Meditazione: benefici, tecniche, esercizi e tipi

La meditazione è una pratica molto diffusa in oriente che consiste nel concentrarsi e nel liberare la mente allo scopo di raggiungere uno stato di benessere interiore che si ripercuote poi sul benessere fisico. Ne esistono diverse tipologie ognuna delle quali presenta delle tecniche ben precise ma tutte hanno un aspetto in comune: concentrarsi sul respiro e sul liberare la mente da tutti i pensieri. La meditazione è utile per risolvere alcuni problemi relativi allo stress e all’ansia, per migliorare il sonno e per conoscere meglio se stessi.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Tecniche
  3. Benefici
  4. Tipologie

 

Meditazione: cos’è?

La meditazione è una pratica di rilassamento e concentrazione molto comune nel mondo orientale che si sta diffondendo anche nel mondo occidentale come disciplina olistica. Consiste nel liberare la mente dai pensieri quotidiani e rilassare la corporatura, per ottenere uno stato di benessere fisico e mentale fino a raggiungere la pace interiore. La meditazione in alcune culture è molto presente, viene addirittura insegnata nelle scuole, e numerosi libri, tra cui quelli di Osho e di Kafka, sono stati scritti riguardo a questo argomento. Esistono tantissimi tipi di meditazione, a cui si consiglia di approcciarsi sempre secondo la guida di un esperto per essere sicuri di ottenere i risultati migliori e di non fare errori che potrebbero compromettere il raggiungimento dell’obiettivo finale. Analizziamo le diverse tecniche meditative.

Tecniche meditative.

La meditazione esiste in numerose forme e pratiche che analizzeremo in dettaglio in seguito. In linea generale però possiamo dire che i punti chiave su cui si basano le tecniche di meditazione sono essenzialmente due:

In base a come viene eseguita la meditazione può essere:

Benefici psichici e fisici della meditazione.

La meditazione è una pratica che, se realizzata correttamente, apporta numerosi benefici al nostro organismo.

Ad esempio:

Tipologie di meditazione ed esecuzione

Esistono numerose tipologie di meditazione, ognuna delle quali presenta delle caratteristiche specifiche. Sebbene queste tecniche possano essere realizzate anche da soli, è sempre bene rivolgersi ad un maestro esperto.

1. Meditazione Buddista o Tibetana: i diversi tipi.

La meditazione buddista, chiamata anche tibetana poiché molto praticata dai monaci buddisti del Tibet, trae origine dalla corrente filosofica del buddismo e rappresenta la tipologia più diffusa di meditazione. Esiste in diverse forme:

I diversi tipi di meditazione Cinese

La meditazione cinese, come sottolinea il nome, è tipica della Cina.

Prevede un insieme di pratiche che possono essere suddivise in due sottotipi fondamentali, la meditazione Qigong e le meditazioni taoiste.

La meditazione taoista si esegue seduti sul pavimento con gambe incrociate, schiena dritta e occhi socchiusi che guardano un punto fisso. È una pratica talvolta difficile e pertanto si consiglia di eseguirla insieme ad un maestro.

La meditazione Indù: dal mantra allo yoga.

La meditazione indù è una tipologia di meditazione che si sviluppa a partire dalla religione induista e che quindi risulta molto diffusa nelle zone dell’India. Anche questa tipologia di meditazione si suddivide in sottotipi:

Uno dei sottotipi più diffusi di meditazione indù è la cosiddetta meditazione yoga.

Questa tipologia di meditazione si esegue in posizione seduta a gambe incrociate (facendo in modo che il bacino risulti posizionato al di sopra delle ginocchia) e schiena dritta e solitamente si avvale dell’utilizzo di un mantra per concentrarsi.

Si suddivide a sua volta in diversi sottotipi:

La meditazione yoga va eseguita solitamente insieme ad un maestro esperto poiché le tecniche sono molte, variabili e talvolta possono risultare anche pericolose se non eseguite nel modo e nella posizione corretta.

Le altre tipologie di meditazione.

Vi sono altre tipologie di meditazione che non rientrano strettamente nelle categorie sopra citate. Tra queste abbiamo la meditazione:

Supervisione: Maria Grazia Cariello - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista)