Nergi: proprietà, valori nutrizionali e ricette con il baby kiwi.

Mai sentito parlare del Nergi? Quali sono le proprietà ed i valori nutrizionali del baby-kiwi? Dove possiamo comprarlo? E come possiamo utilizzarlo in cucina? Vediamolo insieme!

Nergi: proprietà, valori nutrizionali e ricette con il baby kiwi

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Valori nutrizionali
  3. Proprietà
  4. Ricette
  5. Approfondimenti

Cos’è il nergi?

Il Nergi, conosciuto anche come baby Kiwi è un frutto dalle piccole dimensioni (2-3 cm di diametro!) nato dall’incrocio di 2 specie, ed appartenente alla specie di piante di Actinidia arguta, originarie dell’Asia orientale (tanto che questo frutto è chiamato anche kiwi siberiano).

Le origini di questo frutto ibrido.Il baby-kiwi è stato ottenuto, nei primi anni del ‘900, dall’incrocio di diverse piante appartenenti alla specie Actinidia arguta da studiosi neozelandesi. Si può pensare che esso sia un prodotto OGM, ma le fonti confermano come esso sia ottenuti da un incrocio naturale.

Il periodo in cui cresce e matura è compreso tra la fine del periodo estivo e l’inizio del periodo autunnale (fine agosto/fine settembre), il che lo rende un ottimo alleato per contrastare i primi raffreddori e i primi sintomi dell’influenza (come vedremo a breve è ricco di vitamina C!)

Puoi approfondire le proprietà del kiwi

Sebbene venga definito baby kiwi, il nergi ha una buccia liscia e non ruvida, tanto che nella maggiorparte dei casi viene mangiato senza essere sbucciato!

Il sapore di questo particolare frutto un equilibrato contrasto tra il dolce e l’acido.

Nonostante la sua esistenza millenaria, il nergi è stato introdotto in Italia da pochissimi anni (circa due anni fa) e ad oggi possiamo trovarlo solo in alcuni supermercati.

Il prezzo?

Se il gusto del kiwi siberiano risulta essere piacevole ed equilibrato, purtroppo non si può dir lo stesso del prezzo: è di 2.50/2.70 euro per una vaschetta di plastica contenente 125 grammi di prodotto!

Ma quali sono i valori nutrizionali del nergi?

Per 100 g (grammi) di prodotto abbiamo:

  • 77 kcaL
  • 18 g di carboidrati. di cui 3.2 g di fibra
  • 1.2 g di proteine
  • 0.6 g di grassi
  • 5.6 mg di sodio
  • 288 mg di potassio
  • 49.5 mg di calcio
  • 19.4 mg di magnesio
  • 24.9 mg di fosforo
  • 52 mg di vitamina C
  • 5.28 mg di vitamina E

A prima vista possiamo, quindi vedere come questo prodotto siaa basso contenuto calorico e come sia ricco di vitamine antiossidanti (la E  e la C)

Beh che dire, a me ha messo molta curiosità, soprattutto per le sue proprietà benefiche! Vediamole insieme e mi darete ragione!

Proprietà benefiche del baby-kiwi.

Osservando i valori nutrizionali innanzitutto salta all’occhio un basso tenore calorico, facendo supporre che il nergi sia ottimo da consumare anche per chi sta seguendo una dieta ipocalorica.

Ma quali altre proprietà possiede?

  • Proprietà antiossidante: la presenza di vitamina E e, soprattutto, di vitamina C, rende il baby-kiwi un prodotto ottimo nel contrastare l’invecchiamento e lo stress ossidativo! D’altronde la vitamina C e la vitamina E sono ottimi “scavenger” dei radicali liberi;
  • Proprietà antidiabetiche: il suo basso contenuto in zuccheri e la sua ottima quota di fibra lo rendono adatto a chi soffre di diabete. Ricordiamoci che, soprattutto la fibra riduce l’assorbimento degli zuccheri e contrasta l’iperglicemia!
  • Protezione contro le malattie cardiovascolari: osserviamo bene la tabella dei valori nutrizionali, il nergi ha una quota bassissima di grassi. E il colesterolo? Non vi è traccia! Questo lo rende un alimento ottimo da consumare per chi è affetto da ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia (elevato tasso di colesterolo e trigliceridi nel sangue). Inoltre, l’elevato contenuto di potassio lo rende utile a contrastare l’ipertensione (gli ultimi studi confermano come questo minerale possa concorrere nell’abbassare i livelli di pressione arteriosa in chi soffre di ipertensione).
  • Protezione contro i sintomi influenzali: la presenza della vitamina C è sicuramente un ottimo alleato per contrastare i primi sintomi dell’influenza del periodo autunnale. E’ risaputo come la vitamina C possa rinforzare il sistema immunitario.
E per i bambini?Il baby-kiwi è anche un ottimo alleato dei più piccoli essendo ricco di calcio!

Come si mangia il nergi? Ricette e consigli.

Come già detto il nergi può essere mangiato fresco, anche con tutta la buccia.

Ma oltre ad utilizzarlo come un semplice frutto post pasto, o come spuntino mattutino o pomeridiano, il baby-kiwi può essere utilizzato per creare delle gustose ricette.

  • Ad esempio, può essere utilizzato per confezionare un ottimo panino vegetariano, usando del formaggio spalmabile, carote, zucchine e mezza confezione di nergi;
  • Se siete ghiotti di insalate non dovete farvi sfuggire l’insalata con quinoa, pollo, formaggio e nergi (150 g di frutto, 60 g di quinoia, prezzemolo quanto basta o q.b., scaglie di parmigiano circa 10 g, 100 g di petto di pollo, condito con olio extravergine di oliva, sale q.b. e pepe)
  • Oppure se siete amanti del pesce, potete confezionare dei rotoli con salmone affumicato e nergi: si utilizzano 250 g di nergi (una vaschetta), 100 g di salmone affumicato, un pugno di misticanza e si condisce con aceto, olio extravergine di oliva, sale e pepe (q.b.). Gli ingredienti si mettono su un letto di misticanza e si forma un rotolo gustoso!

Che dire, questo piccolo frutto può essere sfruttato sia per le sue ottime proprietà benefiche sia per chi ha molta fantasia in cucina! Ed ora tocca a voi: assaggiatelo, non vi pentirete sicuramente!

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Maria Innocente (Scienze della nutrizione)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Nergi: proprietà, valori nutrizionali e ricette con il baby kiwi"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...