sulla cute asciando agire per circa 30 minuti.

Per le cicatrici:

  • Olio di rosa mosqueta: è un olio essenziale che si ottiene dal seme della pianta. Per le sue proprietà rigeneranti è un ottimo alleato nel ridare ad una pelle lesionata il suo normale aspetto. L’acido linoleico, la vitamina A e l’acido oleico, suoi principi attivi, sono i responsabili di tale processo riparatore. L’olio deve essere applicato sulla cicatrice utilizzando poche gocce, mattina e sera, massaggiando bene, fino a completo assorbimento. Conservare l’olio essenziale in frigorifero per evitare che si deteriori.

  • Vitamina E: si può trovare in oli essenziali come l’olio di mandorle dolci e l’olio di neroli, in alimenti come l’olio extra vergine d’oliva, noci e avocado. Ha notevoli proprietà benefiche: è un antiossidante, scherma la pelle da agenti esterni e favorisce la rigenerazione cellulare.. Nel caso la si voglia assumere per uso topico basta applicare poche gocce di uno degli oli sopra menzionati sulla zona colpita, mattina e sera. Ripetere l’operazione fino a che la cicatrice o il segno non sia scomparso.

Per i rossori:

  • Ghiaccio: utilizzato come un impacco è molto utile per attenuare rossori e gonfiori.

  • Pasta all’ossido di zinco: da applicare più volte al giorno, può aiutare a lenire i rossori e le infiammazioni dovuti alla comparsa dei brufoli.

Consigli utili per aumentarne l’efficacia dei trattamenti.

Qualsiasi sia il rimedio casalingo che abbiate deciso di adottare, di fondamentale importanza affinché possa risultare efficace, è la pulizia della pelle. E' necessario, infatti, detergere con la massima cura le aree interessate, sia la sera che al mattino e subito prima di ogni applicazione, utilizzando prodotti non aggressivi. Bisogna avere l'accortezza di scegliere saponi e creme che rispettino il naturale Ph della pelle, magari chiedendo consiglio al proprio dermatologo o farmacista, per essere sicuri di utilizzare prodotti che meglio si adattino alle proprie esigenze.

E' necessario dilatare i pori utilizzando acqua calda, quindi fare eventualmente una doccia calda. Se l’acne riguarda solo il viso, è sufficiente scaldare in un pentolino un po’ d’acqua fino a raggiungere il punto di ebollizione. Versare l’acqua in una bacinella e mettere il viso su di essa in modo tale che il vapore riesca ad aprire i pori.

Occorre ricordare che i brufoli, soprattutto quando si presentano in modo non sporadico e in una quantità importante necessitano di una cura specifica. Pertanto consigliamo di richiedere l’intervento di un dermatologo e di non agire incautamente con soluzioni non idonee.

Ricette pratiche per rimedi fai da te contro i brufoli da fare in casa.

Forniamo di seguito due semplici ricette per realizzare a casa delle efficaci maschere: la prima anti-acne, la seconda atta ad eliminare i brufoli.

Maschera allo yogurt e cetriolo

Ingredienti

1 cetriolo

1 vasetto di yogurt bianco

Procedimento

Lavate accuratamente il cetriolo e frullatelo senza togliere la buccia. Una volta eliminati i liquidi, filtrando il composto ottenuto, unite la polpa e la buccia allo yogurt. Mescolate ed applicate sul viso come una normale maschera per circa 15 minuti.

Maschera al limone e bicarbonato di sodio

Ingredienti

1 cucchiaino di succo di limone

1 cucchiaino di bicarbonato

½ bicchiere di acqua tiepida

Procedimento

Mescolate tutti gli ingredienti e poi, con un batuffolo di cotone, frizionare il composto ottenuto sulla zona interessata per alcuni minuti. Lavare con acqua tiepida.

Supervisione: Collaboratori: Dott.sa Elisabetta Tranchese

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Rimedi naturali contro i brufoli: dal limone al dentifricio. Consigli utili"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...