Morso di Ragno: sintomi, cura e rimedi.

Il morso di ragno, è un evento piuttosto comune e solitamente relativo a piccoli ragni “domestici” la cui puntura provoca al massimo una reazione locale nella zona del morso. Esistono però dei ragni il cui morso può essere letale o causare grave sintomatologia. In questi casi è necessario recarsi immediatamente al pronto soccorso. In tutti gli altri casi la sintomatologia può essere trattata con pomate al cortisone, oppure con rimedi naturali. Approfondiamo.

Morso di Ragno: sintomi, cura e rimedi

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Sintomi
  3. Terapie
  4. Approfondimenti

Morso di ragno: caratteristiche.

Il morso di ragno è un evento abbastanza comune che può essere anche molto fastidioso. Generalmente però oltre il fastidio la puntura del ragno comune non causa particolari problemi, se non sintomi localizzati che tendono a scomparire con rimedi naturali e farmaci da banco. Soltanto l'1% delle specie di ragno esistenti al mondo (circa 200 su oltre 42000 specie esistenti) provocano sintomi mortali ed in Italia appartengono a 4 diverse specie (tarantola, malmignatta, ragno violino e vedova nera). Se si viene punti da uno di questi ragni è necessario recarsi immediatamente al pronto soccorso perchè se si perde tempo il soggetto colpito può morire nel giro di poche ore. La puntura di ragno si presenta solitamente con due piccoli forellini ravvicinati, che rappresentano i segni dei denti.

I sintomi dei morsi pericolosi: le tipologie di veleno.

Qualora si venga morsi da uno dei ragni considerati pericolosi per la salute dell'uomo i sintomi sono legati al tipo di tossina che il ragno rilascia.

Solitamente il veleno agisce in 30 - 60 minuti ma alcuni dei sintomi possono manifestarsi dopo 12 - 36 ore dalla puntura.

Abbiamo due tipologie di veleno pericoloso per l'uomo:

  • neurotossico, ovvero che causa come sintomo principale una tossicità a livello del sistema nervoso che si manifesta con spasmi e crampi muscolari, difficoltà respiratorie, eccessiva attività delle cellule neurali e morso molto doloroso. Questi sintomi sono causati dalla tossina velenosa che agisce a livello di diverse vie di segnalazione cellulare come ad esempio a livello del rilascio del neurotrasmettitore acetilcolina, o a livello di alcuni canali ionici cellulari come quelli del sodio. La vedova nera è un tipo di ragno con veleno neurotossico.
  • Necrotossico, ovvero questa tossina velenosa manda in necrosi (morte cellulare) i tessuti del corpo. È un tipo di veleno posseduto dal ragno violino e dalla malmignatta e provoca sintomi leggeri quali vomito, nausea, dolori muscolari e febbre, e sintomi importanti e gravi quali emolisi (rottura dei globuli rossi), riduzione delle piastrine, formazione di ulcere necrotiche che possono avere un diametro superiore ai 20 cm, necrosi dei tessuti che si trovano vicino al morso, insufficienza renale e morte.
Un riferimento particolare merita la tarantola il cui veleno non è delle tipologie sopra indicato ma può provocare comunque effetti gravi e letali se il soggetto risulta allergico al veleno. Si manifesta quindi, nei soggetti predisposti, uno shock anafilattico molto grave che necessita di assistenza medica immediata.

I sintomi dei morsi dei ragni innocui.

Nel 99% dei casi i ragni che pungono sono ragni domestici ed innocui e non provocano effetti gravi o sistemici.

I sintomi che si manifestano quindi sono per lo più localizzati nella zona del morso come ad esempio:

  • arrossamento e gonfiore con sensazione di calore.
  • Leggero rialzo termico (febbre non superiore a 37,5°C).
  • Bruciore o prurito che possono essere localizzati proprio nella zona del morso o estendersi a tutta la zona circostante (per esempio estendersi a tutta la gamba).
  • Formicolio o intorpidimento della zona colpita.

Raramente si manifestano sintomi sistemici quali nausea, vomito, tachicardia, e quando si manifestano possono essere causati o da una reazione allergica al veleno o dallo spavento per l'essere stati punti.

Rimedi e terapie: dipendono dal tipo di ragno!

Per trattare in modo efficace il morso di ragno bisogna intanto sapere da quale ragno si è stati punti, cioè se è un ragno innocuo, ed in quel caso basteranno dei rimedi naturali o dei farmaci da banco per alleviare i sintomi, o se è un ragno pericoloso, ed in quel caso è necessario recarsi immediatamente al pronto soccorso.

Rimedi naturali.

Quando a pungerci è un ragno innocuo di quelli di piccole dimensioni che spesso si ritrovano in casa, è possibile trattare il morso con rimedi naturali quali ad esempio:

  • Lavare accuratamente la ferita con acqua fredda ed applicare una garza sterile per coprirla e prevenire infezioni.
  • Applicare del ghiaccio per ridurre l'infiammazione.
  • Applicare una miscela di bicarbonato di sodio (3 parti) e acqua (1 parte), realizzata miscelando i due ingredienti finchè non si forma una pasta. Applicarla sulla zona colpita e lasciare in posa per circa 15 - 30 minuti. In questo modo si accelera la guarigione della ferita.
  • Rimedi fitoterapici come il basilico il quale, grazie al suo contenuto di estragolo, linalolo, canfora ed eugenolo, ha proprietà antipruriginose ed antidolorifiche. Si utilizza tritando alcune foglie di basilico ed applicandole direttamente sulla ferita.
  • Utilizzare una miscela di curcuma (che contiene principi attivi antinfiammatori come la curcumina) ed olio di oliva (che contiene principi attivi emollienti e cicatrizzanti come gli acidi grassi polinsaturi) da applicare direttamente sul morso. La miscela si prepara mescolando 1 - 2 cucchiaini di curcuma con 1 cucchiaino di olio di oliva o una quantità necessaria ad ottenere una crema pastosa da applicare e tenere in posa per 10 - 15 minuti.
  • Rimedi omeopatici quali Natrum muriaticum da usare in concentrazione 15CH con una posologia di 5 granuli un giorno si e uno no, oppure Talentula cubensis, in caso di dolore molto forte, alla concentrazione 9 CH e con una posologia di 5 granuli ogni tre ore.

Rimedi medici.

I rimedi medici possono essere utilizzati sia per i morsi di ragni pericolosi che per i morsi di ragni innocui.

Nel primo caso i medici potrebbero decidere di somministrare:

  • Benzodiazepine, che servono a rilassare i muscoli ed a contrastare i potenti spasmi muscolari.
  • Oppiacei ed analgesici, per ridurre la forte sintomatologia dolorosa.
  • Antidoto, in base al tipo di ragno che ha provocato il morso, che ha la capacità di bloccare l'azione della tossina.
  • Iodopovidone per disinfettare le ulcere.

Nel caso di ragni innocui invece i rimedi medici comprendono i farmaci antidolorifici da banco come ad esempio:

  • Pomate antistaminiche o a base di cortisone (ad esempio idrocortisone all'1%) per ridurre prurito e infiammazione.
  • Paracetamolo da assumere per via orale se il dolore è molto forte.
  • Antibiotico, nel caso in cui la ferita si infetti.

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista)

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Morso di Ragno: sintomi, cura e rimedi"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...