Pancia piatta in una settimana.

La cosiddetta “pancetta” è uno dei maggiori inestetismi da cui molte persone, sia uomini che donne, non riescono a separarsi. Spesso provoca disagio, anche quando non si deve perdere peso.

Pancia piatta in una settimana

Prima di approfondire i diversi aspetti ecco un workout specifico per la tonificazione della pancia che propone un programma di esercizi addominali mirati per i muscoli del girovita.

Pancia piatta in poco tempo non è sempre possibile.

In ogni caso riuscire ad ottenere una pancia piatta in poco tempo è possibile solo se abbiamo un leggero filo di grasso, nel caso in cui abbiamo una pancia consistente sarà impossibile farlo in così poco tempo, ma soprattutto risulterebbe poco salutare. In questi casi bisogna rivolgersi ad un medico per una dieta generale.

Serve buon senso, impegno e costanza.

Tutto quello che ci serve è impegno e costanza. Per raggiungere subito i risultati, bisogna essere abbastanza drastici e non concedersi eccezioni. La cosa più importante comunque è che poi si decida di seguire delle sane abitudini alimentari, in modo da mantenerei risultati nel tempo.

Lo spirito di sacrificio, volontà e determinazione sono infatti dei presupposti imprescindibili per ottenere dei buoni risultati in un tempo cosi breve. Altro elemento importantissimo però è l’intelligenza. E’ fondamentale infatti capire che un regime alimentare molto privativo può essere seguito per un periodo breve, appunto circa una settimana, perchè se protratto per tempi più lunghi può diventare estremamente dannoso sia per la salute che per la forma fisica stessa. Infatti dopo un certo tempo si innesca un meccanismo di autocannibalismo per cui l’organismo inizia a nutrirsi dei suoi stessi muscoli, il che se può far registrare una diminuzione di peso sulla bilancia, provoca invece una diminuzione della massa magra in favore di quella grassa il che vuol dire rallentare il metabolismo, danneggiare la salute dell’organismo sottoponendolo a delle carenze alimentari.

Le cose da fare.

Bastano poche regole per ritrovare la tonicità ed eliminare il gonfiore del ventre in poco tempo. Vediamo insieme in che modo :

  • Fare un’attività fisica, preferibilmente aerobica che brucerà i grassi almeno tre volte a settimana o camminare velocemente tutti i giorni per almeno un’ora.
  • Seguire una dieta ipocalorica bilanciata, o una dieta depurativa, eliminando quindi grassi, alcolici, dolci, fritti. Evitare bevande gassate, sigarette e gomme da masticare che farebbero entrare aria nello stomaco, gonfiandolo.
  • Bere tanta acqua, almeno un litro e mezzo al giorno e utilizzare tisane e infusi sgonfianti a base di erbe. Le più utilizzate sono quelle al finocchio, ma anche al coriandolo e all’anice.
  • Non saltare mai i pasti, ma mangiare poco e spesso, masticando lentamente, per evitare che l’intestino si affatichi. Ciò eviterà di fare entrare aria e la digestione sarà più rapida.
  • Fare addominali ed esercizi per la pancia ogni mattina per dieci minuti.
  • Eliminare tutte le comodità, evitando quindi di prendere l’ascensore o utilizzare la macchina per ogni spostamento. Camminare, invece, a piedi il più possibile.

Consigli utili.

Una volta ottenuto il risultato si deve continuare ad avere un'alimentazione sana ed equilibrata e continuare l'attività sportiva, altrimenti tornerà tutto come prima.

Occorre quindi :

  • Praticare uno sport e imporsi di farlo per tre volte a settimana. Per far questo è preferibile scegliere qualcosa che ci piace davvero e che sicuramente porteremo avanti. In ogni caso gli sport migliori sono quelli aerobici come la corsa, il nuoto e la bici, che appunto smaltiranno i grassi. Mentre il famoso mito degli addominali viene sfatato, perché in realtà rafforzano i muscoli, ma non fanno bruciare i grassi, anche se comunque aiuteranno a tenere il vostro ventre tonico. In ogni caso bisogna in tutti i modi evitare di essere sedentari.
  • Controllare l’alimentazione è fondamentale, perché il gonfiore può essere anche la conseguenza di cattive abitudini alimentari. Mangiare in modo più sano e migliorare la funzionalità intestinale, assumendo fibre tramite frutta e verdura, preferibilmente crudi. Le verdure cotte, infatti, sono molto spesso causa di gonfiore, in seguito processo di fermentazione che avviene nel nostro intestino. Evitare anche i legumi, i formaggi stagionati, le patate, il pane con parecchia mollica e gli insaccati, i condimenti grassi come olio e burro e sostituirli con erbe aromatiche e spezie come salvia, rosmarino, basilico, menta, aglio, cipolla, prezzemolo. Per una buona depurazione, sono consigliati, invece, carciofi, asparagi, finocchio, cereali integrali, pesce azzurro, mele, pere, kiwi e ananas. In ogni caso la frutta dovrà essere consumata lontana dai pasti, altrimenti aumenterà l’acidità di stomaco. Un altro rimedio efficace è assumere il carbone vegetale, utile per assorbire i gas presenti nell'intestino.

Infine, bisogna rendersi conto che il corpo e la mente sono strettamente collegati, quindi i nostri stati d'animo influiscono sul nostro organismo e spesso proprio nella zona del ventre. Il gonfiore può essere quindi causato da tentativi di portare a galla stress e tensioni. Per questo motivo spesso vengono utilizzate anche erbe come la camomilla, la valeriana, il tiglio, la melissa, il biancospino che rilassano dai sintomi dell’ansia, come tensioni e spasmi.

Anche se può sembrare strana, un’altra cosa da non sottovalutare e che può incidere negativamente sull’addome, provocandogli stress è il vestiario. Cercate, quindi di vestire sempre comodi o comunque con abiti che vi facciano stare a vostro agio.

Non sottovalutare la respirazione, che influisce sui muscoli dell’addome, cercando, invece, di respirare a lungo e profondamente.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Pancia piatta in una settimana"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...