Orzaiolo rimedi naturali

Segue una guida sui rimedi naturali per curare l'orzaiolo dalla menta alla foglia di cavolo, dalla camomilla all'olio extravergine di oliva, ai fiori di calendula, ecc.

Cos’è precisamente l’orzaiolo?

Esso può essere definito come un’infiammazione acuta che colpisce le ghiandole sebacee poste alla base delle ciglia e può formarsi esteriormente oppure interiormente alla palpebra. Dal punto di vista estetico, l’orzaiolo si presenta come un rigonfiamento, un arrossamento che provoca fastidio e dolore (quasi come se nell’occhio fosse presente un corpo estraneo).

Prima di parlare dei rimedi naturali per la cura dell’orzaiolo è, tuttavia, utile fare un’importante precisazione: anche se la “tentazione” è forte, bisogna cercare di non strofinare mai l’occhio quando è presente un orzaiolo, in quanto si rischierebbe solo di propagare l’infezione.

I rimedi naturali per curare l'orzaiolo.

La camomilla.

Per velocizzare il processo di guarigione la camomilla può essere un utile alleato. Per lo scopo:

Camomilla, timo e basilico.

Un infuso con questi tre elementi è un efficace rimedio per combattere l’orzaiolo. Per lo scopo:

 Olio extravergine di oliva.

Risulta indicato  per ridurre l’infiammazione dell’orzaiolo. Per lo scopo:

Fiori di calendula.

Un ulteriore rimedio per alleviare il dolore l’infiammazione. Per lo scopo:

 La Eufrasia.

Indicata per ridurre arrossamento ed infiammazione. Per lo scopo:

 

Acqua distillata.

Anche della semplice acqua distillata può rivelarsi utile per curare l’orzaiolo, vediamo come:

 La Menta.

E' sufficiente  una fogliolina di menta per alleviare il fastidio provocato dall’orzaiolo. Vediamo come procedere:

Foglie di cavolo.

Un tipico rimedio “della nonna” prevede l’uso delle foglie di cavolo. Come procedere?

 Bottiglia di olio.

L’uso della bottiglia di olio costituisce un altro tipico “rimedio della nonna”. Come procedere:

Alimentazione e orzaiolo.

Cibi da evitare.

Per almeno una decina di giorni sarebbe utile evitare cibi che intossicano le mucose intestinali, quali: zucchero, latte, carni rosse, insaccati, pomodori, melanzane.

Cibi da privilegiare.

Optare per alimenti ricchi di vitamine A, C ed E come, ad esempio, gli agrumi.

Consigli e suggerimenti.

Per prevenire la comparse dell’orzaiolo è necessario mantenere la massima igiene delle palpebre, quotidianamente. Quindi, lavate gli occhi tutti le mattine ed asciugateli delicatamente. Fate attenzione, inoltre, a non toccare mai gli occhi con le mani sporche.