Pepe di Cayenna: proprietà, benefici, controindicazioni ed effetti collaterali.

Conosciuto come pepe di Cayenna in realtà questa polvere deriva da una varietà di peperoncino, ricco di proprietà benefiche per l'organismo. Particolarmente piccante il pepe di Cayenna è diffusa ed apprezzata nelle cucine di tutto il mondo. Vediamo dunque i benefici ma anche le controindicazioni del Capsicum annuum.

Pepe di Cayenna: proprietà, benefici, controindicazioni ed effetti collaterali

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Proprietà e benefici
  3. Controindicazioni
  4. Utilizzi
 
  • Approfondimenti

  • Cos’è il pepe di Cayenna?

    Il Capsicum annuum, o pepe di Cayenna è un tipo di peperoncino che deve il suo nome alla città della Guyana francese in cui ha avuto origine: Cayenne. Questo peperoncino lungo e di colore rosso intenso viene coltivato e prodotto in tutto il mondo ed è ampiamente utilizzato in cucina per la preparazione di piatti piccanti.

    Non si tratta di pepe nero, quindi, i cui grani macinati danno vita alla piccante polverina nera, ma di un tipo particolare di peperoncino che può essere essiccato e tritato o ancora mischiato all’olio d’oliva per renderlo piccante.

    Puoi approfondire le proprietà del peperoncino.

    Ma il pepe di Cayenna viene utilizzato anche in fitoterapia per scopi curativi, scopriamone di più…

    Proprietà e benefici del Capsicum annuum.

    Il pepe di Cayenna contine ottime concentrazioni di ossidanti naturali e come le altre varietà di peperoncino contiene una sostanza responsabile del piccante: la capsaicina, ma rispetto agli altri tipi ne contiene in quantità superiori. Il peperoncino, inoltre, contiene flavonoidi, licopene, vitamina A e altissimi livelli di vitamina C, tutte componenti che rendono questo alimento ricco di proprietà benefiche quali:

    • proprietà antitumorali: il pepe di Cyenna previene la formazione di tumori in quanto ricco di vitamina C, licopene e flavonoidi, potenti antiossidanti che combattono i radicali liberi che spesso causano rotture del DNA delle cellule trasformandole in cellule tumorali.
    • Proprietà analgesica ed antinfiammatoria: la capsaicina stimolando le terminazioni nervose provoca la sensazione di bruciore quando viene a contatto con la bocca e con le altre mucose (stomaco, occhi…) ma è in grado anche di calmare il dolore bloccando la produzione della sostanza P responsabile della generazione del dolore a livello del cervello, e stimolando la produzione di endorfine (ossia di molecole che alleviano la sensazione di dolore) da parte del sistema nervoso centrale. Questa proprietà è utile per combattere la fibromialgia, una condizione caratterizzata da stanchezza e dolore diffuso e formicolii in diverse aree del corpo causato da tensioni e stress. Il peperoncino attraverso la produzione di endorfine allevia la sensazione di stanchezza e il dolore tipico della sindrome fibromialgica.
    • Proprietà digestiva: la capsaicina stimola la secrezione delle ghiandole e dei succhi gastrici favorendo la digestione.
    • Stimola il metabolismo: alcuni studi (Leung FW) hanno dimostrato che la capsaicina inibisce l’accumulo di cellule adipose e favorisce l’utilizzazione di grassi per la produzione di calore secondo un meccanismo noto con il nome di termogenesi. In altre parole, la capsaicina stimola la produzione di calore dissipando l’energia fornita dai grassi accumulati nel tessuto adiposo. Per questo, assumere piccole quantità di peperoncino quotidianamente aiuta a dimagrire, ovviamente nel contesto di una dieta adeguata.
    • Favorisce la circolazione sanguigna: la capsaicina provoca vasodilatazione e quindi aumenta il flusso di sangue. Da questa proprietà derivano diversi benefici: l’aumentato del diametro dei vasi previene le patologie da occlusione come l’aneurisma, il miglioramento del microcircolo favorisce il drenaggio dei grassi contrastando la cellulite e non solo… La vasodilatazione causata dalla capsaicina contrasta il fenomeno di raynaud nel quale alcune aree del corpo, più frequentemente mani e piedi, in risposta ai cambiamenti di temperatura, vanno in contro a una forte vasocostrizione che provoca una drastica diminuzione di afflusso del sangue.Consumare moderatamente ma regolarmente pepe di Cayenna può aiutare ad attenuare questo fenomeno.

    Pomata “speziata” contro i dolori articolari.

    Per contrastare dolori articolari o muscolari basta spalmare sulla zona colpita una pomata al pepe di cayenna reperibile in erboristeria e farmacia (costo pari a circa 23,00 euro).

    In alternativa è possibile preparare una pomata fai da te a casa:

    • Mescola 3 cucchiai di polvere di pepe di Cayenna con una tazza di olio.
    • Scalda il tutto a bagno maria.
    • Aggiungi della cera d’api e mescola fino ad ottenere un unguento omogeneo.

    La pomata così ottenuta si conserva in frigorifero per circa 15 giorni.

    Controindicazioni ed effetti collaterali di questa polvere di peperoncino.

    Il pepe di Cayenna va utilizzato con moderazione.

    In dosi eccessive può causare effetti collaterali:

    • la capsaicina è un irritante per cui va usato con moderazione per evitare forti bruciori al cavo orale e alla gola e va assolutamente evitato il contatto con gli occhi.
    • l’introito eccessivo di peperoncino, inoltre, può irritare l’epitelio intestinale provocando diarrea.

    Proprio a causa della presenza di capsaicina il pepe di Cayenna non va somministato

    • ai bambini le cui mucose, più delicate, non tollerano la molecola.
    • durante l’allattamento in quanto la capsaicina passa nel latte materno rendendolo piccante.
    • in caso di allergia alla capsaiocina in quanto può causare rossori e gonfiori persistenti di bocca lingua e faringe.

    Usi e dosi del pepe di Cayenna.

    Il pepe di Cayenna viene utilizzato soprattutto in cucina sia fresco che essiccato. La dose giornaliera consigliata varia molto in basa alla sensibilità personale alla capsaicina.

    Anche quando ben tollerato, il pepe di Cayenna non va utilizzato in grosse quantità: basta mezzo peperoncino fresco al giorno o mezzo cucchiaino di polvere.

    Chi non ama il sapore piccante sugli alimenti ma vuole beneficiare ugualmente delle proprietà dimagranti del peperoncino può farlo utilizzando gli integratori a base di pepe di Cayenna (costo pari a circa 20,00 euro la confezione da 150 capsule), reperibili in farmacia e in erboristeria, assumendone due al giorno a stomaco pieno.

    Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Valentina Coviello (Biologa)

    COMMENTI


    INDICE
    Condividi su Facebook
    "Pepe di Cayenna: proprietà, benefici, controindicazioni ed effetti collaterali"

    X

    Ti è piaciuto questo articolo?

    Seguici su Facebook per riceverne ancora!

    Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

    CARICANDO...