Rimedi naturali contro il raffreddore

E’ possibile curare il raffreddore con rimedi naturali? Scopriamo i rimedi casalinghi quelli fitoterapici ed omeopatici che possono aiutarci a guarire da quello che è forse il più comune malanno della stagione invernale e non solo, dai suffumigi con vapore ed oli essenziali, i rimedi fitoterapici che sfruttano le piante officinali quali sambuco, salice, echinacea e tiglio e i rimedi omeopatici che sono in granuli e possono essere assunti anche da donne in gravidanza e bambini.

    Indice Articolo:
  1. Quali sono?
  2. I rimedi della nonna
  3. La fitoterapia
  4. L’omeopatia
  5. Altri rimedi naturali

Quali sono i rimedi naturali per il raffreddore?

Quando siamo raffreddati, è possibile ricorrere ai rimedi naturali per contrastare i sintomi e favorire il processo di guarigione senza per forza dover ricorrere a farmaci. Di seguito troviamo:

Rimedi casalinghi contro questo malanno di stagione.

I rimedi casalinghi sono rappresentati dall'insieme dei “rimedi popolari e della nonna” che risultano efficaci per il trattamento del raffreddore. La maggior parte di essi, hanno il vantaggio di essere sicuri e pertanto possono essere utilizzati da neonati, donne in gravidanza o in allattamento e bambini sempre sotto supervisione del medico.

 I rimedi della nonna.

I rimedi della nonna sono utili per ridurre la sintomatologia e per favorire il processo di guarigione in modo naturale. Tra quelli più efficaci possiamo citare:

Puoi approfondire i benefici delle zenzero.

Approfondisci le proprietà del peperoncino

La fitoterapia per la cura del raffreddore.

I rimedi fitoterapici comprendono tutte quelle piante, che si assumono come estratto secco, tintura madre, decotto o infuso e che possono aiutare a contrastare i sintomi del raffreddore o a prevenirne l'insorgenza, grazie al contenuto di principi attivi adatti al trattamento della patologia. In particolare risultano indicate nel trattamento del raffreddore:

La fitoterapia interviene nella prevenzione e nella cura del raffreddore mediante l'utilizzo di piante contenenti principi attivi immunostimolanti, che aiutano cioè il sistema immunitario a contrastare la patologia, antinfiammatori ed antivirali.

Sono sconsigliati nei bambini al di sotto dei 12 anni come recentemente stabilito dall'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).

L’omeopatia e i suoi benefici per i malanni di stagione.

I rimedi omeopatici consistono essenzialmente nella somministrazione di granuli i quali risultano solitamente sicuri e pertanto utili anche per trattare i sintomi del raffreddore in bambini, neonati e donne in gravidanza o allattamento. Si consiglia comunque di contattare il proprio medico prima di assumere qualsiasi rimedio.

Tra i rimedi omeopatici generali i più indicati per contrastare i diversi sintomi del raffreddore risultano essere:

Vi sono poi dei rimedi omeopatici specifici per le singole fasi del raffreddore, ovvero:

L’agopuntura e l’aromaterapia contro gli starnuti.

Oltre ai rimedi naturali sopra indicati è possibile trattare il raffreddore mediante tecniche di medicina alternativa. Tra queste la più utilizzata è l'agopuntura che sfrutta l'utilizzo di aghi da applicare in particolari punti per ridurre la sintomatologia. Per esempio:

Un altro possibile rimedio naturale è rappresentato dall'aromaterapia, che sfrutta l'azione decongestionante, mucolitica ed espettorante degli oli essenziali per trattare la patologia. Gli oli essenziali possono essere diffusi nell'ambiente tramite apposito diffusore, o assunti per via orale, ponendone 2 gocce in un cucchiaino di miele. Tra quelli più indicati per il raffreddore abbiamo l'olio essenziale di eucalipto, di pino e di mirto. Infine è possibile contrastare il raffreddore anche mediante l'assunzione dei fiori di Bach, i più indicati in questo caso risultano essere:

Supervisore: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista) - Dott.sa Roberta de Martino