Mela: proprietà, calorie, valori nutrizionali, benefici e controindicazioni.

La mela con poche calorie, ma ricca di vitamine, minerali e fibre è il frutto ideale per la dieta e non solo: è buona e fa anche bene! Scopriamo quali sono tutti gli effetti benefici di questo frutto i suoi valori nutrizionali ed anche i lievi effetti collaterali che possono rappresentare una controindicazione alla sua assunzione.

Mela: proprietà, calorie, valori nutrizionali, benefici e controindicazioni

    Indice Articolo:

  1. Calorie e valori nutrizionali
  2. Proprietà
  3. Controindicazioni
  4. Approfondimenti

Calorie e valori nutrizionali della mela.

La mela è un frutto dal sapore dolce e gradevole che si può mangiare in qualsiasi periodo dell’anno, visto che ogni stagione ha le sue qualità di mele e che può facilmente essere conservata.

Le diverse varietà di questo pomo.

Frutto popolare in tutta Europa, in particolar modo in Italia, dove viene da secoli considerata il frutto della salute e del benessere per antonomasia la mela è presente solo in Italia in quasi 1000 varietà. Tra le più comuni e prelibate abbiamo:

  • Mela annurca è una varietà campana che presenta una polpa soda e croccante, profumo lieve e sapore leggermente aspro. E’ ricca di vitamine, fibre e sali minerali

  • Mele golden delicios è la varietà di mela più comune, ha un colore giallo e polpa dolce e croccante. Coltivata soprattutto in Val d’Aosta la golden è una mela ricca di fruttosio

  • Mela granny smith è meglio conosciuta come mela verde. Poco zuccherina, croccante ed acidula, è ricca particolarmente di magnesio.

  • Mela imperatore è una mela rossa con polpa bianca e consistente, poco succosa e dal sapore dolce acidulo.

  • Mela renetta è originaria della Francia ma diffusa in Val d’Aosta ed in Piemonte. Ha un aspetto rugoso e colore giallo verde. Il sapore varia a seconda della maturazione, più asprigna la renetta invernale, dolce e pastosa quella primaverile.

  • Mela stark è ricca di carotene e retinolo, ha colore rosso intenso, sapore dolce e aroma intenso. Molto diffusa in Lombardia.

  • Mela cotogna è un ibrido tra mela e pera utilizzata soprattutto per confetture, gelatine e liquori. Ha una polpa soda ed acidula ed è ricchissima di pectina.

Le percentuali caloriche delle mele variano leggermente sia in base alla tipologia che al grado di maturazione del frutto.

Calorie e valori nutrizionali della mela

Anche i valori nutrizionali si discostano di poco tra una varietà e l’altra, unica variante apprezzabile è osservabile nelle mele cotogne che hanno meno zuccheri (6 g contro i 10 delle altre varietà) e molte più fibre (6 g contro i 2,6 delle altre varietà).

Mela senza buccia Kcal 53

Acqua 83 g

Proteine 0,3g

Grassi 0,1g

Carboidrati 13 g

Fibre 2 g

Vitamina A 8 g

Vitamina C 6 g

Mela con la buccia 38 kcal

Acqua 85 g

Proteine 0,2g

Grassi 0g

Carboidrati 10 g

Fibre 2,6 g

Le proprietà: perchè fa bene mangiare questo frutto.

Come dice il vecchio detto popolare “una mela al giorno toglie il medico di torno” la mela è infatti considerata un vero e proprio farmaco naturale, frutto ricco di vitamine e nutrienti importanti per l’organismo quali potassio, vitamine acido citrico e acido malico, che le donano numerose proprietà benefiche:

  • Nutrimento e leggerezza: adatta alle diete. La mela è un frutto leggero e abbastanza magro in quanto cento grammi corrispondono a circa quaranta calorie, di cui solo 10 grammi di zuccheri, Questa scarsa concentrazione di zuccheri la rende un frutto adatto anche a chi soffre di diabete. Inoltre la presenza di fibre da un maggiore senso di sazietà ed è pertanto un ottimo spuntino.

