Olio di Canapa: proprietà, benefici e controindicazioni.

L’olio di canapa (canapa sativa) presenta una serie di proprietà fondamentali per l’equilibrio del nostro organismo e può essere usato quotidianamente per prevenire o attenuare gli effetti di alcune patologie, o per usufruire dei suoi benefici estetici, relativi all’uso nella cosmesi. Può infatti essere usato nella forma di olio commestibile, come condimento per alcuni tipi di cibi, oppure sotto forma di olio o crema emolliente e lenitiva per la pelle.

Olio di Canapa: proprietà, benefici e controindicazioni

    Indice Articolo:

  1. Proprietà della canapa
    1. Terapeutiche
    2. Cosmetiche
  2. Quando e perché usare l’olio di canapa
    1. Prevenzione malattie cardiovascolari e colesterolo
    2. Artrosi, osteoporosi e artrite reumatoide
    3. Dermatiti e problemi della pelle
    4. Epilessia
    5. Sindrome premestruale
    6. Asma ed allergie
  3. Uso in cosmesi
    1. Salute dei capelli
  4. Dove comprarlo e come conservarlo
  5. Effetti collaterali e controindicazioni
  6. Approfondimenti

Grazie all’alto contenuto di proteine e acidi grassi essenziali, soprattutto omega 3, permette di mantenere un corretto equilibrio cellulare, di alto giovamento per l’organismo. E’ tra gli oli di uso comune quello che presenta un rapporto ottimale, 1:3, tra acido linoleico- Omega 6 ed acido Linolenico - Omega 3, mentre gli altri oli presentano una maggiore concentrazione di omega 6. Le controindicazioni dell’olio di canapa inoltre sono praticamente inesistenti: si potrebbero riscontrare dei problemi solo nel caso di un massiccio sovradosaggio del prodotto (sia ad uso interno che esterno), calcolabile in un uso di svariati litri al giorno, che risulta improbabile nell’uso quotidiano.

Proprietà dell’olio di canapa sativa.

L’olio di canapa, ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di canapa sativa, possiede molte proprietà benefiche per il nostro corpo, sia a livello terapeutico che cosmetico, grazie all’alto contenuto di acidi grassi insaturi; può essere utilizzato nella forma commestibile (quella dell’olio estratto dai semi di canapa), o nella forma per uso esterno, caratteristica dell’uso applicato alla cosmesi. L’olio di canapa per uso alimentare, spremuto a freddo, deve essere utilizzato a crudo in modo da non alterare le sue proprietà terapeutiche e può essere usato facilmente come condimento visto il sapore piacevole e delicato, simile a quello delle nocciole.

Proprietà terapeutiche.

Le proprietà terapeutiche dell’olio di canapa derivano principalmente dalle proteine e vitamine in esso contenuti e dalla presenza degli acidi grassi essenziali. Tra questi ultimi, l’omega 3 che favorisce una normale metabolizzazione dei grassi, aiutandoci a non aumentare eccessivamente di peso, e le proprietà che favoriscono la pulizia delle arterie e la capacità antinfiammatoria.

Proprietà cosmetiche.

Largamente utilizzato in cosmetica, l'olio di canapa, ricco di acidi grassi insaturi che svolgono una funzione trofica cutanea perchè presentano un elevato potere nutritivo, serve a mantenere la pelle elastica e compatta. Inoltre i grassi caratteristici di tale olio favoriscono una spiccata proprietà emolliente, che permette di proteggere la pelle da facili arrossamenti dovuti al freddo o da irritazioni ed infiammazioni.

