Palla medica: cos’è? Come si usa? I benefici

Cos’è una palla medica? Perchè si chiamo cosi? Come si utilizza questo attrezzo? Scopriamo origini e benefici di questa palla ripiena di acqua o di sabbia che viene utilizzata sia per la riabilitazione fisioterapica che da molti sportivi per potenziare la massa muscolare o per dimagrire

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Tipi ed utilizzo
  3. Benefici
  4. Fisioterapia

Cos’è la palla medica?

La palla medica è uno strumento molto utilizzato sia da sportivi che vogliono potenziare la massa muscolare, sia da chi vuole dimagrire e perfino dai fisioterapisti per la riabilitazione.

La palla medica è un attrezzo che vanta delle origini antichissime, già Ippocrate 2000 anni parlava di una palla fatta con pelli di animali e riempita di sabbia. Il fatto che da allora persista la sua presenza in tutte le palestra come strumento di esercizio senza essere mai completamente sostituito dagli innumerevoli “fratelli” più moderni e quindi scomparire dall’uso comune, risiede nei suoi innumerevoli vantaggi e modi d’uso come permettere un più facile potenziamento muscolare in minor tempo. Ma conosciamo meglio questa particolare palla.

Come è fatta? Le diverse varianti ed i loro usi.

La versione classica vede una palla fatta in vinile o in pelle riempita di sabbia. E’ quindi uno strumento che potrebbe per forma ricordare un pallone da calcio, ma dal quale differisce per caratteristiche funzionali e finalità. Una palla medica può arrivare a pesare anche 150 kg e serve in linea di massima nei processi di potenziamento muscolare. Un pallone da calcio omologato pesa al massimo 450 gr.

Le varianti della palla medica sono diverse e adattate a diversi sport:

Perché si chiama “Medica”?

L’origine del nome medica presenta diverse spiegazioni. La prima, le cui radici sono però più leggendarie che veritiere, racconta che la palla medica appare nel torneo intercomunale di firenze, forse in un antenato del calcio fiorentino, inventata ad hoc, da un componente della famiglia De Medici, il quale ne rimase poi schiacciato dallo stesso suo peso; da qui palla Medicea diventata poi palla medica.Una spiegazione molto più realistica sta nel fatto che essendo utilizzata anche in fisioterapia, quindi nella riabilitazione motoria e muscolare rientra nella sfera medica.

Ma a cosa serve questa palla? I benefici.

Come abbiamo già accennato questa palla serve principalmente ad allenare i muscoli del nostro corpo e quindi a potenziare la forza muscolare.

Non è però, come accennato prima, utilizzata solo nel fitness, ma è un utile strumento anche per riacquistare la forza muscolare nella fisioterapia.

Ma perchè allenarsi con una palla medica e non con un comune peso? Scopriamolo!

Il vantaggio della palla medica rispetto ad un peso di forma classica è che la palla permette di allenare anche l’equilibrio.

La forma sferica inoltre facilita l’esecuzione degli esercizi, anche del classico squat, con un carico di peso maggiore, quindi anche chi non è abituato a fare squat con bilancieri o pesi può potenziare facilmente la forza de muscoli di gambe e glutei grazie alla palla medica.

Questa palla inoltre permette di allenare in modo alternativa anche i muscoli dell’addome e delle braccia effettuando lanci, o esercizi supini.

I vantaggi quindi sono sia di risultati che di facilità di allenamento la palla medica, infatti, permette di effettuare esercizi con un carico di peso molto alto ma senza dover caricare e scaricare bilancieri, basta scegliere la palla della dimensione/peso desiderata!

La palla medica inoltre è indicata per tutti gli esercizi isometrici che prevedono il mantenimento di una particolare posizione per un alcuni secondi, come alzare le gambe da distesi e mantenerle così. Eseguendo questi esercizi mantenendo tra le gambe una palla medica chiaramente si sforzeranno maggiormente i muscoli, aumentandone la forza.

Puoi approfondire le caratteristiche degli esercizi isometrici.

Ma allenarsi con la palla medica fa dimagrire?La risposta è decisamente si! La spiegazione è semplice. Il peso della palla si sommerà al lavoro di base che si fa durante un’attività fisica, facendoci lavoare di più. Si richiederà quindi al nostro organismo più energia, e quindi si dimagrirà più velocemente, ma soprattutto si rassoderanno più visibilmente i muscoli interessati dall’esercizio che si sta compiendo in quel particolare momento..

L’uso in fisioterapia: la palla medica per la riabilitazione.

Proprio per i benefici sopra descritti e per la sua facilità di utilizzo questa palla è molto uilizzata nella riabilitazione motoria.

Questo strumento, infatti, è un valido aiuto per far recuperare nel tempo la forza muscolare, in quanto permette di proporre al paziente in maniera semplice ed immediata un allenamento con palle mediche di volta in volta sempre più pesanti in linea con la sua ripresa.

Quali muscoli si con la palla medica?

Grazie a questo attrezzo si allenano diversi muscoli all’interno del nostro corpo, in primis è un ottimo aiuto per scolpire e definire gli addominali aiutando ad eliminare lo strato di grasso addominale. Iniziando un allenamento con una palla medica da 1 chilo, il peso più piccolo, e aumentando con l’avanzare dell’allenamento si definiranno poi tutta una serie di muscoli. E’ importante però avere l’accortezza di scegliere di volta in volta il peso della palla in modo che freni in parte il movimento ma non lo blocchi completamente. In quel caso, forse, stiamo utilizzando uno strumento ancora troppo pesante per noi.

Non meno importante è l’effetto delle palle mediche sulle spalle, sulla schiena,sulle braccia e sul petto. Tenendola in mano, e svolgendo con essa i diversi esercizi di fitness si fanno lavorare all’unisono tutti i muscoli della parte alta del nostro corpo, ma saranno interessati anche i muscoli delle gambe, soprattutto se alle alzate (l’elevazione della palla medica con le braccia) abbiniamo degli squat.

Per questo è uno strumento molto versatile, che si presta bene a suo utilizzo per l'allenamento in più sport: viene inserita, infatti, nei circuiti di allenamento della boxe, come in quelli del basket, ma utilissima nel crossfit ad accompagnare quella serie di movimenti funzionali tipici di questa attività, aiutando così a potenziare il core dell’atleta. Dove per core si indicano l’insieme di muscoli addominali.

I prezzi di questi strumenti chiaramente variano molto in base alla grandezza e quindi al peso: si va da una cifra esempio di 14 euro per palle di 1 kg fino a palle mediche che costano centinaia di euro e chiaramente di pesi molto maggiori, e le si può trovare nei comuni negozi per sportivi

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Federica Fersini (Biologa)