  • Regola il colesterolo. Se consumate in maniera regolare, le mele abbassano il colesterolo cattivo presente nell’organismo, perchè hanno potere antiossidante conferitogli dalle vitamine, dall’acido folico e dai flavonidi ed è per questo che le mele vengono considerate un ottimo strumento per prevenire ictus e infarti.

  • Vitalità e relax. Grazie alla vitamina B1 presente nella mela, questa ha proprietà in grado di contrastare l’inappetenza, la stanchezza e il nervosismo.

  • Digestione. Grazie alla vitamina B2, si può dire che la mela facilita la digestione, protegge le mucose intestinali.

  • Pulizia dei denti e della bocca. Mangiare una mela a fine pasto contribuisce, oltre che ad accelerare la digestione, anche a rinfrescare la bocca, infatti, grazie alle fibre e all’acido ossalico favorisce la pulizia e lo sbiancamento dei denti e rende l’alito più fresco e leggero.

  • Proprietà astringenti e contro la stitichezza. Sebbene possa sembrare un controsenso mentre quando viene consumata cruda la mela può essere considerata un alimento astringente, indicato quindi in caso di diarrea o disturbi intestinali, quando viene cotta questa diventa un vero e proprio toccasana per contrastare la stitichezza, molto indicata soprattutto per i bambini che non hanno un transito intestinale regolare.

Puoi approfondire quali sono gli alimenti astringenti.

  • Depurazione.La mela vanta anche proprietà depurative, grazie alla pectina, una fibra presente al 2 per cento nella composizione della mela, in grado di depurare l’organismo da sostanze tossiche.

  • Anti invecchiamento e tumori. Gli antiossidanti presenti nella mela contrastano in maniera efficace l’azione dei radicali liberi, bloccando in maniera ottimale l’invecchiamento delle cellule della pelle, inoltre recenti studi hanno riscontrato che alcune di queste sostanze antiossidanti sono fondamentali nella lotta contro le malattie neurovegetative. Grazie ai triterpenoidi, invece può essere utile nella diminuzione del rischio di tumori.

  • Aiuta la respirazione. La mela può essere un ottimo strumento per combattere l’asma come hanno dimostrato alcuni studi che riscontravano la guarigione da asma in soggetti più assidui nel consumo di vitamine.

  • Antireumatismi. Grazie alle ai tannini ed al potassio presenti nella mela, si può riscontrare anche una certa proprietà antireumatica.

  • Bellezza e cosmesi. La mela ha delle proprietà benefiche anche per quanto riguarda il campo della bellezza e della cosmesi: è infatti utilizzata per esfoliare la pelle ed eliminare piccoli inestetismi. E’ possibile preparare degli unguenti rassodanti con succo di mela e succo di limone, o delle maschere antirughe mescolando una mela cotta tagliata a tocchetti con il latte.

Controindicazioni: quando è meglio evitare le mele.

Un frutto così ricco di benefici può avere delle controindicazioni? No! la mela non ha vere controindicazioni, ma se non assunta in modo corretto e nelle giuste dosi, può comportare degli effetti collaterali dovuti alla presenza di pectina:

Diarrea e stitichezza. Mangiare mele può aumentare la stitichezza se non accompagnate da una certa quantità di acqua, perchè la pectina forma una specie di gelatina che aumenta la consistenza delle feci.

Gonfiore. A causa delle fibre, la mela ha una tendenza a causare gas e gonfiore addominale.

Mancanza di appetito. Sempre a causa della pectina la mela da un grande senso di sazietà e potrebbe, quindi essere controindicata per chi è sotto peso.

Malassorbimento di ferro e calcio: l’eccessivo consumo di fibre può interferire con l’assorbimento del ferro e del calcio e quindi favorire l’osteoporosi.

Nautalmente questi sono casi limite che possono verificarsi quando il consumo di mele non è integrato in una corretta alimentazione, ma in diete ipocaloriche che tendono ad eccedere nel consumo di fibre.

Supervisione: Maria Grazia Cariello

COMMENTI


INDICE
Condividi su Facebook
"Mela: proprietà, calorie, valori nutrizionali, benefici e controindicazioni"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...