Altre proprietà dell’olio di canapa fondamentali per l’utilizzo cosmetico, sono le proteine e le vitamine in esso contenute. In particolare la vitamina b1 e la vitamina b2, conferiscono morbidezza alla pelle senza però farla risultare untuosa e proteggono dai radicali liberi, perchè ne limitano il danno cellulare, proprietà caratteristica anche della vitamina e, presente a sua volta nell’olio di canapa ed antiossidante naturale. Gli acidi grassi essenziali (omega 3 e omega 6) servono a mantenere integre le membrane cellulari della pelle, pertanto conferiscono all’olio di canapa la proprietà benefica di protezione da screpolature

Approfondisci i numerosi benefici degli acidi grassi Omega 3.

Pertanto l’olio di canapa viene utilizzato per il confezionamento di una serie di prodotti cosmetici, quali creme e oli per il corpo e prodotti per la cura dei capelli, come shampoo e balsamo, e ancora creme per il viso, maschere e saponi emollienti.

Inoltre uno degli usi migliori dell’olio di canapa per scopi cosmetici è quello legato ai massaggi, vista la fluidità del prodotto e la sua alta penetrabilità.

Quando e perché usare l’olio.

Ci sono vari disturbi dell’organismo che possono essere attenuati mediante un’assunzione quotidiana di olio di canapa. In molti casi, quindi, si potrà procedere, dopo un sempre d’obbligo controllo medico, con l’assunzione di olio di canapa, nella misura di un cucchiaio da tè al giorno, se si vuole usare l’olio solo in funzione preventiva, e di uno-tre cucchiai da tavola (usati a crudo) durante il corso della giornata, a colazione, pranzo e cena, per un uso durante la effettiva presenza di una delle patologie alle quali si accennava. Vediamo nello specifico quali sono i benefici dell’olio di canapa nei singoli casi.

Prevenzione delle malattie cardiovascolari e del colesterolo.

L’assunzione di olio di canapa è raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, grazie alla presenza di acidi grassi polinsaturi (gli omega 6 e omega 3 di cui si parlava), soprattutto per quanto riguarda le malattie cardiovascolari. Le principali proprietà terapeutiche dell’olio di canapa infatti consistono nella capacità di mantenere pulite le arterie, permettendo una fluida circolazione del sangue, utile a prevenire malattie cardiovascolari e problemi di colesterolo alto.

Contro artrosi, osteoporosi e artrite reumatoide.

I semi di canapa contengono una buona quantità di calcio, magnesio e potassio, che concorrono nella cura delle ossa, prevenendo artriti e problemi legati all’osteoporosi. L’assunzione quotidiana dell’olio di canapa risulta quindi particolarmente utile soprattutto per le donne e si basa sul contenuto associato sia di calcio che di magnesio, in quanto il calcio viene meglio assimilato dall’organismo proprio se assunto assieme al magnesio.

L’olio di canapa antinfiammatorio per i problemi della pelle.

Il giusto rapporto esistente tra gli acidi grassi essenziali contenuti all’interno dei semi di canapa sativa, fa sì che l’olio che ne deriva possa avere effetti positivi per le dermatiti ed i problemi della pelle, introducendo nell’organismo la corretta quantità di tali grassi; questi acidi grassi apportano giovamento anche per la cura dell’acne, per lo stesso principio.

Un’altra delle proprietà terapeutiche riscontrate te nell’olio di canapa consiste nel suo potere antinfiammatorio, per cui può essere utilizzato nella cura di dermatiti ed allergie.

Cannabinoidi ed epilessia.

Durante le crisi epilettiche il cervello entra in iperattività, causando degli spasmi muscolari (convulsioni) a chi è colpito da tale sindrome; pertanto un giovamento potrà essere apportato dall’uso di cannabinoidi, come l’olio di canapa, vista la loro funzione antispastica e miorilassante, grazie alla presenza di tetraidro cannabinolo che crea un rilassamento del sistema muscolare riducendo gli spasmi.

L’olio di canapa analgesico nella sindrome premestruale.

