Pedicure fai da te.

Pedicure fai da te

Con una pedicure fai da te, che con cura ci coccoli e renda perfetti i nostri piedi, è possibile sostituire il lavoro di un’estetista, da cui non sempre è possibile recarsi, ed esaudire cosi il desiderio comune a tutte le donne di avere piedi sempre curati ed in ordine, per poterli sfoggiare con disinvoltura, soprattutto in estate. Basta poco per migliorare l’aspetto dei propri piedi anche da casa, ci vuole solo un po’ di pazienza e di dedizione; il momento della pedicure potrà così diventare un momento di relax da dedicare a noi stesse.

Strumenti necessari alla pedicure fatta in casa.

Per fare in casa una pedicure fatta bene è necessario avere a disposizione una serie di attrezzi, prodotti e strumenti adatti all'impiego. Nel fai da te relativo alla cura dei piedi, così come in ogni altra attività manuale, gran parte del risultato è determinata proprio dalla disponibilità degli attrezzi giusti, ecco qualche consiglio su cosa dobbiamo procurarci:

  • Una bacinella con acqua calda.
  • Acetone.
  • Sali profumati, o essenza di lavanda, o del semplice sale grosso.
  • Pietra pomice.
  • Crema peeling esfoliante.
  • Spugna da scrub.
  • Asciugamano.
  • lima per unghie
  • Spray igienizzante.
  • Bastoncini di legno per cuticole.
  • Tagliaunghie o forbicine.
  • Olio rilassante o crema nutriente.
  • Smalto trasparente.
  • Smalto colorato.
  • Ovatta.
  • Correttore per unghie imbevuto di acetone.
  • Fissativo per smalto.

Consigli su come effettuare praticamente la pedicure.

Le regole da seguire per una pedicure da fare a casa sono molto semplici, ma vanno eseguite con cura e molta pazienza. Trattamento da ripetere una volta a settimana, per avere piedi sempre in ordine e visibilmente curati:

  • Eliminare il vecchio smalto con l’acetone o con un lieve passaggio di lima, per non rovinare le unghie ed eliminare gli eventuali residui.
  • Mettere i piedi a bagno in una bacinella piena di acqua tiepida o calda.
  • Aggiungere sali profumati o dell’essenza di lavanda (antibatterica e rilassante) o menta (per chi ha problemi di sudorazione) o del semplice sale grosso; massaggiare dita e caviglie per stimolare la circolazione.
  • Dopo 10 minuti, con i piedi ancora bagnati, grattare con l’apposita spatolina o con una pietra pomice le imperfezioni del talone e sotto la pianta.
  • Con i piedi bagnati, applicare sulle parti più delicate un peeling esfoliante e massaggiare per 2 minuti circa - usare eventualmente una spugna da scrub umida, per massaggiare i piedi con movimenti circolari. I piedi risulteranno molto più lisci e morbidi al tatto - (se non avete uno scrub non c’è problema: basta usare un po’ di olio di oliva e del sale fino);
  • Asciugare bene i piedi.
  • Eliminare le eventuali rimanenze di smalto con una lima, da sfregare con delicatezza sulle unghie.
  • Con un bastoncino di legno per cuticole - di betulla, di arancio, o di rosa - eliminare le pellicine morte che si formano intorno all’unghia; le pellicine non vanno però tagliate, ma semplicemente spostate: questo serve a liberare bene il letto ungueale e prepararlo alla successiva stesura dello smalto.
  • Regolare gli angoli e dare alle unghie, ammorbidite dal pediluvio, la lunghezza desiderata utilizzando un tagliaunghie o un paio di forbicine.
  • Limare con precisione le unghie per renderle lisce ed eliminare le eventuali sporgenze.
  • Massaggiare i piedi con un olio rilassante o con una crema nutriente, soprattutto se li abbiamo sfregati con la pietra pomice.
  • Se necessario inserire un pochino di ovatta tra le dita - o usare un divisore per le dita dei piedi - per evitare che si rovini lo smalto durante l’asciugatura.
  • Applicare la base trasparente, necessaria a non macchiare l’unghia con lo smalto colorato e utile per facilitare la successiva rimozione dello smalto; partire sempre, per una buona stesura, dalla base dell’unghia e proseguire verso l’esterno.
  • Stendere lo smalto del colore scelto facendo attenzione a lasciare sempre lo spazio di un millimetro dall’attaccatura dell’unghia.
  • Ripetere l’operazione precedente per la seconda passata di smalto.
  • Togliere le eventuali sbavature dello smalto con un apposito correttore imbevuto di acetone.
  • Applicare uno spray fissativo per facilitare l’asciugatura dello smalto e per dare un tocco di lucentezza.

Vediamo come eliminare calli e duroni per avere piedi perfetti.

Con il pediluvio la pelle si ammorbidisce e questo può essere utile anche per eliminare eventuali calli, con l’aiuto di una pietra pomice. Questo fastidioso ed antiestetico problema è dovuto, infatti, ad un indurimento della pelle, che risulta ispessita; essi si formano laddove il piede è continuamente sfregato o subisce una costante pressione.

Per eliminarli: Dopo il pediluvio passare la pietra pomice una ventina di volte sulla zona indurita, per ammorbidire e ridurre la pelle ispessita; se i calli sono particolarmente duri, questa operazione va ripetuta per alcuni giorni.

Per prevenirli: vanno evitate scarpe scomode, come tacchi troppo alti e punte strette.

Rimedi contro il cattivo odore dei piedi.

Il cattivo odore dei piedi può essere un limite e rappresentare un problema soprattutto in estate, quando la traspirazione della pelle è più abbondante. Ci sono certamente gli appositi deodoranti, che però non sempre funzionano e che, contenendo sostanze chimiche, spesso possono irritare la pelle. Per eliminare le difficoltà connesse a tale problema, un rimedio del tutto naturale e privo di controindicazioni è la pietra di allume, antibatterico naturale, che inumidita e sfregata sulla parte da deodorare ha un’azione di 24 ore.




Torna su
Condividi su Google+ Condividi su Facebook

Articoli Popolari: