Massaggio plantare.

Il massaggio plantare è divenuto nella società di oggi una tecnica molto ricercata e gettonata da parte di tutti coloro che decidono di prendersi cura della propria persona raggiungendo attraverso l’estetica e il relax il  benessere del corpo. La guida offre  informazioni utili su questa pratica molto in voga, illustrandone tecniche, effetti benefici, non mancando di  sollevare anche dubbi sulla sua possibile validità.

Massaggio plantare

La tecnica del massaggio plantare.

In una società in cui il benessere del corpo appare sempre più legato a centri benessere che alla medicina, con una filosofia new age che mira alla cura del corpo con tecniche alternative e naturali, il massaggio plantare diventa un capo saldo dei nuovi approcci benefici.

In particolare, la riflessologia plantare (arte molto antica ridivenuta popolare di recente) si poggia sulla teoria per cui il nostro corpo è attraversato da flussi di energia che si incanalano diversamente nei diversi organi.Secondo tale tecnica, la pianta del corpo rappresenta una sorta di mappatura del nostro corpo e ad ogni punto di essa corrisponde un organo ad esso collegato attraverso un riflesso.

Ad esempio se una pressione su un determinato punto della pianta del piede ci causa dolore, secondo queste valutazioni energetiche-funzionali, è ipotizzabile che nella parte del nostro corpo ad esso connessa sia presente uno squilibrio o un problema. Allo stesso modo, trattando la pianta del piede, si possono ottenere effetti benefici su tutto il nostro organismo, riuscendo a riportare equilibrio all’interno dell’organismo.

Sebbene non vi siano prove scientifiche sull'efficacia della tecnica, non mancano coloro che riferiscono di averla praticata con risultati positivi.

Mappatura riflessologica.

La riflessologia plantare, come abbiamo già accennato, sostiene che il piede sia una sorta di specchio del corpo. Ogni parte della pianta del piede sarebbe collegata una parte del nostro organismo e trattando un punto diverso di essa si inciderebbe sull’organo corrispondente. Riportare un elenco completo delle corrispondenze sarebbe qui troppo lungo; ci limiteremo dunque a fare qualche esempio:

  • Alluce: Testa e cervello.
  • Ultimo dito: Seni paranasali.
  • Piede sinistro: Parte sinistra del corpo.
  • Piede destro: Parte destra del corpo.
  • Tallone: Zona dei genitali, bacino, ecc.

... e così via.

Effetti benefici del massaggio plantare.

Conferisce equilibrio al proprio organismo.

Il primo effetto positivo del massaggio plantare, secondo la tecnica della riflessologia plantare, consiste nel ridonare equilibrio al nostro organismo andando a trattare tutti quei punti della pianta del piede che rappresentano i riferimenti degli organi affetti da disturbi. In particolare gli esperti di riflessologia plantare sostengono effetti benefici soprattutto per chi soffre di problemi intestinali (come coliti o stipsi) o legati al ciclo mestruale.

Dona relax.

Come ogni massaggio, il massaggio plantare dona relax al nostro organismo, portando un rilassamento della muscolatura e quindi effetti benefici per tutti quei disturbi legati a tensione e stress, come può accadere sia per problemi muscolari, sia per emicranie o ancora ipertensione e insonnia.

Migliora la circolazione sanguigna.

Un massaggio plantare  crea risultati positivi non solo per il rilassamento del corpo, ma attraverso quest’ultimo un miglioramento della circolazione sanguigna con effetti non solo globali per il nostro corpo, ma anche locali, riducendo tutti quei fastidi dovuti a pesantezza e gonfiore dei piedi.

Effetto placebo.

Molto spesso coloro che credono nell’efficacia di questa tecnica, finiscono per risentire effettivamente risultati benefici sul proprio organismo; questo molto spesso è dovuto ad un condizionamento dovuto alle credenze e alle aspettative del paziente stesso.

Sedute e tecniche.

Per sottoporsi a un massaggio plantare è possibile o affidarsi alle mani di un esperto che, dopo le dovute analisi,  praticherà massaggi suddivisi in un numero vario di sedute (generalmente 6 o 8) o possiamo imparare la tecnica e sperimentarla da soli.

Vi sono diverse pubblicazioni che permettono di acquisire la tecnica del massaggio plantare. La prima nozione consiste nel imparare la mappatura e a creare la necessaria pressione sui vari punti del piede, attraverso movimenti del pollice. Inizialmente, si preferisce trattare il piede coperto di talco, per ammorbidire il tocco e far sì che esso si abitui alla pressione che verrà esercitata.

Attenzione!

Non perdere di vista che la Riflessologia plantare non va considerata un' alternativa alla medicina: è sempre un professionista in medicina che deve diagnosticare e curare gli eventuali disagi e malesseri. Questa tecnica va  integrata alla medicina tradizionale e fa parte di quel complesso di pratiche più naturali che prendono in considerazione in maniera olistica il nostro organismo, valutandolo come un sistema integrato che per essere in salute deve essere in perfetto equilibrio.

COMMENTI


SU
Condividi su Facebook
"Massaggio plantare"

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Benessere360, non mostrare più questo box.

CARICANDO...