L’olio di canapa è utile per agire sull’attenuazione della percezione del dolore (di lieve entità); infatti agisce limitando la sensibilità al dolore grazie al principio attivo del cannabidiolo (CBD) dalle proprietà analgesiche. Nelle donne che risentono di dolori addominali e al basso ventre o di forti emicranie durante la sindrome premestruale pertanto può essere consigliata l’assunzione di olio di canapa, nel dosaggio di un cucchiaio a pasto, che agisce come antiinfiammatorio e miorilassante grazie al principio attivo degli acidi gamma linoleici, contenuti nella canapa, portando a una decontrazione muscolare, causa degli spasmi addominali ricorrenti in queste situazioni.

L'olio di canapa per curare l’asma e le allergie.

Gli asmatici possono trarre giovamento dall’uso dell’olio di canapa visto l’effetto dilatatore che i cannabinoidi hanno sui bronchi, permettendo una più facile respirazione grazie all’effetto di dilatazione che hanno sulle vie respiratorie, garantendo così un regolare flusso di ossigeno in soggetti colpiti da problemi come l’asma. Al momento tuttavia si sta sperimentando quale sia la formula migliore da assumere in questo caso, soffermandosi attualmente solo sulla somministrazione di olio alimentare di canapa.

Grazie alla proprietà antinfiammatoria, dovuta al cannabidiolo, l’olio di canapa limita le irritazioni causate dalle allergie. Questo grazie al contenuto di edestina ed albumina, che permettono di combinare tutti gli acidi essenziali per formare le immunoglobine, ovvero gli anticorpi necessari a prevenire e limitare i processi infiammatori.

Uso in cosmesi della canapa.

Per effetti benefici a livello cosmetico, l’olio di canapa può essere usato per trattare la pelle secca o come olio da massaggio, che renderà la pelle morbida e liscia al tatto, grazie alla sua elevata untuosità e fluidità.

Salute dei capelli.

L’olio di canapa apporta dei benefici consistenti anche per quanto riguarda la salute dei capelli, grazie alle proprietà vitaminizzanti, che curano i capelli particolarmente secchi e sfibrati, ridonando il corpo e il volume del capello sano. Pertanto è possibile applicare l’olio di canapa sui capelli ancora umidi, dopo lo shampoo, esercitando un lieve massaggio e lasciando in posa per qualche minuto prima di risciacquare.

Dove comprare l’olio di canapa e come conservarlo.

In generale è possibile acquistare l’olio di canapa per uso alimentare in negozi biologici ben forniti; si presenta con un colore scuro ed è necessario conservarlo in contenitori di vetro scuro, che lo preservino dalla luce, per preservare il magnesio contenuto nella clorofilla dei semi, oltre che le proprietà terapeutiche di cui dispone. Oltre che al riparo dalla luce, andrebbe conservato in un contenitore chiuso ermeticamente, per gli stessi motivi appena elencati. Inoltre è possibile trovare l’olio di canapa naturale anche presso le migliori erboristerie, dove, su ordinazione, si possono richiedere anche i semi di canapa.

Effetti collaterali e controindicazioni.

Gli effetti collaterali della canapa riguardano unicamente il contenuto tossico del Thc, che tuttavia è presente in dosi davvero minime all’interno dei semi comuni di canapa sativa. Pertanto sarebbe necessario assumere circa una decina di litri di tale olio al giorno per risentire di effetti collaterali, che in caso contrario risultano assenti.

Tuttavia è dimostrato che l’assunzione di olio di canapa possa far risultare positivi ad un test antidroga, che rileverebbe la presenza del principio della canapa, pertanto è sempre meglio avere una prescrizione medica di tale olio, per giustificarne la presenza.

Rapporto omega3 ed omega6 negli oli più comuni.

Olio di semi di lino Olio di canapa Olio di soia Olio di oliva Olio di arachidi Olio di girasole Olio di mais
4:1 1:3 1:8 1:9 1:62 1:71 1:82

Supervisione:

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Olio di Canapa: proprietà, benefici e controindicazioni"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...